Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere l’illuminazione per ufficio

Non importa se lavori fuori o dentro casa: l’illuminazione per ufficio è sempre fondamentale perché, oltre all’eventuale funzione di rappresentanza, ne ha una ancora più importante: contribuire al tuo benessere fisico e psicologico. Per assicurarlo, i punti luce dovranno privilegiare la funzionalità. Ma anche l’estetica vuole la sua parte. Perché uno spazio gradevole aiuta a lavorare meglio.

Non conta se è classica, moderna o vintage: la lampada del tuo studio sarà una tua alleata inseparabile e, un po’ come un’amica, dovrà aiutarti ma anche piacerti.


L’illuminazione per ufficio? Una somma calcolata di indispensabili punti luce

L’illuminazione per ufficio? Una somma calcolata di indispensabili punti luce

Se partire dalle luci d’ambiente è una soluzione, l’illuminazione per ufficio non può comunque prescindere da quelle d’accento. Per realizzare uno spazio funzionale, in grado di stimolare concentrazione e creatività, dovrai infatti moltiplicare le sorgenti luminose e mettere in conto:

  • una fonte di illuminazione diffusa, che rischiari la stanza nel suo insieme

  • Lampade capaci di ovviare alle zone d’ombra e di illuminare le diverse zone di lavoro, evitando di affaticare gli occhi

  • eventuali dispositivi supplementari, deputati a ricreare un’atmosfera viva e frizzante. Un esempio sono le strisce led e le ghirlande luminose che, in uno studio domestico, ti faranno venire più voglia di prendere in mano le scartoffie o di metterti al computer.

Tutto chiaro? Allora non ti resta che lasciarti ispirare dalle nostre proposte di sospensioni, cavi con faretti e lampade da scrivania, che porteranno luce nel tuo ufficio e nella tua vita!


Un ufficio o un angolo studio sotto la giusta luce in tre semplici step

Crea l’illuminazione generale della stanza per rendere l’ambiente luminoso e confortevole

Applique

Applique

Non servono solo a concentrare l’attenzione sui quadri o a vestire le pareti: le nostre lampade da appendere al muro a luce diffusa ti aiuteranno a illuminare lo studio in maniera soft ma efficace. Perché sceglierle?

  • Puoi trovarle in ogni stile, moderno, classico o vintage, per adattarle a qualunque tipo di arredamento.

  • I modelli a faretto con più spot ti consentiranno di direzionare la luce e quelli dimmerabili di dosarla al meglio.

GUARDA LE APPLIQUE

Plafoniere

Plafoniere

Un altro metodo per illuminare l’ufficio nel suo insieme è installare la classica plafoniera sul soffitto, scelta vincente da più punti di vista. Infatti la plafoniera:

  • È versatile dal punto di vista stilistico: scegli tu se optare per la sobrietà di quelle canoniche da ufficio o se puntare sulle versioni con frasi motivazionali, più originali e consone a uno studio domestico.

  • alcuni modelli, grazie a configurazioni particolari e dimensioni ragguardevoli, possono illuminare totalmente anche stanze molto grandi.

  • In assortimento le trovi anche con telecomando per cambiare l’intensità e il colore della luce o con funzione Bluetooth, per ascoltare la musica nei momenti di break.

SCOPRI LE PLAFONIERE

Faretti LED

Faretti LED

Sono un grande classico dell’illuminazione per ufficio e non è difficile capirne le ragioni:

  • sparsi sul soffitto, sul perimetro della stanza o disposti in linea grazie ai cavi con faretti, illumineranno ogni angolo del tuo studio in maniera omogenea ed efficiente.

  • la luce led ti farà risparmiare e non altererà i colori.

  • nel caso del faretto da incasso, alla massima efficacia si accompagna il minimo ingombro e quel minimalismo tanto in voga nei locali professionali.

SCOPRI I FARETTI

Pannelli led

Pannelli led

Anche in questo caso i vantaggi sono innegabili e vanno ben al di là di quello economico. Le luci ultrapiatte infatti:

  • sono ideali in caso di soffitti non molto alti.

  • forniscono un'illuminazione diffusa piacevole e senza sfarfallio.

  • sono facili da installare e da pulire.

VEDI TUTTI I PANNELLI LED

Aggiungi punti luce per valorizzare zone strategiche

Lampadari a sospensione

Lampadari a sospensione

Sono la soluzione ottimale per concentrare la luce su uno spazio circoscritto come una zona caffè o un tavolo riunioni. Per fare la scelta giusta, ricorda che:

  • in caso di postazioni con piani in vetro o lucidi, sono consigliabili lampadari con diffusori satinati, capaci di evitare fastidiosi abbagliamenti.

