Come installare un sistema di irrigazione interrato

Nel video trovi dettagli e contenuti extra: installare un irrigatore a goccia sarà ancora più semplice!
DIFFICOLTÀ
CONDIVIDI

Installare un sistema di irrigazione interrato è una soluzione discreta, efficace e facile da realizzare che libera dall’impegno dell’irrigazione quotidiana. Consente comodamente di annaffiare il prato e le piante del giardino agli orari più consoni evitando inutili sprechi d’acqua. Realizzarlo è facile e bastano cinque semplici step: prepara l’installazione, realizza le canalette, installa la rete, installa il programmatore, termina l’installazione.

Step 1
Prepara l’installazione

La portata dell’acqua: Apri il rubinetto dell’acqua del giardino e riempi un secchio da 10 litri. La pressione dell’acqua deve consentire di riempirlo almeno in 27 secondi, che corrispondono a 22 litri al minuto.

Confronta la portata del sistema con la portata dei diversi tipi di irrigatore. Determina il numero di irrigatori del circuito. Se la portata non è sufficiente per alimentarli tutti contemporaneamente, l’irrigazione deve essere effettuata a zone e a turno.

Il progetto: Disegna il giardino su un foglio e disponi gli irrigatori. Con un compasso, segna la superficie coperta dall’acqua. Per un’irrigazione uniforme, le diverse zone dovranno sovrapporsi.

Evidenzia il punto di partenza del circuito, vicino al rubinetto del giardino.

Il materiale: Annota sulla piantina il tipo di irrigatori e di raccordi: a tee, a gomito, con prolungamento.

Step 2
Realizza le canalette

Il tracciato: Sulla base del progetto, pianta i paletti in corrispondenza degli irrigatori. Collegali tra loro con lo spago e individua la posizione dei tubi.

Marchia il percorso con il gesso, poi rimuovi paletti e spago. Per facilitare il lavoro, conviene tagliare l’erba del prato.

Le canalette: Le canalette devono essere larghe 10 cm e profonde almeno 20 cm, 25 cm in corrispondenza di irrigatori, valvole o prese d’acqua.

Rimuovi le zolle di terra. Per poterle rimettere al loro posto una volta concluso il lavoro, taglia la terra prima da un lato con la vanga, poi passa sull’altro lato e togli la zolla.

Dissoda e rimuovi la terra.

Aggiungi uno strato di 5 cm di ghiaia, che faciliterà il drenaggio dell’acqua di scarico.

Step 3
Installa la rete

Il primo irrigatore: Comincia dall’irrigatore più lontano: posiziona sul tubo il raccordo a gomito e l’irrigatore, fissato con il nastro di teflon.

Inserisci nel terreno il paletto che farà da supporto all’irrigatore. Fissa l’irrigatore al paletto con il nastro adesivo.

Gli irrigatori successivi: Srotola il tubo nella canaletta fino all’irrigatore o alla derivazione successiva. Fissa una presa a staffa sul tubo.

Fai un foro nel tubo con una punta da 10 mm, avvita la prolunga a segmenti e l’irrigatore, aggiungendo il nastro di teflon.

La derivazione: Per realizzare una derivazione taglia il tubo con il tagliatubi, in perpendicolare.

Installa un raccordo tee: fai scivolare il dado e l’anello sul tubo, spingi il tubo nel raccordo e avvita il dado.

Procedi nello stesso modo con i raccordi e gli irrigatori successivi.

Step 4
Installa il programmatore

Rete manuale o programmabile: L’inizio dell’alimentazione può essere interrata e collegata a un rubinetto esterno. Puoi azionarla manualmente o attraverso un programmatore a pile, che permette di gestire più reti in modo indipendente.

In un sistema più complesso: In un sistema un po’ più importante, puoi installare un programmatore elettrico che aziona delle elettrovalvole, posizionate nella parte iniziale di ciascuna linea di irrigazione.

Il programmatore elettrico: Posiziona il programmatore al riparo, ad esempio nella cantina della casa.

Inserisci i circuiti che portano alle elettrovalvole, in appositi tubi prima di attraversare il muro, poi in tubi a tenuta stagna, protetti da un’adeguata rete di segnalazione.

Step 5
Termina l’installazione

La tenuta stagna: Apri il rubinetto e controlla la tenuta stagna dei raccordi e il corretto funzionamento degli irrigatori. Se necessario, regola la portata e il raggio di azione.

Rimetti la terra attorno agli irrigatori, facendo attenzione che rimangano a filo del terreno.

Le zolle: Riposiziona le zolle di erba rimosse.

Pigia il terreno con il rastrello per livellarlo.

Dopo poche irrigazioni, le zolle spostate ritorneranno belle come prima e i segni delle canalette scompariranno del tutto.

Vuoi scaricare la descrizione del progettoScarica pdf