Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere i pannelli LED

I pannelli LED offrono un'illuminazione omogenea, diffusa e ad alta intensità. Sottili, durevoli, facili da installare e personalizzabili in molti dettagli, i pannelli LED sono sinonimo di un considerevole risparmio energetico e di una maggiore efficienza luminosa. La nostra guida ti aiuta a scoprire tutti i vantaggi di questa fonte luminosa uniforme e morbida che non stanca l’occhio.

green quotes opensGrazie al design moderno e curato, i pannelli LED trovano ospitalità nei contesti più svariati. Non solo nelle abitazioni, ma anche negli uffici, negli hotel e nelle attività commerciali.green quotes closes


Perché scegliere i pannelli LED?

Perché scegliere i pannelli LED?

Scegliere i pannelli LED per l'illuminazione di grandi o piccoli spazi si rivela una scelta vincente. Ecco i principali vantaggi:

  • il risparmio: i LED riescono a convertire in luce più del 90% dell'energia in entrata e la dispersione di energia si attesta intorno al 5%. Il tutto è garanzia di un tangibile risparmio in bolletta, mediamente intorno al 60% sui consumi.

  • la durata nel tempo: molto superiore a quelle delle altre sorgenti luminose perchè un pannello LED ha un ciclo vitale che può arrivare a 100.000 ore di attività. Dopo 50.000 ore di attività è ancora in grado di mantenere un flusso luminoso intatto.

  • la qualità della luce: i pannelli LED restituiscono una luminosità maggiore rispetto a quella delle luci al neon fluorescenti. Al contempo, assicurano una distribuzione uniforme della luce, senza creare alcun problema di abbagliamento. La luce del LED non riscalda e non emette raggi UV: ciò vuol dire che i pannelli possono essere installati anche in prossimità di materiali che non tollerano il calore eccessivo e negli ambienti che temono la perdita di brillantezza del colore per effetto della prolungata esposizione alla luce artificiale. Non trascurabile è anche il fatto che lo spettro della luce a LED è molto ampio, andando a coprire la gamma delle tonalità calde e restituendo una varietà di colori molto simile a quella restituita dalla luce naturale.

  • lo stile minimal e moderno: ultrapiatti e di dimensioni contenute, i pannelli con LED integrato sono prodotti di design che si inseriscono armoniosamente in ogni spazio del vivere moderno. Sono indicati per l'illuminazione professionale di negozi, di uffici, delle strutture ricettive e degli altri ambienti di lavoro. Trovano ampio impiego nelle abitazioni, in particolare in cucina e in bagno perché resistono al vapore, all'umidità e allo sporco. Illuminano in modo adeguato anche i piccoli spazi residenziali, come gli ingressi, i corridoi, i ripostigli, le cantine e le soffitte.

  • il comfort d'uso. Si accendono immediatamente e raggiungono la massima luminosità senza sfarfallare. In qualsiasi momento è possibile regolare l'intensità luminosa e la tonalità di calore.

  • la facilità di installazione, di pulizia e di manutenzione: l'installazione si rivela semplice e veloce: i pannelli possono essere incassati nel controsoffitto, appesi in sospensione o fissati a soffitto e pareti. Questa tecnologia abbatte i costi di manutenzione: considerata la lunghissima vita utile del pannello LED, gli interventi di manutenzione sono assenti o del tutto eccezionali. Inoltre, i pannelli LED si puliscono facilmente e velocemente, evitando gli accumuli di polvere: a tal fine, è sufficiente passare un panno o spolverare con un piumino morbido.

  • la sicurezza e la robustezza: si tratta di prodotti sicuri in quanto non sono presenti filamenti e parti in vetro. La luce emessa è ideale per il benessere dell'occhio visto che i pannelli non emettono raggi UV o IR che potrebbero essere fonte di stress per l'occhio stesso.

  • la varietà di modelli e le possibilità di personalizzazione: la flessibilità è un altro tratto distintivo di questa soluzione d'illuminazione. I pannelli si differenziano per lo spessore e l'estensione della loro superficie. Sono disponibili in diverse forme e possono essere abbinati a una serie di altri pannelli per formare la composizione desiderata.

  • il minor impatto ambientale: optare per la tecnologia a LED significa anche fare una scelta nell'ottica dell'ecosostenibilità. A differenza delle lampade alogene e di quelle fluorescenti, i pannelli non contengono gas nocivi e sostanze tossiche e permettono di ridurre in modo significativo le emissioni di anidride carbonica. Pari a zero è anche l'inquinamento luminoso in quanto il LED non satura l'ambiente e non si producono emissioni di radiazioni dannose per gli occhi e per i tessuti umani.

  • la versatilità d'uso: tant'è vero i pannelli LED possono essere usati come luci di emergenza. Qualora si verificasse un'interruzione nella fornitura della corrente, i pannelli LED di emergenza sono autonomi per molte ore e riescono ad illuminare alla perfezione.

SCOPRI TUTTI I PANNELLI LED


Cosa sono i pannelli LED e quale tipologia scegliere?

