Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere l'illuminazione per interni

Che magia fanno le lampade… illuminano, arredano e donano calore in ogni ambiente. Segui il tuo gusto e i nostri consigli per creare un progetto di illuminazione d’interni da professionista.

L’illuminazione giusta rende l’atmosfera più calda e accogliente.


Quale tipo di lampada scegliere?

Esistono molti tipi di lampade e scegliere quella giusta non è solo questione di gusto e di stile. Ci sono infatti alcuni aspetti pratici da considerare: in quale stanza vuoi collocare la lampada, quale funzione dovrà svolgere, quanta luce desideri e che tipo di predisposizione elettrica esiste. Una volta chiariti questi presupposti, puoi scegliere la lampada che più ti piace tra le varie tipologie.

Puoi scegliere tra queste tipologie:

Lampadari a sospensione

Lampadari a sospensione

Vero protagonista della stanza, il lampadario è quasi sempre la sua fonte di luce principale. Spesso però la sua funzione è quella di illuminare un punto preciso, come il tavolo o la penisola in cucina, definendo gli spazi e creando l’atmosfera perfetta per ricevere a casa gli amici. Valuta attentamente la funzione che la lampada dovrà svolgere, se hai bisogno che faccia molta luce o che arredi l’ambiente.

SCOPRI TUTTI I LAMPADARI

Plafoniere

Plafoniere

Plafoniere Poco ingombranti e compatte, sono perfette per illuminare stanze con soffitti bassi o spazi ridotti. Sono ideali come illuminazione generale perché creano una luce diffusa e potente, in relazione alla potenza del LED integrato o al numero di lampadine che possono montare. Inoltre sono facili pulire e puoi sostituire da solo le lampadine.

VEDI TUTTE LE PLAFONIERE

Pannelli LED

Pannelli LED

Ultramoderni, i pannelli LED hanno spessori molto ridotti e sono perfetti per un design contemporaneo ed essenziale, diventando tutt’uno con il soffitto. Sono pratici da pulire e resistenti a sporco e umidità. Grazie al LED integrato, fanno una luce molto potente e senza zone d’ombre, regolabile nell’intensità e nella tonalità di colore. Offrono molti vantaggi come il grande risparmio energetico, la lunga durata nel tempo, l’efficienza luminosa e l’accensione immediata senza sfarfallamento e tempi di riscaldamento iniziale.

GUARDA I PANNELLI LED

Applique

Applique

Sono la soluzione perfetta per illuminare stanze con soffitti bassi e spazi stretti come corridoi, ingressi e scale. Creano un gioco di luci e ombre, rendendo l’atmosfera intima e accogliente; oppure illuminano in modo puntuale, valorizzando oggetti o creando una perfetta zona lettura.

SCOPRI TUTTE LE APPLIQUE

Lampade da tavolo

Lampade da tavolo

Sono perfette in soggiorno, collocate su un tavolo basso accanto al divano, un mobile o una mensola. Creano un’atmosfera conviviale in cui rilassarsi e ritrovarsi con gli amici, diffondendo la luce in modo uniforme. Per favorire i momenti di lettura opta per una lampada con una luce più direzionale. In base alla forma e alle dimensioni, le lampade da tavolo sono adatte anche in ingresso, in corridoio o su una cassettiera in camera da letto. Alcune lampade da tavolo hanno delle funzioni in più, come l’attacco USB per caricare lo smartphone e il bluetooth per riprodurre la tua musica preferita.

VEDI TUTTE LE LAMPADE DA TAVOLO

Lampade da comodino

Lampade da comodino

In camera da letto, una luce delicata e soffusa è quello che ci vuole per rilassarsi o per creare un’atmosfera romantica. Se ami concederti un po’ di sana lettura prima di dormire, scegli una lampada con luce diretta. Fai attenzione che la luce non sia troppo forte e scegli una lampada con diffusore o braccio orientabili; eviterai di disturbare la tua dolce metà e potrai continuare a divorare quel libro fino all’ora che vuoi. Rispetto alle lampade da tavolo, le lampade da comodino hanno misure più contenute e vanno scelte in base alle dimensioni del mobile.

