Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere una colla

Come orientarsi tra centinaia di colle? Sembrano tutte uguali e invece… ogni colla è diversa da un’altra e serve per un uso specifico. In questa guida troverai tutte le informazioni e i consigli per scegliere quella più adatta in base al lavoro da svolgere e ai materiali da incollare. Innanzitutto, identifica il tipo di lavoro da eseguire. Ti serve una colla per fissare, assemblare, riparare o ricostruire? Ti occorre per un materiale specifico o cerchi un prodotto multiuso da tenere in casa e usare all'occorrenza?

green quotes opensUna colla per riparare la suola di una scarpa, solitamente fatta di un materiale flessibile come la gomma, sarà diversa da quella consigliata per incollare il tacco, costituito da materiale rigido.green quotes closes


Una colla per fissare "effetto chiodo"

Una colla per fissare "effetto chiodo"

Le colle di fissaggio o colle di montaggio sono ideali per molti lavori diversi, come montare una mensola, un attaccapanni, un battiscopa, la cassetta della posta, il citofono, una lampada e molto altro. Incollano molti tipi di materiali anche su superfici verticali.

Incollano molti tipi di materiali, legno, muro, metallo, plastica, cartongesso, calcestruzzo e molti altri. Le colle di fissaggio e montaggio hanno una elevata forza di incollaggio con un’alta presa iniziale a effetto ventosa o immediata. Alcuni modelli possono essere riposizionabili, quindi consentono per qualche minuto di sistemare meglio la posizione dell’oggetto da fissare. Il formato più comune è la cartuccia, da usare con pistola per silicone o auto estrudente, e il tubo.

SCEGLI UNA COLLA DI MONTAGGIO

Scegli la tipologia più adatta:

Colla di montaggio acrilica

Colla di montaggio acrilica

  • È a base d'acqua.

  • È indicata per incollare materiali con superfici porose come polistirolo, sughero e legno.

  • Ha una buona presa con effetto ventosa e ha un effetto riempitivo che fa da sigillatura tra le superfici.

  • È ideale in interni.

  • È sovraverniciabile.
Colla di fissaggio ai polimeri

Colla di montaggio ai polimeri

  • È indicata per incollare superfici molto lisce, come vetro e ceramica.

  • Esistono colle specifiche ai polimeri per gli specchi.

  • È flessibile ed elastica. Può essere usata come sigillante.

  • È indicata in esterni e interni, anche in ambienti umidi ed esposti a schizzi di acqua e vapori, come i bagni e le cucine.

  • È sovraverniciabile.
Colla di montaggio poliuretanica

Colla di montaggio poliuretanica

  • È a base solvente, pertanto va utilizzata con cautela.

  • Resiste alle alte temperature e all'acqua, al gelo e al fuoco (fino ai 100°).

  • Ha una forza incollaggio molto elevata e una grande presa iniziale.

  • È adatta anche per superfici porose ma non per polistirolo, PE, PP e PTFE.

  • Resiste molto bene in esterno e agli agenti atmosferici.

Quale colla scegliere per assemblare legno, carta e cartone

Quale colla scegliere per assemblare legno, carta e cartone

Le colle per legno sono ideali per unire parti di legno, carta, cartone e tessuti. Sono indicate per molti lavori come costruire un cassetto, riparare una sedia o ancora rivestire con una carta i cassetti. A seconda della loro composizione, queste possono essere più o meno resistenti, adatte per ambienti secchi in interno o per ambienti esterni riparati o più esposti. Le colle per legno si possono trovare in diversi formati: biberon, latta, tubi e stick.

TROVA UNA COLLA PER LEGNO

Scegli tra queste tipologie:

Colla vinilica

Colla vinilica

  • È una colla molto versatile, ottima con cartone, carta, legno e tessuto.

  • È di colore bianco latte ma una volta asciutta è trasparente.

  • Garantisce presa e resistenza ma è consigliata solo per interni.

  • Necessita del tempo di asciugatura necessario per penetrare nel legno, quindi è consigliabile tenere insieme le parti con morsetti o chiodi.

  • Diluita con acqua, si usa per il découpage e per la carta pesta.

  • È sicura per i bambini perché è atossica e a base di acqua.

  • A contatto con la pelle crea un film che si rimuove facilmente con acqua o come se fosse una pellicina.
Colla vinilica rapida

Colla vinilica rapida

  • È molto usata nel modellismo.

  • È di colore giallo chiaro ma una volta asciutta è trasparente.

  • Asciuga molto rapidamente quindi è molto indicata per incollaggio di pezzi piccoli.

  • È morbida e si stende facilmente.

  • È atossica perchè a base di acqua e non ha odore di solvente.