  • se destinate alla sala convegni, le sospensioni dovranno illuminare tavoli piuttosto estesi e avranno un ruolo di rappresentanza. Rifuggi dunque dai modelli troppo piccoli o anonimi in favore di versioni di design che stupiranno i tuoi partner d’affari.

VEDI I LAMPADARI A SOSPENSIONE

Lampade da terra

Lampade da terra

Anche le piantane ti permettono di convogliare la luce dove vuoi e, oltre che nella zona giorno, vanno benissimo anche in ufficio. Per selezionare quella più adatta alle tue esigenze considera:

  • le dimensioni: i modelli ad arco sono accattivanti e di gran moda ma richiedono molto più spazio di quelle lineari.

  • lo stile: nella nostra selezione ti aspettano tantissime piantane moderne in metallo o plastica colorata, per portare in ufficio una ventata d’allegria, ma anche modelli più adatti a studi tradizionali.

  • il numero di spot: le nostre lampade da lettura, per esempio, ne hanno due: il primo ti consente di illuminare la stanza in modo indiretto, mentre la seconda lampadina ti offre una luce direzionale da puntare direttamente sul libro o sul tavolo di lavoro.

GUARDA LE LAMPADE DA TERRA

Completa l’illuminazione dell’ufficio con le immancabili lampade da scrivania

Lampade da scrivania

Lampade da scrivania

Ci sono tante lampade che non possono mancare in uno studio ma solo una è talmente connessa al lavoro d’ufficio da esserne diventata addirittura il simbolo: parliamo dell’insostituibile lampada da scrivania. Incomparabile alleato di chiunque passi ore incollato al pc, il lume da tavolo va selezionato con attenzione, tenendo conto di numerose specifiche, come:

  • presenza di braccetto orientabile o morsetto: il primo ti consentirà di incanalare la luce a piacimento e il secondo di ottimizzare lo spazio sulla scrivania e di muoverti facilmente da una postazione a un’altra

  • tipo di luce: dagli studi emerge che quella fredda dei led favorisce concentrazione e produttività, mentre la luce bianca e brillante infonde vitalità e combatte la stanchezza. Fai un lavoro creativo? In questo caso, opta per lampade da scrivania dimmerabili, perché un fascio soffuso sembra incrementare l’immaginazione.

  • optional tecnologici: se hai bisogno di avere i tuoi dispositivi sempre carichi, scegli modelli dotati di attacco USB

  • dulcis in fundo, lo stile: non conta se è classica, moderna o vintage: la lampada del tuo studio sarà una tua alleata inseparabile e, un po’ come un’amica, dovrà aiutarti ma anche piacerti!

SCOPRI LE LAMPADE DA SCRIVANIA


Tipo di lampadina

Una lampada da ufficio può avere già la lampadina inclusa, alogena, a risparmio energetico o LED integrato. Se la lampadina non è inclusa, puoi scegliere quella che preferisci, verificando sulla confezione della lampada l’attacco e la potenza massima supportata.

leggi di più

Scegli il tipo di lampadina giusto per te:

Lampadine LED e LED integrato

Lampadine LED e LED integrato

Permettono un risparmio energetico di circa il 90% rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza. Durano molto a lungo, 10.000 - 20.000 ore, quindi circa 10-15 anni di un utilizzo medio, e per questo motivo non occorre sostituirle con frequenza permettendo di risparmiare. Hanno un’accensione immediata e possono avere luce calda, fredda, naturale o anche colorata e cangiante (RGB multicolore). Se il LED è integrato la lampada non necessita di lampadina.

Lampadine alogene

Lampadine alogene

Accendono istantaneamente e fanno una luce calda, brillante e molto naturale. Durano circa 2.000 ore e consumano il 30% in meno rispetto alle lampadine a incandescenza.

Lampadine fluorescenti compatte

Lampadine fluorescenti compatte

Comunemente dette a basso consumo o anche a risparmio energetico, hanno una durata di 6.000 - 12.000 ore e consumano circa l’80% in meno di una lampadina a incandescenza. Occorrono alcuni secondi per raggiungere la massima luminosità e per questo motivo sono consigliate negli ambienti dove possono rimanere accese a lungo.

Le lampadine LED fanno tanta luce e permettono un risparmio energetico di circa il 90% rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza.