Cosa sono i pannelli LED e quale tipologia scegliere

I pannelli LED si fondano su un'innovativa tecnologia che sfrutta un semiconduttore e non un filamento (come nel caso delle lampade a incandescenza) o un gas (come nel caso delle lampade fluorescenti). Sono molto sottili con uno spessore compreso tra i 2,5 e i 5 centimetri. La sorgente luminosa è inserita tra un alloggiamento in alluminio e uno in materiale plastico: il primo fa da supporto alle strisce a LED, mentre il secondo fa apparire il pannello come una grande e unica luce. Quale tipo di pannello scegliere?

Accomunati dal fatto di essere tutti ultrasottili e dal design ultramoderno, i pannelli LED possono essere:

  • quadrati: La linea netta e decisa di questi pannelli ne consiglia l'installazione in camera da letto in posizione centrale.

  • rettangolari: garantiscono un'illuminazione costante ed equilibrata, anche in spazi ridotti. Sono indicati per rendere più fruibile una stanza stretta che si sviluppa in lunghezza, come l'ingresso dell'appartamento o il corridoio della zona notte.

  • tondi: la linea sinuosa e morbida valorizza la cucina, in particolare se devi illuminare lo spazio sovrastante l'angolo cottura o se vuoi creare dei suggestivi giochi di luce. È questa la soluzione migliore in termini di resa estetica e di funzionalità.

  • esagonali: da posizionare tipo puzzle, è la tipologia più versatile per arredare e decorare in quanto ti permette di creare delle figure e delle aree luminose che si connotano per il notevole impatto visivo.

 

Dimensioni dei pannelli LED:

  • al formato base 60 x 60 cm si affianca una grande varietà di dimensioni che spaziano da 30 x 120 a 30 x 30 e da 30 x 60 a 20 x 20. Le dimensioni sono da valutare in base alla posizione del pannello. Il formato base, di solito, è performante in ogni tipologia di ambiente. Se la stanza è molto piccola, è bene prendere in considerazione anche i pannelli tondi con un diametro di 150 mm., mentre nel living e negli open space l'opzione 30 x 120 è garanzia di un'adeguata illuminazione di tutto l'ambiente.

 

Quanto alla tipologia di installazione, i pannelli LED possono essere:

  • da incasso: si tratta della tipologia di pannello LED più diffusa, sia per la facilità d'installazione, sia per la resa estetica.

  • a sospensione: è la tipologia di pannello LED che punta su un design ricercato per valorizzare gli oggetti sottostanti.

  • a plafone: il pannello è installato a circa cinque centimetri di distanza dal soffitto. Questa soluzione può essere considerata una via di mezzo tra i pannelli a incasso e quelli a sospensione.

Il flusso luminoso: tutto quello che c'è da sapere

Il flusso luminoso: tutto quello che c'è da sapere

Quanta luce fa un pannello LED? Per rispondere a questa domanda, occorre fare riferimento ai lumen, ossia all'unità di misura del flusso luminoso. Sarebbe, di contro, un errore guardare ai Watt che sono, invece, l'unità di misura della potenza, ovvero del consumo di energia elettrica necessario alla fonte luminosa per arrivare al punto di massima illuminazione.

Più il pannello è efficiente dal punto di vista energetico, più basso diventa il wattaggio collegato al numero di lumen. Un esempio potrebbe aiutare a capire: una luce a LED che emette 1.600 lumen fa la stessa luce di una vecchia lampadina da 100 Watt, ma consuma all'incirca 19 Watt. L'unità di misura dell'efficienza energetica è il rapporto lumen/Watt: maggiore è la quantità di lumen emessi per ogni Watt consumato, maggiore sarà l'efficienza energetica del pannello LED.

Aspetto non certo trascurabile è la praticità del LED integrato: non dovrai procedere alla sostituzione della lampadina in quanto il corpo illuminante è inserito all'interno dell'apparecchio e non risulta sostituibile. Il LED integrato esprime le sue potenzialità nel valorizzare un quadro o una parete, nell'illuminazione di un piano di lavoro e nel portare luce in ambienti umidi. Il LED integrato è una soluzione d'illuminazione da valutare anche per l'ufficio: evitando dispersioni di luce, offre la corretta illuminazione a chi lavora davanti a un monitor.

VEDI TUTTI I PANNELLI LED


Il colore della luce adatto per ogni ambiente

Il colore della luce adatto per ogni ambiente

Come sarà la luce del pannello LED? Te lo dicono i Kelvin (K), riportati in modo ben visibile e intuitivo sull'etichetta del prodotto: più elevato è il valore del numero dei Kelvin, più la luce tende al blu ed è una luce fredda. Una luce calda si aggira sui 2700 K, mentre per un bianco neutro troverai sull'etichetta un valore in gradi Kelvin intorno a 4000. Per un bianco freddo, il valore di riferimento non è mai inferiore ai 5000 K. La temperatura di colore è, pertanto, un importante elemento da valutare con attenzione prima di scegliere il pannello LED per assicurarti la migliore illuminazione.

Merita una considerazione anche l'indice di resa cromatica (CRI o Color Rendering Index) di una sorgente luminosa. Questo parametro misura quanto i colori appaiono reali: più il CRI è elevato, migliore è la resa dei colori. Un valore pari o superiore a 80 ti fa capire che i colori naturali degli oggetti sono restituiti in maniera fedele.