VAI ALLE LAMPADE DA COMODINO

Lampade da scrivania

Lampade da scrivania

Per studiare o lavorare occorre una luce chiara e diretta, che favorisca la concentrazione e che non sia abbagliante. Il fascio di luce deve illuminare bene la scrivania e non deve mai essere diretto verso gli occhi o creare riflessi che affaticano la vista. Le soluzioni tra cui scegliere sono molteplici e badano soprattutto alla funzionalità. Ti occorre ottimizzare lo spazio sul piano di lavoro? Sceglile con morsetto o pinza.

SCOPRI TUTTE LE LAMPADE DA SCRIVANIA

Lampade da terra

Lampade da terra

Le lampade da terra sono una carta vincente nel progetto di illuminazione di una casa. Portano la luce in sala da pranzo o in soggiorno dove non sarebbe possibile installare un lampadario, donano nuova vita al corridoio o ad un angolo della casa poco valorizzato, creano una zona perfetta per dedicarsi alla lettura in soggiorno o in studio.

VEDI TUTTE LE LAMPADE DA TERRA

Lampade per il bagno

Lampade per bagno

Se ti occorre una luce diffusa per tutta la stanza o una luce direzionale per lo specchio, ricorda che le lampade per il bagno devono soddisfare alcuni requisiti di sicurezza: indice di protezione IP e classe di resistenza devono essere adeguati alla zona del bagno in cui andranno installate secondo la normativa.

SCOPRI LE LAMPADE PER IL BAGNO

Faretti da incasso

Faretti da incasso

Illuminano e mettono in risalto i dettagli di ogni ambiente in modo elegante e sofisticato. Per installarli è necessario, nella maggior parte dei casi, realizzare una controsoffittatura in cartongesso. La struttura dei faretti scompare al suo interno per lasciare solo visibile il diffusore, creando un effetto architetturale della luce.

DAI UN'OCCHIATA AI FARETTI DA INCASSO

Faretti e barre orientabili

Faretti e barre orientabili

Gli spot offrono il vantaggio di essere orientabili e di poter indirizzare la luce verso alcuni punti della stanza. Sono perfetti per mettere in risalto alcuni particolari, come una libreria o un piano di lavoro. Un faretto singolo è indicato per illuminare un punto in particolare o una piccola zona della stanza. Una barra con due, tre o più luci, può funzionare bene anche come illuminazione principale e il numero di luci va scelto attentamente in base alla dimensione dell’ambiente.

SCOPRI I FARETTI E LE BARRE ORIENTABILI

Faretti su cavo e binario

Faretti su cavo e binario

È una soluzione molto moderna e adatta a grandi spazi, privati o commerciali. Permette di costruire su misura un lineare di luci, collegando gli appositi faretti orientabili su cavo o su binario. La tecnologia LED permette di ridurre i consumi, pur producendo una luce potente e analoga ai faretti alogeni di vecchia generazione.

VEDI I FARETTI SU CAVO E BINARIO

Strisce LED

Strisce LED

Permettono di creare un’illuminazione decorativa in alcuni punti o di illuminare tutta una stanza usando strisce più lunghe. Consentono di risparmiare molto sui consumi elettrici e durano a lungo, grazie alla tecnologia LED. Valuta innanzitutto se andrai a collocare la striscia in interno o in esterno. Le principali caratteristiche da considerare sono la lunghezza che occorre, l’indice di protezione IP, la luminosità totale e al metro, la potenza e il colore della luce.

SCOPRI TUTTE LE STRISCE LED


Cosa vuoi illuminare?

Cosa vuoi illuminare?

Per creare un buon progetto di illuminazione, combina più lampade differenti in base ai punti luce a tua disposizione. Aiuterà a dare vivacità alla stanza e ad avere la luce giusta quando serve. Idealmente, in un ambiente di piccole o medie dimensioni occorrono almeno tre fonti luminose: una luce generale, una funzionale e una d’atmosfera. In ambienti più grandi aggiungi più punti luce.

Scegli lampade diverse tra loro, pur mantenendo uno stile coerente. Questo accorgimento renderà unica la tua casa.

  • definisci prima la luce generale (applique, lampadari, plafoniere, faretti a incasso, barre, cavi e binari) e aggiungi poi le luci secondarie in base alla funzione necessaria e ai punti luce a disposizione (lampade da appoggio, da terra, faretti).