Colore della luce

Il colore della luce emessa dalla lampada influisce sulla decorazione e sull’atmosfera che è in grado di creare. La luce bianca viene distinta per la sua tonalità ovvero il grado di calore misurato in gradi Kelvin: calda, fredda, naturale. Grazie alle nuove tecnologie CCT e RGB, alcune lampadine LED permettono di regolare la tonalità o di scegliere tra tanti colori.

leggi di più
  • Luce calda: ideale per creare un ambiente confortevole e accogliente, è consigliata in camera da letto, soggiorno, sala da pranzo e altri luoghi conviviali. Ha un colore giallo e il suo grado di calore va da 2.700 a 3.000 gradi K. Valorizza molto gli arredi e le pareti nei colori giallo, arancione e rosso. Le luci alogene sono sempre calde.

  • Luce fredda: permette di cogliere meglio i particolari e di visualizzare più nitidamente i dettagli e per questo motivo è consigliata negli ambienti di lavoro e studio, come uffici, laboratori e garage.. Ha un colore bianco, tendente all’azzurro, e il suo grado di calore va da 5.000 a 6.500 gradi K. Valorizza molto gli arredi e le pareti nei colori azzurro, verde e viola.

  • Luce naturale: favorisce la concentrazione e non altera i colori, quindi è consigliata in bagno e in cucina. Di colore bianco neutro, il suo grado di calore è di circa 4.000 gradi K.

  • CCT Color Changing Temperature: grazie a questa tecnologia puoi avere in un’unica lampadina tutte le tonalità di luce, calda, fredda o naturale, e regolarle quando desideri attraverso il suo telecomando.

  • RGB Multicolore: puoi scegliere il colore che desideri e comandare la lampadina attraverso il suo telecomando. Spesso questa tecnologia è abbinata alla CCT. La luce colorata è ideale solo per un’illuminazione d’atmosfera; non è adatta per la zona dedicata al lavoro o alla lettura poiché altera i colori.

Luminosità e consumo

Per anni abbiamo acquistato apparecchi illuminanti e lampadine tenendo a mente un solo parametro di misurazione della potenza della luce: i Watt.
Oggi, le lampadine LED e le lampade di nuova generazione con LED integrato consumano molto meno rispetto alle vecchie lampadine (a incandescenza e alogene) pur producendo la stessa intensità luminosa.

leggi di più

Per valutarne la potenza e confrontare lampade e lampadine diverse tra loro, si è reso necessario distinguere tra:

 

  • luminosità: è la quantità di luce che la lampadina è in grado di emettere e si misura in lumen. Maggiore è questo valore maggiore è la potenza luminosa della lampadina.

  • consumo: è la quantità di energia elettrica che la lampadina assorbe per poter funzionare e si misura in Watt. Minore è questo valore maggiore è il risparmio in bolletta.

 

La luminosità in lumen è l’unico dato che permette di comparare lampadine diverse tra loro, perché a seconda della loro tecnologia la stessa intensità luminosa (quindi gli stessi lumen) corrispondono a un consumo diverso.

Ad esempio, una vecchia lampadina da 100 W corrisponde a 1521 lumen. Per sostituire questa lampadina possiamo scegliere tra:

  • Lampadina LED: consuma 12 W e illumina 1521 lumen.

  • Fluorescente o risparmio energetico: consuma 25 W e illumina 1521 lumen.

  • Alogena eco: consuma 80 W e illumina 1521 lumen.

 

Come vedi da questi esempi, per sostituire una vecchia lampadina da 100 W e produrre 1521 lumen di luce si può consumare di più o di meno, a seconda della tecnologia scelta. Tuttavia, anche all’interno della stessa tecnologia, ad esempio quella LED, una lampadina più qualitativa emette più luce (quindi più lumen) e consuma meno (quindi meno Watt).


Efficienza energetica

Efficienza energetica

L’etichetta energetica serve a informare sul consumo di elettricità delle apparecchiature domestiche, classificando la performance energetica con una lettera dalla A++ (molto efficiente) a E (poco efficiente).

Anche gli apparecchi illuminanti e le lampadine hanno un’etichetta che indica la loro classe energetica. L’efficienza energetica va di pari passo con la tecnologia:

  • lampadine LED: classi A++, A+ e A.

  • lampadine fluorescenti (a risparmio energetico): classi A e B.

  • lampadine alogene: classi B, C, D.

  • lampadine a incandescenza: classi D ed E.