Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere il climatizzatore

Il climatizzatore è un ottimo investimento per la tua casa. Ti aiuterà a creare un ambiente piacevole e salutare durante tutto l’anno e potrai anche migliorare la qualità dell’aria che respiri, perché svolge importanti funzioni. Ti aiutiamo a scegliere un condizionatore fisso o portatile adatto per la tua casa.


Perché acquistare un climatizzatore?

Perché acquistare un climatizzatore

Regola la temperatura di casa sia in estate che in inverno

Sfatiamo la credenza che un condizionatore serva solo in estate! Anche nelle mezze stagioni è la soluzione ideale per scaldare la casa quando i riscaldamenti non sono ancora accesi. In inverno è utile per raggiungere in breve tempo la temperatura di comfort. In zone con climi moderati può essere usato come sistema di riscaldamento principale.

 

Mantiene il giusto livello di umidità negli ambienti

Spesso sottovalutato, il grado di umidità è un elemento fondamentale del benessere in casa e deve sempre essere compreso tra il 40% e il 60%. Oltre questo valore, ti fa sentire di più sia il caldo sia il freddo e può causare malanni stagionali.

 

Filtra e purifica l’aria che respiri

Lascia fuori dalla finestra inquinamento e allergeni. I moderni condizionatori sono dotati di filtri che purificano l’aria che respiri in casa, eliminando i cattivi odori, polveri e batteri. Sono ideali se hai bambini, animali o se soffri di fastidiose allergie.

 

VEDI TUTTI I CLIMATIZZATORI


Tipologie di climatizzatori

Tipologie di climatizzatori

Per scegliere il condizionatore giusto, fisso o mobile, individua il numero di stanze e la superfice da climatizzare. Inoltre i nostri climatizzatori fissi sono anche pompa di calore e inverter.

  • Pompa di calore: grazie a questa tecnologia il condizionatore non serve solo per rinfrescare d’estate ma anche per riscaldare la tua casa in inverno. Questa funzione è particolarmente utile nelle mezze stagioni e per chi non ha un riscaldamento autonomo, per portare gli ambienti alla temperatura di comfort in breve tempo.

  • Inverter: adegua la potenza all'effettiva necessità e riduce i cicli di accensione e di spegnimento, favorendo un abbattimento dei consumi, una maggiore durata dell’apparecchio e un risparmio energetico superiore al 30% rispetti ai vecchi climatizzatori On / Off.

Climatizzatori fissi ideali per un ambiente:

Climatizzatore fisso monosplit

Climatizzatore fisso monosplit

Un tipo di condizionatore composto da un’unità esterna, dove si trova il motore, e un’unità interna (split) che diffonde l’aria fresca, filtrata e deumidificata.

SCOPRI TUTTI I CLIMATIZZATORI FISSI MONOSPLIT

Climatizzatore murale senza unità esterna

Climatizzatore murale senza unità esterna

Condizionatore murale costituito da un’unica unità. Una soluzione ideale per installazione nei condomini che vietano la collocazione di unità esterne sulla facciata. Il collegamento esterno richiede due fori, a cui vengono applicate delle griglie di copertura.

GUARDA I CLIMATIZZATORI SENZA UNITÀ ESTERNA

Climatizzatori fissi ideali per più ambienti:

Climatizzatori fissi multisplit

Climatizzatori fissi multisplit

Un tipo di condizionatore ideale per raffreddare e riscaldare più ambienti, è composto da un unico elemento esterno collegato a più unità interne. Ogni unità funziona in modo indipendente, con un proprio telecomando. In base al numero e alle dimensioni delle stanze da climatizzare, scegli le unità interne e abbinale all’unità esterna in grado di sopportarle o scegli una combinazione già pronta.

  • Dual split: per climatizzare due ambienti, composta da 1 unità esterna e 2 unità interne.

  • Trial split: per climatizzare tre ambienti, composta da 1 unità esterna e 3 unità interne.

VEDI TUTTI I CLIMATIZZATORI FISSI MULTISPLIT

Climatizzatori portatili ideali per più ambienti:

Climatizzatori portatili

Climatizzatori portatili

Offrono il vantaggio di poter essere spostati facilmente per raffreddare stanze diverse come desideri. Prestazioni e funzionalità sono simili ai condizionatori fissi. I condizionatori portatili non necessitano di installazione, quindi sono particolarmente indicati in abitazioni dove non si può installare un impianto fisso, come nelle case in affitto, oppure in caso di utilizzo occasionale come nelle seconde abitazioni.

  • I condizionatori portatili sono solitamente compatti e non occupano molto spazio. Sono costituiti da un unico corpo che racchiude il motore e la parte refrigerante.

  • Sono dotati di un tubo flessibile per l’espulsione dell’aria calda che può essere sistemato tra i battenti di una finestra socchiusa o applicato a un foro del vetro.