  • Una volta solidificata, può essere anche carteggiata.

  • È molto dura e resistente al calore, ai solventi, all'acqua e all'olio.

Colla per legno poliuretanica

Colla per legno poliuretanica

  • È una colla per legno molto resistente ad acqua e solventi.

  • Una volta indurita non è eliminabile.

  • È indicata per assemblare legni esposti in esterno.

  • Può contenere solventi, pertanto va utilizzata con cautela.
Colla a caldo

Colla caldo

  • È ideale per fai da te e lavori creativi.

  • È in forma di piccoli stick da inserire nell’apposita pistola per colla, o pistola termocollante.

  • Le pistole termocollanti non vanno confuse con le pistole ad estrusione per i siliconi. Funzionano a corrente o a batteria. Riscaldano e fondono gli stick di colla a temperature tra 180° e 200°.

  • La colla a caldo può essere a base vinilica o poliuretanica, entrambe a presa rapida e indicate per legno, carta, cartone tessuti, piccoli oggetti (perline, glitter etc.) e altri materiali porosi.

  • Metalli, ceramica e vetro sono più difficili da incollare con queste colle perché sono materiali lisci.
Pasta adesiva e stick

Pasta adesiva e stick

  • Una particolare pasta collante è la Coccoina, dall’inimitabile profumo di mandorla e contenuta in uno speciale barattolo in alluminio o in stick.

  • È una colla solida, di colore bianco, indicata per incollare carta, fotografie, tessuti e per i lavoretti dei bambini.

  • È del tutto atossica perché viene prodotta con la destrina di fecola di patate, acqua, glicerina e profumo di mandorla.


Colle per assemblare e riparare materiali rigidi o flessibili

Colle per assemblare e riparare materiali rigidi o flessibili

Alcune colle servono ad accoppiare materiali diversi tra loro o a riparare oggetti dello stesso materiale. Per scegliere la colla adatta, è molto importante conoscere il materiale che si deve incollare o accoppiare. Una colla per riparare la suola di una scarpa, solitamente fatta di un materiale flessibile come la gomma, sarà diversa da quella consigliata per incollare il tacco, costituito da materiale rigido.

Anche queste colle hanno una composizione chimica differente, a seconda che siano destinate per uso in interno o in esterno. Si trovano in diversi formati: tubo, latta, tubettini con applicatori di precisione, spray e stick.

ACQUISTA COLLE DI RIPARAZIONE

Le tipologie di colla di riparazione:

Colla cianoacrilica

Colla cianoacrilica

  • È la colla a presa istantanea e in pochi secondi può incollare molti tipi di materiali.

  • È molto adatta a materiali rigidi e non porosi come la plastica, il PVC, la porcellana e, in casi specifici, persino il vetro.

  • È molto liquida e ne bastano una o due gocce per incollaggi molto resistenti, ma non è riempitiva quindi le superfici da attaccare devono combaciare perfettamente.

  • Per incollaggi su superfici verticali, opta per la versione gel che non cola.

  • Contiene cianoacrilato di metile e bisogna fare molta attenzione a non incollare le dita e a non metterla a contatto con gli occhi. Può creare delle reazioni allergiche.
Colla universale ai polimeri

Colla universale ai polimeri

  • Ripara la maggior parte degli oggetti di uso quotidiano e molti materiali come: porcellana, ceramica, metalli, plastica, gomma, legno, carta, cartone, tessuto, pelle e cuoio.

  • È particolarmente adatta ai materiali flessibili, porosi o non porosi.

  • È leggermente riempitiva quindi offre più elasticità e resistenza alle torsioni.

  • A differenza della colla cianoacrilata, che è a presa istantanea, la colla ai polimeri asciuga in qualche minuto o in qualche ora a seconda del modello scelto.

  • È una colla potente e resistente ad acqua e umidità.

  • Alcuni modelli sono riposizionabili entro pochi minuti.
Colla neoprenica

Adesivo a contatto o colla neoprenica

  • Riesce ad accoppiare materiali simili o diversi tra loro.

  • È una colla riempitiva ed elastica, quindi resiste alle torsioni.

  • È resistente in esterno e in luoghi esposti a umidità, a basse e alte temperature.

  • Se ne spalma uno strato sottile e uniforme su entrambe le superfici con un pennello o una spatola e si attende qualche minuto affinché i solventi evaporino prima di accoppiare le superfici agendo con forza (ad esempio con la martellatura o morsetto).

  • Occorre lasciare asciugare per qualche ora e generalmente non è riposizionabile.

  • Disponibile anche come colla spray, permanente o riposizionabile.