  • combina luci dirette e luci indirette. Potrai accenderle a seconda del bisogno, del tuo umore e dell’atmosfera che desideri creare.

Scegli la lampada in base al tipo di luce che occorre:

Luce diffusa

Luce diffusa

È uniforme e illumina omogeneamente tutta la stanza. Scegli lampade con diffusori di un unico colore e senza coperture. La lampadina deve avere un angolo di diffusione di 360°, così da non creare zone d’ombra. È la luce ideale come illuminazione principale.

Luce direzionale diretta

Luce direzionale diretta

Focalizzata e orientata verso il basso, illumina in modo diretto un’area della stanza. Scegli diffusori conici in materiali coprenti come metallo e plastica. Una lampadina con angolo di diffusione di 150° è adatta per un fascio di luce concentrato.

Luce direzionale indiretta

Luce direzionale indiretta

Applique, lampade da terra o abat jour spesso proiettano la luce verso il soffitto, che la riflette illuminando tutta la stanza e creando una luce diffusa, morbida e accogliente. Quando l’emissione della luce è anche verso il basso, si ottengono effetti di luce e ombra che definiscono i volumi della stanza e creano un’atmosfera elegante. Questo tipo di apparecchi è molto usato anche in zone di passaggio come ingressi, corridoi e scale.

Luce d’atmosfera

Luce d’atmosfera

Alcune lampade creano giochi di luce attraverso fessure, tagli o aperture nel diffusore. Diffusori e paralumi colorati tendono a schermare e attenuare l’intensità luminosa, creando una morbida luce d’atmosfera.


Quale stanza vuoi illuminare?

Quando si tratta di scegliere le lampade per la casa, capita spesso di basarsi solo sullo stile e di non tenere invece nella giusta considerazione l’aspetto funzionale. Ci si ritrova così a illuminare in modo insufficiente stanze dove occorre molta luce o, al contrario, ad abbondare in ambienti dove sarebbe adatta una luce più soft. Segui i nostri consigli per definire bene il tipo di luce adatto per ogni ambiente della tua casa.

Soggiorno, living e sala da pranzo

Soggiorno, living e sala da pranzo

La stanza dedicata alla convivialità e all’arte di ricevere gli ospiti spesso combina un’area dedicata alla cena e una per il relax. Una luce generale diffusa o indiretta, costituita da plafoniere o applique, è una buona base di partenza da completare con altre luci da accendere a seconda dei momenti. Nella zona relax non può mancare una bella lampada da tavolo accanto al divano oppure una lampada da terra. Se leggi molto, scegli lampade con luce direzionale o orientabili. Se vuoi creare la giusta atmosfera per ricevere gli amici, una luce diffusa e morbida sarà più indicata. Posiziona una luce soft, meglio se regolabile, nella zona TV così da non creare fastidiosi riflessi o affaticare la vista.

Come luce sul tavolo

Come luce sul tavolo

Una soluzione molto in voga e vincente sul piano estetico consiste nel centrare sul tavolo una o più lampade a sospensione con luce direzionale. Se il tavolo è rotondo, scegli un’unica lampada tonda o dalle forme morbide di dimensioni inferiori di circa 30 cm rispetto a esso. Se il tavolo è quadrato, prediligi forme geometriche. Su un tavolo rettangolare o una penisola, puoi posizionare un lampadario multiluce o più lampade uguali e piccole in linea retta. Posizionale a un’altezza di 80-90 cm rispetto al tavolo, così da creare una zona calda e intima ma senza disturbare la vista dei commensali.

Cucina

Cucina

È un ambiente operativo dove si svolgono molte attività quotidiane come preparare i cibi, cucinare, pulire, riporre le provviste e tanto altro. Per questo motivo, occorre una buona illuminazione divisa in più punti luci. Una plafoniera o un pannello LED come luce generale a soffitto, sottopensili o faretti per diffondere una luce orientata sul piano di cottura o sul piano di lavoro e una lampada a sospensione sul tavolo o sulla penisola dove si pranza. Prediligi apparecchi in vetro o plastica perché sono facili da pulire e non assorbono i vapori o gli schizzi.

