Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere le strisce LED

Le strisce LED sono pratiche e versatili: perfette per decorare o per creare un’illuminazione lineare e omogenea se hai a disposizione un solo punto luce. Facili da installare, fanno risparmiare nei consumi e durano a lungo. Per sceglierle bene tieni conto di alcuni caratteristiche: la lunghezza che ti occorre, l’indice di protezione IP, la luminosità e la tonalità di colore.

Le strisce LED sono flessibili e si adattano perfettamente a tutte le superfici, piane o curve.


Perché scegliere le strisce LED?

Striscia LED

Le strisce LED, anche chiamate strip LED, si prestano a diversi utilizzi e collocazioni. Permettono di creare un’illuminazione decorativa in alcuni punti o di illuminare tutta una stanza con un solo attacco luce, usando strisce più lunghe. Inoltre, consentono di risparmiare molto sui consumi elettrici e durano a lungo, grazie alla tecnologia LED.

Le strisce LED sono dei supporti flessibili su cui sono saldati i chip LED che servono per illuminare. Si differenziano per la quantità e la distanza tra i chip, la potenza, l’intensità luminosa e altre caratteristiche tecniche.

Per scegliere bene valuta innanzitutto dove andrai a collocare la striscia, se in interno o in esterno, e se è destinata a una funzione decorativa o come illuminazione generale.

Le principali caratteristiche da considerare sono la lunghezza che occorre, l’indice di protezione IP, la luminosità totale e al metro, la potenza e il colore della luce.

VEDI TUTTE LE STRISCE LED

Le strisce LED offrono molti vantaggi:

  • sono adattabili a diverse applicazioni. Molte strisce LED sono riducibili, semplicemente tagliando nei punti indicati con il simbolo della forbice, o estensibili con appositi giunti di connessione.

  • sono flessibili e si adattano a tutte le superfici, piane o curve.

  • fanno risparmiare sui consumi elettrici e durano a lungo, grazie alla tecnologia LED.

  • si fissano facilmente grazie al retro adesivo. Puoi usare gli appositi profili in alluminio per un’installazione perfetta e duratura nel tempo.

  • si alimentano con la corrente elettrica tramite un solo attacco, posto all’estremità. Alcuni modelli si alimentano a batterie o attraverso la presa USB.

Dove vuoi posizionare la striscia LED

Dove andrai a posizionare la striscia LED e per quale uso ti serve? Valuta come prima cosa la lunghezza che ti occorre e la luminosità più adatta. Se ti occorre per ambienti esterni o interni esposti a umidità, come bagno e cucina, dovrai prestare attenzione ad alcuni requisiti di sicurezza.

Scegli una striscia LED per:

striscia led per decorare

Decorare

Se ti serve una striscia LED per una zona della stanza o per illuminare mensole o pensili, allora fanno al caso tuo i kit completi di trasformatore, da 1.5 o da 5 mt di lunghezza. Questi sono perfetti per un uso decorativo per la loro luminosità soft, circa 160 lumen per metro. Se ti piacciono gli ambienti colorati e ogni tanto vuoi cambiare atmosfera, opta per un kit con luce multicolore RGB con il telecomando incluso per scegliere di volta in volta il colore giusto.

SCOPRI LE STRISCE LED PER DECORARE

Striscia LED per TV

Una zona specifica

  • Per illuminare il retro della TV o del PC, un kit con due strisce dalla luce blu, bianca o multicolore RGB, diffusa e non troppo intensa, che non affatica la vista e non crea bagliori e riflessi fastidiosi. Si alimenta con presa USB.

  • Per il letto, un kit composto da due strisce che si accendono automaticamente quando i piedi toccano terra, grazie al sensore di movimento integrato.

  • Per illuminare una libreria, delle mensole o delle nicchie in cartongesso quando non hai un’alimentazione nelle vicinanze, la soluzione ideale è il kit strisce LED a batteria da 0,5 mt.

