Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere i coloranti universali

Con una mano di pittura colorata puoi trasformare completamente un ambiente. Puoi creare la tua pittura personalizzata semplicemente aggiungendo i coloranti universali all'interno di un’idropittura o di uno smalto bianco. È facile, economico e veloce. In questa guida ti diamo i consigli utili per scegliere i coloranti giusti.

green quotes opensE’ arrivato il momento di dipingere casa! Mescola e sperimenta con nuovi colori.green quotes closes


Quali sono i vantaggi dei coloranti universali?

Quali sono i vantaggi dei coloranti universali

I coloranti universali permettono di creare la tua pittura colorata personalizzata. Rappresentano una soluzione più economica rispetto all’acquisto di pitture murali colorate già pronte.

Si possono usare anche con smalti e vernici ad acqua e a solvente, oltre che con tutte i tipi di idropitture murali, come lavabili e traspiranti. Inoltre, possono tingere anche intonaci, stucchi e gessi. Solitamente liquidi, i coloranti si possono anche mescolare tra loro per creare la nuance di colore perfetta.

I coloranti universali contengono pigmenti organici, inorganici e ossidi di metallo. Ad esempio, le tonalità del rosso e del giallo sono realizzate con ossido di ferro. Le tonalità verdi contengono ossido di cromo. Quelle azzurre invece contengono ossido di cobalto.

Tutti i componenti usati per i coloranti garantiscono una buona durata nel tempo e resistenza alla luce. Sono tutti idonei per interni. Alcuni coloranti sono adatti per essere usati anche con pitture per esterni.

DAI UN’OCCHIATA A TUTTI I COLORANTI UNIVERSALI


Quali colori si possono ottenere con i coloranti?

Quali colori si possono ottenere con i coloranti

Il colore che si intravede dal tubo di plastica trasparente non è quello finale, che andrai ad applicare sulla parete, bensì il colore puro. Questo dovrà essere disciolto in una pittura per ottenere il colore da usare per dipingere.

I colori che si possono ottenere dipendono innanzitutto dalla concentrazione dei pigmenti contenuti nel colorante. Solitamente i coloranti permettono di ottenere tinte tenui o pastello. Alcune marche, tuttavia, sono più concentrate e quindi permettono di realizzare tonalità più intense.

Il risultato finale dipende poi dalla quantità di pittura bianca in cui viene miscelato il prodotto. Ad esempio, come puoi vedere dall’immagine a sinistra, lo stesso flaconcino di azzurro da 80 ml permette di ottenere gradazioni di intensità maggiori o minori a seconda che venga diluito in una latta di pittura da 750 ml, da 2,5 L o da 4 L.

Puoi anche miscelare coloranti diversi per ottenere la nuance che ti piace. Ricorda che miscelando giallo e azzurro insieme si ottiene il verde, rosso e azzurro danno il viola, rosso e giallo formano l’arancione. I colori possono essere poi schiariti con il bianco, scuriti con il nero, resi meno saturi con il grigio.

Prove colore sulla parete

La luce modifica il colore sulla parete:

Una volta applicato sulla parete e asciutto, il colore appare sempre più scuro rispetto al colore che vedi nella latta della pittura ancora fresca. Inoltre, la luce naturale e artificiale sono molto diverse e influenzano il risultato finale.

Segui il nostro consiglio:

  • scegli una tonalità di due gradazioni più chiara rispetto al campione di colore del negozio;

  • prendi diversi campioni prova e applicali sulla parete in quadrati di 30 x 30 cm;

  • osserva i colori per un paio di giorni, con il cambiare della luce nell’arco della giornata, e decidi quale ti piace di più.

green quotes opensProva il colore su una parete. Aspetta un giorno e osservalo in pieno sole e all'imbrunire. Ti convince? Via libera!green quotes closes


Calcola quanto colorante occorre

come calcolare il colorante

Una volta trovato il colore giusto, puoi realizzarlo nella quantità di pittura che occorre:

  • calcola la superficie della parete: moltiplica larghezza per altezza e sottrai la misura di porte e finestre. Otterrai i mq da dipingere.