SCOPRI TUTTI I CLIMATIZZATORI PORTATILI


Potenza dei climatizzatori

Potenza dei climatizzatori

Quanto è grande la stanza da climatizzare? Ti consigliamo di scegliere la potenza totale in base al numero di stanze e alla superfice totale.

Per una stanza fino a:

  • 15 mq: 7.000 BTU/h nominali (2 Kw nominali).

  • 25 mq: 9.000 BTU/h nominali (2,5 Kw nominali).

  • 40 mq: 12.000 BTU/h nominali (3,5 Kw nominali).

  • 60 mq: 18.000 BTU/h nominali (5,0 Kw nominali).

  • 80 mq: 21.000 BTU/h nominali (6,0 Kw nominali).

  • 100 mq: 24.000 BTU/h nominali (7,1 Kw nominali).

  • 130 mq: 36.000 BTU/h nominali (10,5 Kw nominali).
leggi di più

Per un calcolo più preciso bisogna tenere in considerazione anche altri importanti fattori:

  • numero e dimensioni delle finestre.

  • esposizione al sole della stanza.

  • presenza di apparecchi che sviluppano calore.

  • altezza del soffitto.

  • numero di persone che vi soggiornano.

Se hai dubbi sul calcolo del numero di split e della potenza più giusta per la tua casa, perché non fai un salto in negozio? Potrai parlarne con un consigliere di vendita o richiedere un sopralluogo al nostro servizio di posa.


Efficienza e risparmio energetico

Scegli un climatizzatore efficiente per risparmiare in bolletta e rispettare l’ambiente. Tutti i nostri climatizzatori partono dalla classe A fino ad arrivare alla classe A+++ che rappresenta la massima efficienza energetica.

 

Come leggere la nuova etichetta energetica:

Dal 1 gennaio 2013 tutti i sistemi di condizionamento sono accompagnati da una nuova etichetta energetica che riporta le due nuove voci SEER e SCOP. Questi due indicatori indicano l’efficienza dei climatizzatori in raffrescamento e riscaldamento, tenendo conto anche delle variazioni stagionali della temperatura in tre profili climatici di riferimento.

 

Più i valori di SEER e SCOP sono elevati, maggiore è l’efficienza energetica e minori sono i consumi. Il primo indicatore si riferisce alle prestazioni di un condizionatore quando viene usato in estate per produrre freddo, il secondo indicatore si riferisce alle prestazioni in inverno come pompa di calore.

 

  • SEER (seasonal energy efficiency ratio): è il rapporto di efficienza energetica stagionale dell’unità per un’intera stagione di raffreddamento. Viene calcolato come il fabbisogno annuo di raffreddamento di riferimento diviso per il consumo annuo di energia elettrica per il raffreddamento.

  • SCOP (seasonal coefficient of performance): è il coefficiente complessivo di efficienza dell’unità per un’intera stagione di riscaldamento. Viene calcolato come il fabbisogno annuo di riscaldamento di riferimento diviso per il consumo annuo di energia elettrica per il riscaldamento.

 

Etichetta energetica
  1. Nome e marchio del produttore

  2. Modello

  3. Classe energetica da A+++ (più efficiente) a G (la meno efficiente) in raffreddamento e riscaldamento.

  4. Consumo energetico annuale per zona geografica.

  5. Potenza nominale in raffreddamento

  6. SEER efficienza energetica stagionale per raffreddamento

  7. Potenza nominale in riscaldamento

  8. SCOP efficienza energetica stagionale per riscaldamento

  9. Potenza sonora delle unità interne in dB si riferisce alla sorgente del rumore, da non confondere con la pressione sonora che si riferisce al rumore misurato nel campo sonoro a un metro di distanza dal dispositivo.

  10. Potenza sonora dell’unità esterna in dB

Temperatura

Ricordati di impostare una temperatura ottimale per risparmiare sui consumi: Tra i 22° e i 28° in estate e i 18° e 23° in inverno.


Silenziosità dei climatizzatori

Silenziosità dei climatizzatori

Quando hai scelto dove vuoi installare un condizionatore verifica sull’etichetta energetica il grado di rumorosità. Scegli un modello idoneo alla stanza in cui lo metterai. Per la camera da letto ad esempio, scegli un modello che sia molto silenzioso.

La nuova etichetta energetica riporta la potenza sonora, un parametro che indica la rumorosità del climatizzatore in Decibel (db). A differenza della pressione sonora presente nella vecchia classificazione, il valore è più alto, ma non lasciarti impressionare. E’ più alto solo perché il calcolo viene fatto diversamente: la pressione sonora si riferisce al rumore misurato nel campo sonoro a un metro di distanza dal dispositivo.

leggi di più
  • In realtà tutti i moderni climatizzatori sono mediamente molto silenziosi: nella tabella una corrispondenza indicativa tra i vecchi e i nuovi valori espressi nelle schede prodotto.