Bagno

Bagno

Oltre alla luce generale, costituita ad esempio da una plafoniera o faretti a incasso, è fondamentale avere una luce funzionale sopra lo specchio per illuminare bene il viso e per svolgere le azioni di cura quotidiana come truccarsi o radersi. Questa deve illuminare non tanto lo specchio quanto il viso, in modo uniforme, senza abbagliare né creare ombre. Scegli lampadine a luce naturale, né calda né fredda, che aiutano a vedere nitidamente i dettagli ma non alterano i colori.

Puoi anche creare una zona rilassante vicino alla vasca o alla doccia, installando dei faretti a incasso specifici, magari con la possibilità di cambiare colore per godere del benefico effetto della cromoterapia. Nella scelta delle lampade da bagno è importante seguire alcuni accorgimenti di sicurezza. Leggi di più sulla sicurezza per il bagno.

Camera da letto

Camera da letto

La stanza dedicata al riposo e all’intimità necessita di un’illuminazione generale non troppo forte e di luci secondarie come lampade da comodino, applique e lampade da terra. Una luce delicata e soffusa è quello che ci vuole per rilassarsi e prepararsi al riposo notturno. Ti consigliamo lampadine a luce calda per creare un’atmosfera serena e romantica.

Camera dei bambini

Camera dei bambini

Per le camerette dei bimbi scegli lampade in materiali resistenti e facili da pulire. Come luce principale, l’ideale sono le plafoniere, che rimangono fisse a soffitto e rischiano meno di rompersi in caso di lanci di palloni o altri oggetti. A corredo della luce generale, lampade sulla scrivania o sul comodino e piccole luci notturne per vincere la paura del buio. Colori vivaci e disegni di animali o personaggi dei cartoni animati rallegrano e stimolano la fantasia e il gioco.

Studio e ufficio

Studio e ufficio

I pannelli LED sono perfetti come luce generale in un ufficio. Possono essere applicati a soffitto, a incasso o a sospensione. Per completare, una lampada da scrivania illumina perfettamente la postazione di lavoro. Ti consigliamo lampadine a luce fredda che aiutano a leggere e a vedere nitidamente i dettagli.

Garage e stanze di servizio

Garage e stanze di servizio

In cantina, in garage, in lavanderia e nei locali di servizio, serve una luce intensa e diffusa perché aiuta a svolgere compiti e operazioni che richiedono attenzione. Poiché si tratta spesso di luoghi umidi, gli apparecchi devono garantire resistenza e impedire l’ingresso d’acqua. Le plafoniere stagne sono consigliate per questi ambienti perché hanno un alto indice di protezione IP. Inoltre, fanno molta luce e consumano poco grazie all’uso di lampadine fluorescenti o LED.

Corridoio e ingresso

Corridoio e ingresso

Accogliere gli ospiti e dare loro il benvenuto richiede una luce calda e accogliente, non troppo forte ma nemmeno troppo soft. A seconda della predisposizione elettrica, potresti optare per una o più applique, una plafoniera a soffitto oppure un abat jour sul tavolo o sulla mensola in ingresso, dove appoggi le chiavi e altri oggetti. Attenzione alle misure: scegli lampade proporzionate agli spazi a disposizione.

Hai bisogno di molta luce o cerchi soprattutto una lampada con un forte impatto estetico?


Tipo di lampadina

Alcune lampade dispongono già di una lampadina inclusa o di un LED integrato. Se la lampadina non è inclusa, puoi scegliere quella che preferisci ma verifica sempre sulla confezione della lampada l’attacco e la potenza massima supportata.

leggi di più

Scegli il tipo di lampadina giusto per te:

Lampadine LED e LED integrato

Lampadine LED e LED integrato

Permettono un risparmio energetico di circa il 90% rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza. Durano molto a lungo, 10.000 - 20.000 ore, quindi circa 10-15 anni di un utilizzo medio, e per questo motivo non occorre sostituirle con frequenza permettendo di risparmiare. Hanno un’accensione immediata e possono avere luce calda, fredda, naturale o anche colorata e cangiante (RGB multicolore). Se il LED è integrato la lampada non necessita di lampadina.

