Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Quale pittura scegliere per verniciare i termosifoni

Pensi da tempo di rinnovare i caloriferi perché sono scrostati, rovinati o hanno macchie di ruggine? Allora hai bisogno dei prodotti e degli strumenti giusti che ti consentono di farli ritornare nuovi. Questa guida ti aiuta a scegliere la vernice per termosifoni più adatta e ti consiglia come verniciare i termosifoni velocemente e con ottimi risultati anche se non sei un esperto.

green quotes opensTi consigliamo lo smalto ad acqua per termosifoni: non rilascia odori ed è perfetto per gli ambienti abitati.green quotes closes


Dipingere i termosifoni: quale vernice usare?

Dipingere i termosifoni: quale vernice usare?

La bella stagione è arrivata e hai deciso di dedicarti a quei piccoli lavori di manutenzione sempre necessari. Ora che i termosifoni sono spenti il primo interrogativo che ti poni riguarda quale vernice utilizzare. In commercio sono disponibili vari tipi di smalto ma i prodotti giusti sono gli smalti ad acqua per termosifoni. Questa pittura professionale deve possedere alcune caratteristiche da cui non puoi prescindere sia per la resa che per la salute di chi vive nella casa, nell'ufficio o nell'hotel. Lo smalto per termosifoni infatti deve essere:

  • termoresistente

  • sopportare gli sbalzi termici

  • non ingiallire con il calore

  • non fare bolle

Ti consigliamo lo smalto per termosifoni ad acqua specifico perché non rilascia odori ed è perfetto per gli ambienti abitati: questi aspetti sono ancora più importanti se si hanno dei bambini. Inoltre, questo prodotto ha delle peculiarità che ne rendono facile l'impiego e quindi può essere utilizzato anche da chi non ha alcuna dimestichezza con il fai-da-te. Lo smalto infatti non gocciola, non cola quando lo stendi e copre efficacemente sia la superficie che gli angoli. Come puoi immaginare gli angoli sono le parti più difficili da trattare ma con gli smalti per termosifoni puoi coprirli alla perfezione. Questa specifica vernice per termosifoni ha anche tempi di asciugatura rapidi e quindi puoi procedere nel lavoro senza attendere troppo tra una mano e l'altra.

VEDI TUTTI GLI SMALTI PER TERMOSIFONI


Come verniciare i termosifoni

Come verniciare i termosifoni

Forse adesso ti stai domandando come verniciare i termosifoni e avere un risultato professionale. Per rispondere a questa domanda dobbiamo fare una distinzione tra due possibilità. Puoi utilizzare gli smalti ad acqua per termosifoni servendoti dei pennelli o usare una vernice spray, e decidere se smontare i radiatori dal muro o verniciarli senza rimuoverli.

Staccare il termosifone dalla parete non è un'operazione complessa, infatti è sufficiente svitare i dadi che fermano il calorifero alle tubature per poi sfilarlo dalle zanche che lo sorreggono: devi però provvedere a svuotare l'impianto.

Verniciare con lo smalto spray per termosifoni

Verniciare con lo smalto spray per termosifoni

Nel caso che tu decida di dipingere i termosifoni staccandoli dal muro, devi sapere che lo smalto per termosifoni spray dà ottimi risultati, non corri il rischio di sporcare il muro e il lavoro è semplice e rapido. Se scegli di servirti delle bombolette a spruzzo, lavora lontano dai mobili, dalle tende e dalle pareti: basta poco infatti per sporcarli. Collocare i radiatori su un piano di lavoro ti consente di eseguire la smaltatura comodamente, di non sporcare e di utilizzare le vernici per termosifoni con la massima precisione. Ma se ti chiedi come verniciare i termosifoni senza smontarli sappi che un altro vantaggio dello smalto spray per termosifoni è la facilità di raggiungere i punti più nascosti: devi solo aver cura di allontanare tende e mobili e di mascherare con nastri carta e teli le pareti prima di procedere.

Verniciare con smalti per termosifoni e pennelli

Verniciare con smalti per termosifoni e pennelli

Il lavoro è altrettanto semplice se per dipingere termosifoni ti servi dei pennelli. Questi devono essere di due tipi:

  • lungo e angolare per raggiungere con facilità tutti gli interstizi.

  • piatto per verniciare la superficie frontale e quella laterale.

Se si tratta di termosifoni in acciaio o in alluminio con una superficie regolare e un corpo unico, il lavoro è più semplice. Se, invece, il calorifero è composto da diversi elementi riscaldanti, come accade con i termosifoni in ghisa più datati oppure la forma è di design, il lavoro è un po' più impegnativo. Per quanto riguarda il materiale dei caloriferi, ricorda che anche la vernice per termosifoni in ghisa è uno smalto ad acqua, consigliata in quanto la pittura aderisce con facilità. Inoltre, l'elevata resistenza alla dilatazione consente di sopportare le escursioni termiche senza che si formino screpolature. Come abbiamo già detto, verniciare i caloriferi con smalti ad acqua e pennello richiede una maggiore dose di pazienza che con la vernice a spruzzo. Tuttavia, questo lavoro offre grandi soddisfazioni e un ottimo risultato.