  • Considera anche la rumorosità dell’unità esterna. Sulle etichette è riportato anche questo valore, ed è un fattore importante da non trascurare se si abita in condominio.

  • Se invece preferisci i climatizzatori portatili sappi che questi sistemi sono più rumorosi di quelli fissi. Quindi se desideri rinfrescare la camera da letto, un condizionatore fisso è la soluzione più adeguata

  • Attenzione: nella scheda energetica dei climatizzatori portatili è riportata la pressione sonora, non confrontabile con la potenza sonora indicata nella scheda di un climatizzatore fisso.

Migliorare la qualità dell’aria

I moderni climatizzatori sono dotati di filtri purificatori che rimuovono la maggior parte delle particelle inquinanti. Alcuni sono in grado di eliminare i cattivi odori, rimuovere allergeni (polveri, pollini, acari) e persino elementi inquinanti organici come virus e batteri. Ideali se si hanno bambini, animali o allergie. Vanno puliti o cambiati periodicamente.

leggi di più

Alcuni climatizzatori hanno anche delle funzioni specifiche per il trattamento dell’aria:

  • climatizzatori con purificatore elettronico: ideali per migliorare la qualità dell’aria, diminuiscono gli allergeni nell’aria ed eliminano i cattivi odori. Sono molto indicati se in casa ci sono bambini, persone anziane, persone allergiche e animali domestici.

  • climatizzatori con ionizzatore: emettono ioni negativi che servono a equilibrare l’eccesso di ioni positivi emessi dalle apparecchiature elettriche e migliorano la qualità dell’aria, che diventa frizzante come quella di montagna.

Funzioni principali

I moderni climatizzatori hanno delle funzioni in più che ne migliorano le prestazioni e che rendono più comodo e facile il loro uso. Scegli il modello perfetto con le funzioni più adatte alle tue necessità.

leggi di più

Per comandare a distanza il tuo climatizzatore e ridurre gli sprechi:

  • telecomando: permette la regolazione a distanza.

  • seguimi: controlla la temperatura attraverso un sensore collocato sul telecomando e imposta la temperatura nell'esatta posizione in cui questo si trova.

  • Wi-Fi: per regolare le varie funzioni a distanza tramite pc, tablet o smartphone. Alcuni apparecchi lo hanno già integrato, per altri è necessario completare l’apparecchio con una scheda opzionale.

  • timer: settimanale o giornaliero, permette di regolare e automatizzare l’avvio nelle ore e giorni programmati.

  • sensore di presenza: riduce la potenza di funzionamento in caso di assenza di persone nella stanza per ridurre gli sprechi.

 

Per migliorare l’aria:

  • deumidificazione: riduce l’umidità e quindi la sensazione di calore, mantenendo la temperatura costante.

  • ionizzatore: emette ioni negativi che servono ad equilibrare l’eccesso di ioni positivi emessi dalle apparecchiature elettriche. Migliora la qualità dell’aria che diventa più respirabile e frizzante.

  • purificazione: rinnova e purifica l'aria da agenti inquinanti, virus e batteri.

 

Per regolare la temperatura e migliorare il comfort della stanza:

  • ventilazione: l’utilizzo del climatizzatore come semplice ventilatore permette il ricircolo dell’aria nell’ambiente senza raffreddare o riscaldare.

  • auto: il funzionamento in raffreddamento o riscaldamento si avvia automaticamente in funzione della temperatura impostata.

  • turbo: consente di raggiungere nel minor tempo possibile la temperatura impostata.

  • oscillazione verticale automatica: Ottimizza la distribuzione dell'aria su tutta l'altezza del locale.

  • sleep: regola la temperatura dell’ambiente in funzione della temperatura corporea che varia nelle diverse fasi del sonno.

  • silent: limita la rumorosità nelle ore notturne per garantire un dolce riposo.

  • 2 step cooling: sistema di raffrescamento in due fasi che permette di raggiungere le condizioni climatiche ottimali in brevissimo tempo e di mantenerle nel comfort più assoluto.

  • anti cold air: in modalità riscaldamento, avvia la ventilazione solo quando l’aria ha raggiunto la giusta temperatura, evitando di distribuire aria fredda nel locale.

 

Manutenzione e sicurezza:

  • auto clean: elimina i residui di condensa all'interno dello split prevenendo la formazione di muffe e batteri e assicurando aria pura e salubre.

  • autodiagnosi: segnala eventuali anomalie di funzionamento semplificando le operazioni di manutenzione.

  • riavvio automatico: in caso di interruzione dell'alimentazione elettrica, il condizionatore si riavvia ripristinando le impostazioni scelte.

  • sensore perdite gas: rileva eventuali perdite di gas salvaguardando la salute.