Lampadine alogene

Lampadine alogene

Accendono istantaneamente e fanno una luce calda, brillante e molto naturale. Durano circa 2.000 ore e consumano il 30% in meno rispetto alle lampadine a incandescenza.

Lampadine fluorescenti compatte

Lampadine fluorescenti compatte

Comunemente dette a basso consumo o anche a risparmio energetico, hanno una durata di 6.000 - 12.000 ore e consumano circa l’80% in meno di una lampadina a incandescenza. Occorrono alcuni secondi per raggiungere la massima luminosità e per questo motivo sono consigliate negli ambienti dove possono rimanere accese a lungo. Sono di questo tipo anche i tubi e le circoline.

Come scegliere la lampadina in base allo stile della lampada:

  • se la lampadina è nascosta dal diffusore o dal paralume, una forma a goccia o a sfera andrà benissimo, con vetro trasparente o opalino. Assicurati che abbia la dimensione giusta per entrare nell’apparecchio.

  • se la lampadina invece è a vista, meglio scegliere una finitura opalina per diffondere la luce in modo naturale e soft.

  • una lampadina con finitura specchiata, sulla parte superiore, emette luce solo in basso. Sceglila se preferisci che il paralume diffonda solo in basso e non in alto.

  • per lampade molto moderne, dove la lampadina è completamente scoperta e diventa protagonista, puoi osare con forme e finiture decorative.

DAI UN’OCCHIATA ALLE NOSTRE LAMPADINE VINTAGE


Colore della luce

Il colore della luce emessa dalla lampada influisce sulla decorazione e sull’atmosfera che è in grado di creare. La luce bianca viene distinta per la sua tonalità ovvero il grado di calore misurato in gradi Kelvin: calda, fredda, naturale. Grazie alle nuove tecnologie CCT e RGB, alcune lampadine LED permettono di regolare la tonalità o di scegliere tra tanti colori.

leggi di più
  • Luce calda: ideale per creare un ambiente confortevole e accogliente, è consigliata in camera da letto, soggiorno, sala da pranzo e altri luoghi conviviali. Ha un colore giallo e il suo grado di calore va da 2.700 a 3.000 gradi K. Valorizza molto gli arredi e le pareti nei colori giallo, arancione e rosso. Le luci alogene sono sempre calde.

  • Luce fredda: permette di cogliere meglio i particolari e di visualizzare più nitidamente i dettagli e per questo motivo è consigliata negli ambienti di lavoro e studio, come uffici, laboratori e garage.. Ha un colore bianco, tendente all’azzurro, e il suo grado di calore va da 5.000 a 6.500 gradi K. Valorizza molto gli arredi e le pareti nei colori azzurro, verde e viola.

  • Luce naturale: favorisce la concentrazione e non altera i colori, quindi è consigliata in bagno e in cucina. Di colore bianco neutro, il suo grado di calore è di circa 4.000 gradi K.

  • CCT Color Changing Temperature: grazie a questa tecnologia puoi avere in un’unica lampadina tutte le tonalità di luce, calda, fredda o naturale, e regolarle quando desideri attraverso il suo telecomando.

  • RGB Multicolore: puoi scegliere il colore che desideri e comandare la lampadina attraverso il suo telecomando. Spesso questa tecnologia è abbinata alla CCT. La luce colorata è ideale solo per un’illuminazione d’atmosfera; non è adatta per la lettura perché affaticherebbe la vista, e nemmeno per la zona del pranzo o il make up poiché altera i colori.

La luce colorata è perfetta per un’illuminazione di atmosfera. Meglio evitare di usarla in sala da pranzo perché falsa i colori e la percezione dei piatti.


Luminosità e consumo

Quando cerchi una lampadina hai già in mente la quantità di luce che vuoi che faccia? Una luce potente, più soffusa e d’atmosfera, oppure intensa e concentrata?

Per anni abbiamo acquistato apparecchi illuminanti e lampadine tenendo a mente un solo parametro di misurazione della potenza della luce: i Watt. Oggi, le lampadine LED e le lampade di nuova generazione con LED integrato consumano molto meno rispetto alle vecchie lampadine (a incandescenza e alogene) pur producendo la stessa intensità luminosa.

leggi di più

Per valutarne la potenza e confrontare lampade e lampadine diverse tra loro, si è reso necessario distinguere tra:

 

  • luminosità: è la quantità di luce che la lampadina è in grado di emettere e si misura in lumen. Maggiore è questo valore maggiore è la potenza luminosa della lampadina.