Colle e stucchi per riparare e ricostruire parti mancanti

Colle e stucchi per riparare e ricostruire parti mancanti

Sono colle e stucchi ideali per riparare oggetti rotti e non perfettamente combacianti perché manca qualche frammento o qualche piccola parte che deve essere riempita o ricostruita, come lo specchietto della macchina, un vaso in terracotta, una statua. Sono indicate anche per otturazione di crepe e fessure. Sono particolarmente indicate per i materiali rigidi, come plastica, marmo, ceramica, terracotta e altri.

SCOPRI LE COLLE PER RICOSTRUIRE

Le tipologie di colla per riparazione e ricostruzione:

Stucchi, paste e colle epossidiche

Stucchi, paste e colle epossidiche

  • Possono essere monocomponenti, quindi già pronti, o bicomponenti, quindi costituiti da una resina vetrosa e un catalizzatore da miscelare al momento dell’applicazione.

  • Hanno un elevato potere riempitivo e sono in grado di ricostruire parti mancanti.

  • Induriscono molto rapidamente e sono adatti solo per materiali rigidi, come legno, plastica, vetro, metallo, acciaio, ceramica, marmo e pietra.

  • Una volta asciutti possono essere carteggiati e dipinti.

  • Hanno un’elevata resistenza agli agenti atmosferici, tenuta e ancoraggio.

Pasta adesiva modellabile Kintsuglue

Pasta adesiva modellabile Kintsuglue

  • Aderisce a molti materiali.

  • Per riparare piccoli oggetti perché si modella e si adatta a molte forme e oggetti.

  • Asciuga in circa 24 ore.

  • È indicata anche in esterni.
Colla Bluefixx con applicatore indurente ai raggi UV

Colla Bluefixx con applicatore indurente ai raggi UV

  • Semplice da usare e pronta all’uso. Solidifica in qualche secondo con la luce blu ai raggi UV integrata nell’applicatore, anche in acqua.

  • Ideale per molte riparazioni e per ricostruire parti mancanti.

  • Indicata per molti materiali come plastica, PVC, vetro, legno, tessuto, pietra e ceramica.

  • Una volta asciutta, può essere carteggiata, perforata, lucidata e verniciata.

  • Una volta solidificata, resiste molto bene a temperature estreme.

Vetroresina

Vetroresina

  • È bicomponente, costituita da una resina vetrosa e un catalizzatore da miscelare al momento dell’applicazione.

  • Ideale per ricostruzioni di parti mancanti e cavità su materiali come legno, plastica, vetro, metallo, acciaio, ceramica, marmo e pietra.

  • Ideale per riparare barche, auto, camper e roulottes.

  • Per ricostruzioni importanti si può ricorrere a degli strati di fogli di fibra di vetro su cui applicare il vetro resina.

  • Ha un'elevata resistenza agli agenti atmosferici.

  • Una volta asciutto è molto rigido e può essere carteggiato e dipinto.

Colle per la posa di pavimenti e rivestimenti

Colle per pavimenti

Sono le colle specifiche per posare parquet, pavimenti laminati, PVC, e moquette o per la carta da parati e per altri rivestimenti murali. Resistono al calpestio, nel caso dei pavimenti, e all’umidità e ai vapori, nel caso dei rivestimenti murali. Sono idonee in interni o esterni riparati.

SCEGLI UNA COLLA PER PAVIMENTI E RIVESTIMENTI

Tipologie di colle per pavimenti e rivestimenti:

Colla per pavimenti

Colle per pavimenti

  • Le colle per parquet e laminati sono solitamente viniliche o poliuretaniche per una resistenza maggiore.

  • Le colle per PVC e moquette sono di tipo acrilico.

  • Si applicano sul pavimento con una spatola dentata.

Colla per carta da parati

Colle per carta da parati

  • Sono base di metilcellulosa e possono essere in polvere o in pasta.

  • La colla in polvere va sciolta in acqua ed è adatta per parati leggeri e di medio peso.

  • La colla in pasta è indicata per parati più pesanti e materiali speciali, come i goffrati o i parati in tessuto non tessuto.

  • Una volta asciutta è trasparente.
Colle per rivestimenti

Colle per rivestimenti

  • Per interni

  • Ideale per pannelli di rivestimento isolanti e materiali come sughero, PVC, polistirolo.

green quotes opensCi sono alcuni materiali plastici che hanno bisogno di una colla specifica. Verifica sull'etichetta della colla, se nei campi di applicazione sono compresi questi materiali.green quotes closes


Perché è importante conoscere il materiale per scegliere la colla

Come abbiamo visto finora, per scegliere la colla giusta è essenziale conoscere con esattezza di quale materiale è fatto l'oggetto che vuoi riparare o fissare, e in questo caso è bene conoscere anche il materiale del supporto su cui andrà fissato. Nel caso di un assemblaggio di materiali diversi, informati sui materiali che vuoi accoppiare tra loro.

leggi di più

I materiali si distinguono tra:

  • materiali rigidi: legno, metallo, plastica, ceramica, pietra, marmo, calcestruzzo, vetro, plexiglass, laminati e altri.