  • considera almeno due mani di pittura: per ottenere un ottimo risultato, è meglio applicare almeno due mani. Moltiplica quindi la superficie in mq per due.

  • verifica la resa della pittura: su ogni latta è sempre riportata la sua resa in mq, ovvero quanto è grande la superficie che puoi dipingere con quella latta di vernice, applicando una sola mano di prodotto.

  • un esempio del calcolo da fare: ti occorre tingere una latta di lavabile da 10 Lt. Se il colore che ti piace lo hai ottenuto miscelando 80 ml di colorante in 2,5 L di pittura, allora ti occorreranno 4 confezioni da 80 ml per ottenere quello stesso colore con una latta da 10 Lt. Ovvero, ti occorreranno 320 ml di colorante.

Un consiglio importante: usa una siringa dosatrice per versare la quantità giusta di colore nella pittura. Appuntati la proporzione di colorante e pittura che hai usato. Potrà servirti in futuro, in caso volessi replicare quel colore: perché le quantità non erano sufficienti, vuoi fare dei ritocchi, vuoi tinteggiare l’anno prossimo con lo stesso colore etc.


Colori freddi e colori caldi

Tutti i colori si ottengono miscelando i tre colori primari: giallo, rosso e blu. A seconda della loro percentuale si ottengono le tonalità: calde, fredde o neutre. Per scegliere la tonalità giusta considera l’esposizione alla luce e l’atmosfera che vuoi creare nella tua stanza. Tieni conto nella scelta che i colori caldi fanno percepire una temperatura più alta di 3-4 °C. La distinzione dei colori tra caldi, freddi e neutri non è rigida: ad esempio un viola più tendente al rosso è considerato caldo, mentre un viola con predominanza blu è freddo.

Scegli il colore per pareti giusto tra:

spettro delle tonalita calde fredde e neutre
  • tonalità calde: gialli, rossi, arancioni, ricordano il sole, il fuoco e creano un senso di intimità, accoglienza e convivialità. Sono consigliate in stanze poco soleggiate, ad esempio quelle esposte a Nord.

  • tonalità fredde: verdi, blu, viola, colori del mare, del cielo e della natura: rilassano, favoriscono il riposo e stimolano la creatività. Sono consigliate in stanze molto luminose come quelle esposte a Sud.

  • tonalità neutre: grigi, bianchi e beige, danno un senso di freschezza e serenità. Sono consigliate in ambienti con poca illuminazione perché donano luminosità.

Luminosità:

Ogni colore può essere più chiaro o più scuro in base alla quantità di bianco o nero presente.

  • i colori scuri contengono più nero e fanno sembrare gli ambienti più piccoli;

  • i colori chiari contengono più bianco e fanno apparire le stanze più grandi.

 

Saturazione:

L’intensità del colore, la sua vivacità, dipende dalla quantità di grigio presente in esso.


Significato e influenza del colore

Ogni colore ha la capacità di influenzare e creare un’atmosfera differente. Il colore di una stanza riflette la personalità di chi la abita. Scegli quello che più ti piace, ma tieni anche conto della luminosità e delle dimensioni degli ambienti. I colori chiari saranno perfetti per gli ambienti più piccoli e poco illuminati. Se gli spazi sono ampi e luminosi, via libera anche ai colori più scuri e intensi.

colore pareti giallo

Giallo

Sole, oro, luce e calore. Energizzante e stimolante, dà gioia e porta il buon umore. Perfetto in cucina e in soggiorno, dà un senso di accoglienza, ospitalità e stimola la conversazione. Dona luminosità agli ambienti poco esposti alla luce.

colore pareti arancione

Arancione

Allegro, energizzante e stimolante. L’arancione è il colore della felicità, della gioia e dello stare insieme quindi è particolarmente adatto per le cucine e i soggiorni.

colore pareti rosso

Rosso

È il colore dell’azione, dell’energia, della determinazione. È anche il colore dell’amore e della passione. Nelle sue tonalità più intense, crea un atmosfera intima.

colore pareti viola

Viola e rosa

Conosciuto come il colore dello spirito, dà forza e ispirazione. In tutte le sue tonalità, magenta, glicine e persino viola scuro, è molto usato per dipingere camere da letto, soggiorni e zone studio.