SCOPRI LE STRISCE LED PER UNA ZONA SPECIFICA

striscia LED per una zona della stanza

Una zona della stanza

Vuoi creare un’illuminazione funzionale sul piano di lavoro in cucina, accompagnare i gradini di una scala o creare un effetto luce dietro a un mobile? Allora un kit da 1,5 o 5 mt sarà perfetto e in questo caso ti occorrerà un’intensità luminosa superiore, circa 380 lumen al metro per la luce bianca o 200 lumen al metro per la luce multicolore. Questi kit si adattano perfettamente ad ogni ambiente perché sono tutti estensibili, aggiungendo delle strisce con gli appositi giunti, o riducibili semplicemente tagliandoli con le forbici nei punti indicati. Hanno già incluso il trasformatore e il telecomando per i modelli cangianti e regolabili.

SCOPRI LE STRISCE LED PER ILLUMINARE PARTI DI UNA STANZA

striscia LED per stanza

Una stanza

Puoi usare le strisce LED anche come illuminazione principale di una stanza. Considera che ti occorrerà una lunghezza sufficiente per contornare il soffitto o le pareti. Puoi comporre più strisce di almeno 5 mt fino a raggiungere la lunghezza desiderata. Emettono una luce diffusa e intensa. Verifica sempre la luminosità: puoi scegliere tra 580, 1160 e 2320 lumen per mt. A seconda dell’intensità luminosa, il consumo o potenza totale (Watt) sarà più o meno elevato (da 36W a 120W). Assicurati di scegliere un alimentatore a 24V adatto.

SCOPRI LE STRISCE LED PER ILLUMINARE TUTTA UNA STANZA

leggi di più

Abbina il trasformatore giusto:

  • le strisce LED componibili da interno necessitano di un trasformatore con tensione a 24V.

  • la potenza in Watt del trasformatore deve essere uguale o maggiore della potenza totale della striscia usata nel tuo progetto. Ad esempio per una striscia da 5 mt che consuma 72W dovrai scegliere un trasformatore in grado di supportare una potenza fino a 75W.

  • se scegli di usare solo parte della striscia, calcola la potenza totale moltiplicando la lunghezza che utilizzerai per il consumo al metro indicato sulla confezione e scegli il trasformatore adatto.
strisce LED per esterni

Esterni

Le strisce LED per esterni sono realizzate con materiali resistenti alle intemperie. Verifica sempre l’indice di protezione se la striscia LED sarà posizionata in un luogo esposto a umidità e pioggia. Deve essere almeno IP65 per garantire resistenza e sicurezza. IP68 è il massimo grado di protezione ed è indicato anche per usi in immersione, come fontane o piscine. Puoi comprare un kit o comporre più strisce da 5 mt per raggiungere la lunghezza desiderata. Le strisce da esterno emettono luce bianca (calda, fredda, naturale) o multicolore RGB e hanno una luminosità che va da 300 a 680 lumen per mt. Assicurati di scegliere un alimentatore a 12V adatto per supportare la potenza totale.

VEDI TUTTE LE STRISCE LED PER ESTERNO

leggi di più

Abbina il trasformatore giusto:

  • le strisce LED componibili da interno necessitano di un trasformatore con tensione a 12V.

  • la potenza in Watt del trasformatore deve essere uguale o maggiore della potenza totale della striscia usata nel tuo progetto. Ad esempio per una striscia da 5 mt che consuma 24W dovrai scegliere un trasformatore per esterno in grado di supportare una potenza fino a 60W.

  • se scegli di usare solo parte della striscia, calcola la potenza totale moltiplicando la lunghezza che utilizzerai per il consumo al metro indicato sulla confezione e scegli il trasformatore adatto.

Profili e cover per strisce LED

Profili e cover per strisce LED

Le strisce LED sono adesive e sono facili da installare perché si fissano direttamente sul supporto. Tuttavia, puoi usare dei profili in alluminio per fissarle meglio e migliorarne l’aderenza. Questi migliorano molto il risultato finale dal punto di vista estetico e garantiscono una durata nel tempo superiore.

Le cover sono coperture in plastica che possono essere aggiunte sui profili per proteggere le strisce da sporco e polvere. Una copertura trasparente manterrà la luminosità brillante; con finitura smerigliata o bianca, renderà la luce morbida e soffusa.