Come procedere se sui termosifoni c'è la ruggine

Come procedere se sui termosifoni c'è la ruggine

Quale che sia la vernice che hai scelto, smalto per termosifoni o smalto spray per termosifoni, ricorda che se la ruggine è presente non puoi procedere subito con la pittura. Per prima cosa è necessario rimuovere la ruggine con una spazzola di ferro.

Individua le aree intaccate dalla ruggine, potrebbero essere molto evidenti ma anche piccole: in ogni caso non vanno trascurate perché la ruggine svolge un'azione corrosiva che con il tempo rovina il radiatore. Si tratta quindi di uno step della massima importanza. Naturalmente l'elemento non deve essere rovinato dalla ruggine: nel caso sia compromessa la tenuta stagna ti consigliamo di sostituirlo perché la riparazione sarebbe costosa e potrebbe non durare a lungo.

Individuate le parti con la ruggine, procedi nell’eliminarla usando una spazzola metallica. Terminata la fase di spazzolamento, provvedi a eliminare i residui di polvere servendoti di un pennello o di una bomboletta di aria compressa. Solo dopo questa operazione puoi dare una mano di fondo antiruggine e lasciare che asciughi completamente prima di stendere lo smalto.

SCEGLI UN FONDO ANTIRUGGINE AD ACQUA


Come dipingere i termosifoni: tutti gli step per un ottimo lavoro

Come dipingere i termosifoni: tutti gli step per un ottimo lavoro

Arrivati al momento di verniciare i termosifoni quello che occorre sono i consigli pratici. Ecco alcuni suggerimenti sulla tecnica da adottare e sugli accessori da scegliere: sono tutti facilmente reperibili nei nostri negozi e ti consentono di eseguire un lavoro a regola d'arte:

Perché il lavoro sia fatto bene, duri nel tempo e permetta ai termosifoni di tornare nuovi devi seguire alcuni step che richiedono solo un po' di precisione:

  1. assicurati che i termosifoni siano spenti: il lavoro dovrebbe essere fatto in primavera ma se vuoi dare la pittura quando il riscaldamento è in funzione puoi farlo dopo aver chiuso la valvola e atteso che i caloriferi si siano raffreddati. Una volta freddi puoi procedere ma ricorda che la superficie che vai a verniciare deve essere integra e pulita. Se lo smalto è rovinato e scrostato è opportuno eliminarlo con sverniciatura o la sabbiatura.

  2. se temi di sporcare mobili e suppellettili perché non sai come verniciare i termosifoni senza smontarli, sappi che devi solo proteggere la parete retrostante con teli in plastica da fissare con lo scotch di carta. La stessa operazione deve essere fatta anche sul pavimento e sul battiscopa. Una volta preparata l'area in cui lavorare pulisci il radiatore con cura, per farlo è sufficiente servirsi di un panno inumidito.

  3. se è presente della ruggine e hai già provveduto a spazzolare e pulire la superficie, puoi dare una mano di fondo antiruggine. Una volta conclusa la preparazione puoi cominciare verniciare. Ti consigliamo di cominciare dai lati del termosifone. Prosegui con il fondo e termina dipingendo la parte frontale.

  4. lo smalto ad acqua per termosifoni deve essere dato due volte, devi cioè passare due mani di colore facendo attenzione alla quantità che applichi in quanto non si devono formare zone in cui la vernice è più spessa. Anzi, devi avere l'accortezza di stendere un film sottile di smalto in quanto uno spessore eccessivo isolerebbe il radiatore diminuendo l'efficienza energetica. Infine, assicurati che la prima mano sia asciutta prima di procedere con la seconda.

Come scegliere il colore per verniciare i termosifoni

Come scegliere il colore per verniciare i termosifoni

Una cosa che non abbiamo ancora detto è che gli smalti per termosifoni non devono essere necessariamente bianchi. Infatti, in commercio trovi specifiche vernici per termosifoni in ghisa o in alluminio in diverse nuance tra cui:

  • grigio

  • panna

  • avorio

  • ghiaccio

Scegliendo lo smalto spray o quello a pennello della tinta preferita puoi trasformare il radiatore in un oggetto di design. Se scegli una tonalità brillante e luminosa metti in risalto i termosifoni e ottieni originali e vivaci accessori di arredo. Diversamente, un colore identico a quello delle pareti ti aiuta a renderli meno visibili. Ricorda che alcune tonalità rendono l'ambiente più luminoso e fresco, dilatando anche gli spazi se si tratta di un corridoio.

Sapevi che puoi trasformare il tuo vecchio radiatore in un oggetto di design? Puoi realizzare qualsiasi colore su misura al tintometro. Adesso che sai come dipingere i termosifoni puoi decidere di coordinare il colore alle tende, ai tappeti o ad altri complementi d'arredo creando interessanti richiami agli accessori. Oppure, se si tratta di un termosifone in ghisa con più elementi, puoi optare per colorazioni progressive: in questo caso ottieni un'opera di grande impatto estetico dal fascino retrò.