colore pareti blu

Blu

Il colore della purezza, della calma, della freschezza. È il colore del mare, ideale per le stanze dedicate al relax e alla cura di sé,come la stanza da bagno. È consigliato in ambienti molto luminosi. Le sue tonalità più chiare ampiano visivamente un ambiente, mentre quelle scure lo rendono più piccolo.

colore pareti verde

Verde

Natura, freschezza e purezza. Ha un effetto riequilibrante nelle tonalità chiare, favorisce la concentrazione in quelle più scure. Perfetto per il bagno e per le stanze luminose.

colore pareti bianco

Bianco

In tutte le sue tonalità, trasmette una sensazione di luce, di eleganza e di pulizia. Il bianco rivitalizza immediatamente una camera dall’aria spenta; dona un aspetto pulito e crea un’atmosfera fresca, luminosa e spaziosa.

colore pareti grigio

Grigio

Rappresenta oggettività ed equilibrio. Molto utilizzato con l’arredo moderno, dona all’ambiente stile ed eleganza, soprattutto se accostato a colori vivaci.

colore pareti marrone

Marrone

Il colore della terra, ha un effetto rasserenante e infonde sicurezza. Nelle sue tonalità chiare, come il beige o il tortora, in ambienti con media luminosità. In tonalità più intense, come il cioccolato, per evidenziare una parete o in stanze molto luminose.


Colore su misura

Colore pareti su misura

Creare un colore è facile, tuttavia potresti avere paura di sbagliare. Oppure, la tinta che vorresti è difficilmente realizzabile con i coloranti, perché molto intensa. Considera allora che possiamo realizzare il tuo colore su misura con il tintometro:

  • cerca il centro Colori su Misura in negozio. Qui troverai le palette colori e potrai scegliere il colore che più ti piace;

  • possiamo risalire anche al colore di un campione (stoffa, carta, legno muro) con lo spettrofotometro e replicarlo fedelmente;

  • scegli il tipo di pittura e la quantità necessaria;

  • realizziamo immediatamente il tuo colore per pareti.

Consigli su come tinteggiare al meglio

Scegli una giornata in cui non piova e con temperature calde, ma non troppo afose, così che la pittura possa asciugare in fretta. Prima di iniziare a imbiancare le pareti, proteggi porte, finestre e pavimento con teli di plastica e nastri per mascheratura. Per realizzare una tinteggiatura a regola d’arte, assicurati di avere con te tutto l’occorrente.

 

Prepara il supporto:

Nel caso di una superfice danneggiata o esposta a fattori che la portano a degradare negli anni, prima di dipingere è importante trattare il muro così da risanarlo e prevenire il suo deterioramento in futuro. Una buona preparazione del supporto è determinante per un buon risultato e farà sì che la pittura duri più a lungo.

  • elimina eventuali parti di vernice rovinata per l’umidità con l’aiuto di una spazzola, di un raschietto e di una spatola.

  • stucca le crepe o ripristina le eventuali parti mancanti con uno stucco o un intonaco per interno Se le crepe sono più grandi, prima di stuccarle bisogna allargarle con uno scalpello, staccare le parti di vecchia pittura che si scrostano e carteggiare accuratamente tutta la superficie.

  • applica un fondo specifico per interno, per migliorare l’aderenza della pittura. Per pareti con muffa e problemi di umidità, scegli un fondo fissativo antimuffa.

  • se ci sono macchie di muffa, funghi e alghe devi innanzitutto rimuoverle, lavando la superfice con detergenti risananti specifici e una spazzola.

 

Che strumento utilizzare per applicare la pittura:

  • a seconda del tipo di pittura e della finitura da ottenere, usa un rullo o un mini rullo: a pelo lungo per superfici ruvide e per pittura murale, a pelo corto per superfici lisce e per smalti murali.

  • per gli angoli e i dettagli usa una pennellessa.

 

Accessori per dipingere:

 

DAI UN’OCCHIATA AL NOSTRO VIDEO TUTORIAL SU COME DIPINGERE LE PARETI