  • consumo: è la quantità di energia elettrica che la lampadina assorbe per poter funzionare e si misura in Watt. Minore è questo valore maggiore è il risparmio in bolletta.

 

La luminosità in lumen è l’unico dato che permette di comparare lampadine diverse tra loro, perché a seconda della loro tecnologia la stessa intensità luminosa (quindi gli stessi lumen) corrispondono a un consumo diverso.

Ad esempio, una vecchia lampadina da 100 W corrisponde a 1521 lumen. Per sostituire questa lampadina possiamo scegliere tra:

  • Lampadina LED: consuma 12 W e illumina 1521 lumen.

  • Fluorescente o risparmio energetico: consuma 25 W e illumina 1521 lumen.

  • Alogena eco: consuma 80 W e illumina 1521 lumen.

 

Come vedi da questi esempi, per sostituire una vecchia lampadina da 100 W e produrre 1521 lumen di luce si può consumare di più o di meno, a seconda della tecnologia scelta. Tuttavia, anche all’interno della stessa tecnologia, ad esempio quella LED, una lampadina più qualitativa emette più luce (quindi più lumen) e consuma meno (quindi meno Watt).


Efficienza energetica

Efficienza energetica

L’etichetta energetica serve a informare sul consumo di elettricità delle apparecchiature domestiche, classificando la performance energetica con una lettera dalla A++ (molto efficiente) a E (poco efficiente). Anche gli apparecchi illuminanti e le lampadine hanno un’etichetta che indica la loro classe energetica.

L’efficienza energetica va di pari passo con la tecnologia:

  • lampadine LED: classi A++, A+ e A.

  • lampadine fluorescenti (a risparmio energetico): classi A e B.

  • lampadine alogene: classi B, C, D.

  • lampadine a incandescenza: classi D ed E.

Funzioni extra

Alcune lampade hanno delle caratteristiche che le rendono più funzionali e pratiche per l’uso di tutti i giorni.

leggi di più
  • Accensione touch: alcuni modelli dispongono di un interruttore integrato sulla struttura per accendere o regolare la lampada con un tocco.

  • Altoparlante Bluetooth: la lampada fa da altoparlante e riproduce la musica dal tuo smartphone.

  • Attacco USB: puoi attaccare la mini-lampada all’USB del pc.

  • Dimmerabile: permette di regolare l’intensità della luce per creare l’atmosfera desiderata nella stanza.

  • Lente di ingrandimento: integrata nel diffusore della lampada da scrivania, agevola la lettura e i lavori di precisione.

  • Morsetti e pinze: due sistemi di fissaggio al tavolo o alla mensola, pratici e salvaspazio.

  • Ricarica smartphone: una presa USB integrata per caricare lo smartphone o altri dispositivi.

  • Sensore di movimento: rileva il passaggio e accende automaticamente la lampada.

  • Telecomando: per spegnere e accendere la lampada a distanza oppure regolare intensità e colore, per i faretti CCT e RGB.

  • Timer: per regolare il tempo di spegnimento della lampada.

Pulizia e manutenzione

Con alcuni accorgimenti puoi pulire e mantenere sempre bella ed efficiente la tua lampada da soffitto.

leggi di più

Per pulire la struttura:

  • spolverala con un panno elettrostatico e puliscila con un panno leggermente umido. Assicurati sempre di staccare la corrente generale e di attendere qualche minuto che la lampada si raffreddi.

 

Per pulire il diffusore o il paralume in:

  • vetro, ceramica e metallo: con un panno leggermente umido, a lampada spenta e fredda.

  • carta e rafia: spolveralo con un panno asciutto e, se ci sono macchie, spazzolalo dopo avere applicato del talco.

  • tessuto: dopo avere eliminato la polvere, lava il tessuto con un prodotto di pulizia a secco.

  • pergamena: puoi pulirlo con una spugna umida e sapone neutro.