Si distingue tra:

  • luce calda: le lampadine che tendono al giallo producono una luce più calda. Queste temperature di colore sono da privilegiare negli ambienti in cui si vuole creare un'atmosfera rilassante e accogliente con sfumature che abbracciano l'arancio, il rossiccio e il bianco caldo. Trasmettendo una sensazione positiva di serenità e di distensione, la luce calda trova impiego non solo nella camera da letto o il soggiorno, ma anche in luoghi aperti al pubblico come locali di ritrovo e sale congressi.

  • luce neutra: le sfumature di colore tendono prettamente al bianco e sono garanzia di una visione ottimale, in quanto è proprio la luce neutra quella che meglio si adatta al funzionamento dei nostri occhi. I pannelli LED a luce neutra sono indicati per l'illuminazione degli ambienti in cui si svolgono attività di studio o di lavoro.

  • luce fredda: le sfumature di colore tendono al bianco e al blu. Questa luce viene percepita come dura ed associata ad un'idea di rigore e di pulizia. Dà risalto alle linee e alle forme. È il tipo di illuminazione più indicato per i grandi spazi, come i supermercati e i magazzini. Non disdegna, tuttavia, di essere impiegata in ambienti residenziali dall'impronta fortemente contemporanea.

  • luce multicolor RGB: si tratta di LED multicolore che combinano tre tonalità (il rosso, il blu e il verde). Sono sinonimo di una notevole versatilità nel settore dell'illuminazione. Offrono una luce caratterizzata da svariate tonalità in quanto miscelano i colori con le diverse intensità e sovrappongono un colore sull'altro.

  • CCT (Color Changing Temperature): nei pannelli LED con la tecnologia CCT sono presenti tutte le tonalità di luce (calda, fredda e neutra), regolabili con un apposito telecomando.

L'illuminazione si fa sempre più smart

L'illuminazione si fa sempre più smart

L'illuminazione smart concretizza una nuova e promettente frontiera nel campo dell'illuminazione. Diventa, così, possibile accendere e spegnere la luce dallo smartphone o attraverso il comando vocale, così come automatizzare le operazioni di accensione e di spegnimento in base alla tua posizione GPS o ad altre impostazioni. L'illuminazione smart permette anche di modificare l'intensità luminosa per adattare la luce ai diversi momenti della giornata, di regolare il colore della luce a ritmo di musica e di interfacciarsi con altri dispositivi connessi e di compiere azioni preimpostate da te. I pannelli LED connessi possono essere:

  • dimmerabili: compatibili con i variatori d'intensità o dimmer, questi dispositivi offrono la possibilità di modulare a tuo piacimento l'intensità della luce. I sistemi di illuminazione di ultima generazione consentono l'integrazione di tali dispositivi all'interno degli impianti di domotica residenziale per configurare la luminosità delle lampadine a LED a distanza.

  • smart, sono comandati da apposito telecomando oppure tramite app su smartphone e tablet o controllo vocale. Rientrano a pieno titolo nella definizione di IoT (Internet of Things), espressione nella quale ricadono i dispositivi che offrono la possibilità di connettersi a Internet e che possono essere personalizzati, programmati e controllati anche da remoto.

LEGGI ANCHE LA GUIDA SULL'ILLUMINAZIONE SMART


Come si montano i pannelli LED?

Riassumendo i numerosi punti di forza dei pannelli LED, queste efficienti sorgenti luminose consumano poco e garantiscono una luce di ottima qualità. Sono durevoli e non necessitano di manutenzione. Sono semplici da pulire. Sono un ottimo investimento, tant'è vero che la spesa iniziale si recupera in tempi rapidi grazie alle bollette meno salate. Hanno un basso impatto sull'ambiente e sono ottimi anche quando usati come luci di emergenza.

Ma come si montano i pannelli LED? Anche l'installazione non presenta particolari difficoltà. Potrai installare il pannello direttamente sul soffitto oppure potrai installarlo con un sistema di sospensione. Nel primo caso, dovrai comporre i due lati del telaio per poi inserire il pannello all'interno del telaio. Per concludere, ricordati di chiudere i lati e di avvitare il dispositivo. Per rendere ancora più veloce l'operazione, tieni conto dell'esistenza di appositi e pratici kit di fissaggio che permettono di incassare il pannello nel controsoffitto.

E come si puliscono i pannelli LED? L'operazione non richiede particolari sforzi o accorgimenti: basta avere a portata di mano un panno morbido e umido e assicurarsi che la fonte di luce e la lampada si siano raffreddate.

E, aspetto non certo ultimo per importanza, qual è l'efficienza energetica di un pannello LED? L’etichetta energetica contiene preziose informazioni che mettono in luce questi dati e che forniscono conferme in merito alle performance energetiche della tecnologia a LED. Alla luce di quanto sin qui detto, non è certo un caso che i pannelli LED si fregino della classe energetica più elevata (A, A+, A++).

Giardinaggio, ristrutturazione, fai da te | Leroy Merlin