SCOPRI PROFILI E COVER PER STRISCE LED

Ti consigliamo installare la striscia LED con un profilo in alluminio perché:

  • una striscia LED tende a surriscaldarsi dopo un po’ di tempo di accensione, soprattutto se ha una potenza elevata. Il profilo è utile non solo per il suo effetto estetico ma soprattutto perché fa dissipare il calore.

  • il profilo aumenta la durata nel tempo della striscia LED. Se questa non riesce a dissipare il calore, il suo rivestimento protettivo si ingiallisce e con il tempo si indurisce fino a spezzarsi.

  • il profilo ti permette di scegliere un’installazione ad angolo o a incasso, oltre che alla classica piatta.

  • il profilo può essere di colore bianco o alluminio.

  • su ordinazione, puoi scegliere dei profili specifici per scale, mensole, bastone appendiabiti e altro.

Le strisce LED sono adesive e si fissano direttamente sul supporto.


Indice di protezione: scegliere in sicurezza le strisce LED

Indice di protezione: scegliere in sicurezza le strisce LED

L’indice di protezione IP è un fattore molto importante di cui tenere conto se vuoi posizionare la strip LED in ambienti esterni o interni esposti a umidità, come il bagno e la cucina. La sigla IP si riferisce alla norma Europea EN60529 ed è seguita da due cifre che servono a classificare la protezione dell’apparecchio elettrico all’umidità, ai cambi di temperatura e ai corpi estranei.

  • Se la striscia LED verrà installata in un ambiente asciutto, come il soggiorno o la camera, sarà sufficiente un grado di protezione IP20.

  • Per ambienti umidi, come la cucina e il bagno, è necessario scegliere almeno un IP43. Il grado di protezione richiesto dalla normativa dipende dalla distanza dell’apparecchio a lavabi, sanitari, doccia o vasca.

  • Per giardini e ambienti esterni esposti a pioggia e umidità scegli sempre un indice di protezione superiore a IP65.

  • IP68 è il massimo grado di protezione ed è richiesto per installazioni in immersione, come piscine, vasche, fontane e acquari.
leggi di più

Come si compone il grado IP

La prima delle due cifre rappresenta il grado di protezione verso i corpi solidi, ad esempio la polvere, la terra e altri oggetti estranei che possano entrare in contatto con le parti elettriche. La seconda delle due cifre indica invece il grado di protezione contro l’ingresso di liquidi che potrebbero entrare in contatto con le parti all’interno del prodotto.

 

Prima cifra, protezione contro i corpi solidi:

  • IP2x: protetto contro i corpi solidi di dimensioni superiori a 12 mm (es. un dito).

  • IP3x: protetto contro i corpi solidi di dimensioni superiori a 2,5 mm (es. un attrezzo).

  • IP4x: protetto contro i corpi solidi di dimensioni superiori a 1 mm (es. un filo).

  • IP5x: protetto contro le polveri.

  • IP6x: totalmente protetto contro le polveri.

 

Seconda cifra, protezione dall’ingresso di liquidi:

  • IPx0: non protetto da liquidi.

  • IPx1: protetto contro la caduta verticale di gocce d'acqua.

  • IPx2: protetto contro l’acqua gocciolante (angolo massimo di 15°).

  • IPx3: protetto contro la pioggia con inclinazione massima di 60°.

  • IPx4: protetto contro spruzzi d'acqua provenienti da tutte le direzioni.

  • IPx5: protetto contro getti d'acqua provenienti da tutte le direzioni, ad esempio da una lancia di irrigazione (pressione 0,3 bar a 3 mt).

  • IPx6: protetto da forti getti d'acqua, da qualsiasi direzione.

  • IPx7: protetto contro gli effetti delle immersioni fino a 1 mt per un massimo di 30 minuti.

  • IPx8: protetto contro gli effetti della sommersione continua superiore a 1 metro.