Consigli per usare al meglio il climatizzatore

Segui alcuni semplici accorgimenti per posizionare il climatizzatore in modo corretto, per ottimizzare il suo utilizzo e ridurre i consumi.

  • Il flusso d’aria non deve mai essere diretto addosso. Quando posizioni il climatizzatore in soggiorno o in camera da letto tieni conto della posizione del divano o del letto e scegli un luogo dove installarlo in modo che non dia fastidio.

  • Il climatizzatore portatile non richiede installazione e puoi posizionarlo dove occorre maggiormente. Scegli un luogo vicino ad una finestra, perché raffreddando l’aria calda e spingendola verso l’interno della casa, mentre la parte di aria calda verrà espulsa verso l’esterno della casa.

  • Evita le dispersioni verso l’esterno. Tieni chiuse porte e finestre, meglio se con doppi vetri. Tende, persiane e tapparelle sono un facile modo per proteggere i locali dall’esposizione al sole e preservare il fresco.

  • Quando decidi dove posizionare l’unità esterna, tieni presente quanto sole batte in quel punto durante il giorno. L’ideale sarebbe collocarla in una zona sempre all’ombra. In questo modo consuma oltre il 5% in meno rispetto ad un’unità esposta al sole.

Posa e installazione

La prima installazione e la manutenzione programmata di un climatizzatore devono essere fatti da un esperto certificato.

I nostri artigiani sono a disposizione per un sopralluogo, un preventivo e per posare il tuo climatizzatore.
SCOPRI IL SERVIZIO POSA E INSTALLAZIONE.

Cerchi una soluzione online zero pensieri? Affidati a noi per la consegna e l'installazione del tuo condizionatore. Disponibile online a prezzi super vantaggiosi.
SCOPRI L'OFFERTA ONLINE CONDIZIONATORE CONSEGNATO E INSTALLATO


Agevolazioni fiscali

Iva Ridotta:

Posa con noi. Ti rimborsiamo fino al 10%. Questo risparmio è possibile grazie all’IVA ridotta solo se acquisti sia il prodotto che la sua posa e se il valore della posa è almeno corrispondente al valore del prodotto.

 

Detrazioni fiscali:

Nel corso di lavori di ristrutturazione puoi richiedere la detrazione fiscale fino al 50% in vigore sia sull’acquisto di climatizzatori sia sulla loro posa (anche non contestuale).

Puoi scegliere di detrarre l’IRPEF oppure optare per il rimborso del conto termico, ma non puoi beneficiare di entrambe le agevolazioni. È invece consentito il rimborso dell’IVA al 10% anche con la detrazione IRPEF.

 

GSE - Rimborso conto termico

Vecchio clima addio! Puoi avere un rimborso fino al 65% sull’acquisto di un nuovo climatizzatore grazie al nuovo Conto Termico sull’intera spesa (acquisto, posa e gestione della pratica GSE) entro 90 giorni dall’attivazione direttamente in conto corrente.

Il nuovo Conto Termico 2.0, in vigore dal 31 maggio 2016, è un incentivo erogato dal GSE (Gestore dei Servizi Energetici), che premia la sostituzione di apparecchi obsoleti con apparecchi nuovi che incrementano l’efficienza energetica e la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Puoi scegliere di usufruire del rimborso conto termico GSE oppure delle detrazione IRPEF, ma non puoi beneficiare di entrambe le agevolazioni. È invece consentito il rimborso dell’IVA al 10% anche con il rimborso conto termico GSE.

LEGGI DI PIÙ SULLE AGEVOLAZIONI FISCALI


Manutenzione e pulizia

Per mantenere il tuo condizionatore efficiente nel tempo, assicurati di svolgere pulizia e manutenzione periodica. Se non sai da dove partire, puoi avvalerti del nostro servizio di manutenzione programmata con un esperto certificato. Scopri il servizio di manutenzione dei climatizzatori.

 

Queste operazioni vanno svolte periodicamente:

  • cambiare o pulire i filtri è un gesto fondamentale per il tuo benessere e quello del tuo climatizzatore. E’ consigliato farlo all’inizio della stagione o dopo un lungo periodo di non utilizzo.

  • una volta l'anno fai controllare da un professionista il livello del liquido refrigerante. Cambiamenti di pressione, perdite o altri problemi possono rendere meno efficiente il tuo impianto.

  • nel caso dei climatizzatori portatili la manutenzione è molto semplice. Basta pulire i filtri periodicamente e rimuovere la condensa accumulata.

 

Possono esserti utili questi accessori:

  • cappottina per unità esterna: per riparare l’unità esterna dagli agenti atmosferici nel periodo di non utilizzo.

  • sanificante e detergente per climatizzatori: per pulire e sanificare l’apparecchio.

DAI UN'OCCHIATA AGLI ACCESSORI PER CLIMATIZZATORI