  • materiali flessibili: gomma, caucciù, cuoio e pelle, PVC e altri.

 

I materiali possono avere superfici:

  • porose: alcuni materiali sono più assorbente di altri e tendono a fare asciugare troppo velocemente la colla. Scegli prodotti specifici per superfici porose come intonaco, calcestruzzo, cartongesso, gesso e legno.

  • lisce: alcuni materiali sono molto lisci e la colla fa fatica ad aderire. Scegli prodotti specifici se è necessario incollare su superfici lisce come vetro, specchi e ceramica.

 

Materiali difficili:

Ci sono alcuni materiali plastici che hanno bisogno di una colla specifica. Verifica sull’etichetta della colla, se nei campi di applicazione sono compresi questi materiali. Solitamente questi sono:

  • PE = Polietilene: usato per molti oggetti come le bottiglie di plastica, confezioni e buste.

  • PP = Polipropilene: usato per molti oggetti come i tappi delle bottigliette, i paraurti delle auto.

  • PTFE = Politetrafluoroetilene: più conosciuto come Teflon, è il materiale ad esempio delle padelle antiaderenti.

  • ABS = Acrilonitrile-butadiene-stirene: tubi, carrozzerie delle auto, strumenti musicali e altri oggetti.

Come identificare la resistenza di una colla, al carico e all'umidità

Se devi fissare un oggetto a una parete o su una superfice verticale, verifica sulla confezione della colla la portata massima che può reggere. Per fissare un oggetto che sarà sollecitato continuamente e sottoposto a trazioni, avrai bisogno di una colla con una buona resistenza al carico.

 

Esterno o interno?

  • Se devi fissare o montare in interno scegli una colla acrilica.

  • Una colla ai polimeri o poliuretanica è più adatta per fissaggi in esterno.

  • Per assemblare o incollare legno in interno scegli colle per legno con classe D1 e D2.

  • Scegli una colla per legno in classe D3 se hai bisogno di assemblare o incollare legno in esterni riparati.

  • Per legno in esterni esposti a umidità e acqua, scegli una classe D4.

Consigli per usare le colle al meglio

Ogni colla è diversa dall’altra. Leggi sempre sulla confezione le indicazioni per usarla al meglio. Alcuni consigli sono applicabili in molti casi.

  • Le superfici degli oggetti da incollare devono essere pulite e sgrassate se necessario. Ricordati di lavare bene le mani perché anche il grasso della pelle potrebbe compromettere l’efficacia della colla.

  • Il tempo di asciugatura varia di prodotto in prodotto: pochi secondi nel caso delle cianoacrilate o qualche ora per le colle a contatto. Segui le indicazioni della confezione e se è possibile tieni uniti i pezzi con una morsa.

  • Applica la colla con una temperatura tra i 10° e 15°.

Consigli per usare le colle in sicurezza

È sempre consigliabile usare i guanti, lavorare in ambienti areati ed evitare di respirare i vapori delle colle.

  • Fai attenzione quando maneggi il tubetto e cerca di evitare il contatto con la pelle e con gli occhi.

  • Se le dita si incollano tra loro, e questo capita soprattutto con le colle cianoacriliche, lava subito le mani con acqua calda e sapone, cercando di separare le dita con delicatezza aiutandoti con un cucchiaio di metallo e mai con oggetti appuntiti o taglienti. In casi estremi, può essere d’aiuto un batuffolo imbevuto di acetone.

  • In caso di contatto con gli occhi, sciacquali subito con acqua e consulta un medico.

  • È sempre consigliabile usare dei guanti, lavorare in ambienti areati ed evitare di respirare i vapori delle colle.

  • Prima di chiudere il tubetto, pulisci il beccuccio rimuovendo eventuali rivoli di colla che potrebbero indurirsi e impedire di riutilizzare il prodotto la volta successiva.

  • Evita di lasciare la colla in zone accessibili a bambini e anziani che potrebbero scambiare il tubetto per medicinali o alimenti. Fai attenzione anche agli animali domestici.

  • Conserva la colla in un luogo fresco e asciutto, ma non in frigorifero o in zone dedicate a riporre alimenti e bevande.

green quotes opensLa colla vinilica è sicura per i bambini perché è atossica. A contatto con la pelle crea un film che si rimuove come se fosse una pellicina: chi da piccolo non ha mai fatto questo gioco?green quotes closes