Luminosità e consumo

Le strisce LED sono molto diverse dalle tradizionali lampadine, che siano LED o alogene, e quando si tratta di valutare quanta luce una strip LED sia in grado di emettere non dobbiamo guardare tanto alla potenza espressa in Watt (W) ma all’intensità luminosa che si misura con il lumen (lm).

Quando si tratta di confrontare strisce LED tra loro si deve tenere conto di questi parametri:

  • luminosità totale: è la quantità di luce che la striscia è in grado di emettere e si misura in Lumen.

  • luminosità per metro: poiché una strip LED non emette luce in unico punto o in una superficie definita, la luminosità emessa per metro permette di confrontare due strisce LED tra loro.

  • consumo: è la quantità di energia elettrica che striscia LED assorbe per poter funzionare e si misura in Watt. Minore è questo valore maggiore è il risparmio in bolletta.

  • consumo per mt: è un dato importante per confrontare due strisce di lunghezza diversa e per calcolare la potenza che il trasformatore dovrà supportare se non usi tutta la lunghezza di una striscia.

  • numero di LED per metro: questo valore indica la distribuzione dei chip in un metro lineare. Senza entrare in dettagli troppo tecnici, di base più LED ci sono in un metro più l’effetto luminoso sarà diffuso e omogeneo. Un numero troppo basso di LED per metro può fare ottenere un fastidioso effetto puntinato.

Colore della luce delle strisce LED

Sai che il colore della luce influisce sull’atmosfera di un ambiente e sulle percezioni, contribuendo a migliorare il benessere fisico o ad aumentare la concentrazione? Le strisce LED possono essere monocromatiche (un solo colore: bianco, blu, rosso o verde) o multicolore.

Se opti per una strip LED bianca puoi scegliere la temperatura di colore (misurata in gradi Kelvin) che preferisci e che distingue la luce bianca in luce calda, fredda, naturale. Se invece preferisci una variante multicolore, grazie alle nuove tecnologie CCT e RGB puoi regolare la tonalità di luce bianca o scegliere tra migliaia di colori.

leggi di più
  • Luce calda: è ideale per creare un ambiente confortevole e accogliente e quindi è consigliata in camera da letto, soggiorno, sala da pranzo e altri luoghi conviviali. Ha un colore giallo e la sua temperatura di colore va da 2.700 a 3.000 gradi K. Valorizza molto gli arredi e le pareti nei colori giallo, arancione e rosso. Le luci a incandescenza e alogene sono sempre calde.

  • Luce fredda: permette di cogliere meglio i particolari e di visualizzare più nitidamente gli oggetti. Per questo motivo, è consigliata negli ambienti che necessitano di molta luce, come i garage, i laboratori e gli uffici. Ha un colore bianco, tendente all’azzurro, la sua temperatura di colore va da 5.000 a 6.500 gradi K. Valorizza molto gli interni e le pareti nei colori azzurro, verde e viola ma anche giardini e spazi esterni.

  • Luce naturale: favorisce la concentrazione e non altera i colori, quindi è consigliata in bagno e in cucina. Di colore bianco neutro, la sua temperatura di colore è di circa 4.000 gradi K.

  • CCT Color Changing Temperature: grazie a questa tecnologia puoi avere in un’unica lampadina tutte le tonalità di luce, calda, fredda o naturale, e regolarle quando desideri attraverso il suo telecomando.

  • RGB Multicolore: puoi scegliere il colore che desideri e comandare la lampadina attraverso il suo telecomando. Spesso questa tecnologia è abbinata alla CCT.

Efficienza energetica

Efficienza energetica

L’etichetta energetica serve a informare sul consumo di elettricità delle apparecchiature domestiche, classificando la performance energetica con una lettera dalla A++ (molto efficiente) a E (poco efficiente). Anche gli apparecchi illuminanti e le lampadine hanno un’etichetta che indica la loro classe energetica.

L’efficienza energetica va di pari passo con la tecnologia:

  • lampadine LED: classi A++, A+ e A.

  • lampadine fluorescenti (a risparmio energetico): classi A e B.

  • lampadine alogene: classi B, C, D.

  • lampadine a incandescenza: classi D ed E.