Utilizzare un multimetro

Nel video trovi dettagli e contenuti extra: utilizzare un multimetro sarà ancora più semplice
DIFFICOLTÀ
CONDIVIDI

Vero e proprio tester multifunzione, il multimetro è uno strumento indispensabile per tutti gli appassionati del fai da te.

Step 1
Metti in funzione il multimetro

I cavetti di misurazione: L’apparecchio è dotato da un lato di due cavetti di misurazione con puntali a impugnatura isolata.

La boccola COM: Dall’altro lato è dotato di boccole elettriche. Il cavetto nero si collega alla boccola COM, comune a tutte le misure.

Boccola a destra: La boccola a destra fornisce le misure di tensione, resistenza, prova di diodi e continuità. A essa va collegato il cavetto rosso.

Boccole di sinistra: Le due boccole di sinistra forniscono le misure di intensità. Le misure sono visualizzate su un quadrante.

Le funzioni: Le funzioni si selezionano tramite un commutatore rotante.

Step 2
Misura la tensione

Corrente alternata: Per verificare che una presa di corrente sia alimentata, collega l’apparecchio e ruota il commutatore sulla funzione Voltmetro in corrente alternata. Se è dotato di calibrazione, posizionalo per sicurezza su 1000 V, il valore più alto.

Presa sotto tensione: Collega il cavetto rosso alla boccola con il simbolo delle Volt e inserisci i puntali nella presa. Se non viene visualizzata la tensione, il circuito non è alimentato.

Fase e neutro: I colori dei fili non sono sempre indicatori affidabili. Con il multimetro è facile distinguere la fase dal neutro confrontandoli con il potenziale di terra, il filo verde/giallo. Fra la terra e il neutro, la tensione è prossima allo zero. Fra la fase e la terra supera i 220 volt.

Corrente continua: Collega l’apparecchio e seleziona la funzione Voltmetro in corrente continua. Se l’apparecchio è dotato di calibrazione, posizionati sul valore immediatamente superiore, ad esempio 2 per una pila da 1,5 volt o 20 per una batteria auto da 12 volt.

Le pile: Posiziona il puntale rosso sul positivo e nero sul negativo. Se la batteria è ben carica, la misura deve essere leggermente superiore al valore presunto.

Le batterie al piombo: Anche le batterie al piombo mostrano un valore superiore quando la carica è al massimo.

Step 3
Misura l’intensità

Il consumo di corrente alternata: Per misurare il consumo di un apparecchio o di un circuito collegato alla rete elettrica, posiziona l’apparecchio sulla funzione Amperometro (A), poi collega il cavetto rosso alla boccola che indica l'amperaggio massimo, generalmente a sinistra della boccola COM.

I puntali: Rimuovi il fusibile o abbassa l’interruttore interessato e posiziona i due puntali.

Il consumo di corrente continua: Seleziona la funzione Amperometro in corrente continua e collega il cavetto rosso alla boccola mA, a sinistra della boccola COM.

Step 4
Misura la continuità

Solo su un impianto privo di tensione: Il test di continuità verifica lo stato di un fusibile o l’eventuale sezionamento di un conduttore. Seleziona la funzione Ohmetro e collega il cavetto rosso alla boccola più a destra.

Il fusibile: Testa il fusibile con un puntale su ciascun lato. Se è fuso, il quadrante non mostrerà alcuna variazione e rimarrà sul valore 1 di esempio. Se è integro, indicherà 0. Generalmente, il multimetro emette un bip se il collegamento è integro, per evitarci di guardare il quadrante.

Vuoi scaricare la descrizione del progettoScarica pdf