Come posare un rivestimento esposto all’acqua

Nel video trovi dettagli e contenuti extra: posare un rivestimento esposto all’acqua sarà ancora più semplice.
DIFFICOLTÀ
CONDIVIDI

La posa di un rivestimento esposto all’acqua è facile da eseguire e da mantenere. Grazie a prodotti idrorepellenti specifici puoi garantire la perfetta tenuta stagna dei rivestimenti più esposti all’acqua come piastrelle e mosaici. L’operazione è quindi particolarmente consigliata in locali come il bagno e la cucina. Farlo è facile e bastano cinque semplici step: prepara il fondo, prepara la posa, posa le piastrelle, esegui i tagli e, infine, stucca le fughe.

Step 1
Prepara il supporto

Il supporto: Per favorire l’aderenza della colla, il supporto deve essere integro, stabile e pulito. Gratta le eventuali irregolarità, poi passa uno scopino.

Se sulla superficie è stata applicata una vernice laccata, rendila più ruvida passando prima un foglio abrasivo e poi una spugna.

Rendere impermeabile: Proteggi il pavimento con il telo, poi applica l’aggrappante con il rullo in lana o un pennello grande, a passate incrociate. Lascia asciugare per 3 ore e applica nello stesso modo la prima mano di impermeabilizzante.

Posa la bandella impermeabilizzante negli angoli, aiutandoti con una spatola.

Dopo 4 ore, applica la seconda mano di impermeabilizzante, sempre a passate incrociate, e lascia indurire per almeno altre 4 ore.

Step 2
Prepara la posa

Una guida precisa: I muri e il pavimento non sono sempre perfettamente perpendicolari, perciò inizia dalla seconda fila. Appoggia una piastrella alla parete, aggiungi lo spessore di due distanziatori e traccia un segno.

Posiziona sul segno un listello orizzontale, che farà da guida per la posa. Aiutati con la livella e fissalo con i chiodi.

Per il listello verticale, prendi come riferimento l’angolo della parete: anche in questo caso tieni conto della larghezza di una piastrella più lo spessore dei distanziatori. Su una parete in cartongesso usa chiodi specifici per cartongesso.

Step 3
Prepara le piastrelle

Prima della posa, apri le confezioni e mescola le piastrelle tra loro, per equilibrare eventuali differenze di colore.

La colla cementizia: Prepara la colla seguendo le indicazioni del produttore.

Stendila con la spatola dentata su una superficie pari a due o tre piastrelle, a partire dall’incrocio dei listelli. Tirala con la spatola per uniformare lo spessore.

Se le piastrelle misurano meno di 30 cm, usa una spatola con denti da 6 mm.

Se le piastrelle misurano più di 30 cm, stendi la colla anche sul retro della piastrella.

La prima piastrella: Posa la prima piastrella e falla aderire bene, con leggeri colpi di mazzetta in gomma.

La prima fila: Posa le altre piastrelle nello stesso modo, inserendo i distanziatori per le fughe.

Procedi in questo modo fino a completare la fila. Usa il battipiastrelle tra una piastrella e l’altra per regolare la planarità.

Le file successive: Procedi con la posa lungo il listello verticale, prestando attenzione alla regolarità delle fughe.

A posa ultimata, togli i listelli per completare la parete.

Copri i segni di chiodi e viti con un impermeabilizzante e attendi 4 ore per la completa asciugatura.

Step 4
Esegui i tagli

I tagli dritti: Posiziona la piastrella sul tagliapiastrelle e taglia, esercitando una pressione regolare da un’estremità all’altra. Per tagli dritti o angolari, puoi anche usare un tagliapiastrelle elettrico.

I tagli curvi: Traccia la linea di taglio sulla piastrella con la matita grassa, poi incidila con la punta.

Termina il taglio con una smerigliatrice o con una tenaglia.

Step 5
Stucca le fughe

Lascia asciugare per il tempo indicato nella scheda tecnica della colla poi prepara lo stucco: al posto dell’acqua, mescolalo con un idrorepellente liquido, per renderlo più impermeabile. Lascialo riposare per 10 minuti.

Riempi le fughe con lo stucco, aiutandoti con il frattone in gomma. Passalo in diagonale, in modo da fare entrare bene lo stucco nelle fughe senza inciderlo. Elimina l’eccedenza di prodotto.

Quando il prodotto comincia a indurire, passa uno straccio asciutto, con movimenti circolari. Attendi circa 20 minuti e passa il frattone in spugna, sciacquato frequentemente con acqua pulita. Lascia asciugare, poi ripassa la superficie con degli stracci puliti.

Se il giorno successivo, dopo un’ultima passata con un panno umido, noti ancora qualche residuo di stucco, usa un detergente specifico. Applica infine il silicone intorno alla vasca o al piatto doccia e lascia asciugare almeno 48 ore prima dell’utilizzo.

Vuoi scaricare la descrizione del progettoScarica pdf