Trattare il salnitro, la muffa e le macchie di umidità

Nel video trovi dettagli e contenuti extra: trattare il salnitro, la muffa e le macchie di umidità sarà ancora più semplice
DIFFICOLTÀ
CONDIVIDI

Dopo aver agito alla fonte del problema, i muri interni devono essere trattati per facilitare la presa delle finiture: bastano pochi semplici trattamenti per risanare la casa.

Step 1
Prepara il supporto

Le condizioni ambientali: Prima di trattare i muri interni, agisci alla fonte del problema iniettando ad esempio della resina nella parte inferiore dei muri per bloccare le risalite capillari. Devi fermare le infiltrazioni, anche installando un sistema VMC per far respirare l’abitazione.

La pulizia: Se il supporto è grezzo, come in cantina, sfrega energicamente il muro per rimuovere le efflorescenze. Togli carte da parati e vernici per ottenere un supporto neutro. Se hai appena effettuato un trattamento per iniezione, attendi da 6 a 12 mesi per lasciare asciugare i muri.

Step 2
Applica il trattamento antisalnitro

L’antisalnitro: L’antisalnitro tratta le risalite capillari con un’azione battericida e fungicida.

L’applicazione: Si applica con il pennello piatto o il rullo fino alla saturazione del supporto. Attendi 2 ore e ripeti l’applicazione.

Step 3
Applica il trattamento antimuffa

L’applicazione: Elimina la muffa dagli ambienti umidi, dallo spazio doccia alla credenza della cucina. Spruzza il trattamento a 10 cm di distanza dalle superfici, lascia agire qualche minuto.

La pulizia: Pulisci delicatamente con uno straccio.

La finitura: Attendi 8 ore prima di applicare una finitura. L’azione è rapida, ma l’effetto è limitato a 6 mesi se la superficie è esposta all'umidità, come le piastrelle della doccia.

Step 4
Applica il trattamento antimacchia

La prima applicazione: Spruzza il prodotto direttamente sulle macchie e lascialo agire.

La rimozione: Strofina sulle macchie per eliminarle.

La seconda applicazione: Ripeti l’operazione con una seconda applicazione solo se necessaria.

Step 5
Applica l’impermeabilizzante

L’impermeabilizzante: Spesso a base di resina acrilica, l’impermeabilizzante è incolore e forma uno strato impermeabile che lascia traspirare le superfici. Un’ottima base prima della pittura finale.

L’applicazione: Lavora con una sola passata dal basso verso l’alto, fino alla saturazione.

L’abbondanza: Tratta la zona interessata sforando abbondantemente sulle parti sane.

Vuoi scaricare la descrizione del progettoScarica pdf