Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere la lavastoviglie

Permettendo di risparmiare tempo prezioso e acqua, la lavastoviglie è diventata quasi indispensabile per la maggior parte delle famiglie. Sia che tu stia preparando la disposizione della tua cucina componibile o che tu stia semplicemente progettando di sostituire la lavastoviglie con un modello da incasso o a libera installazione, troverai qui spiegazioni e consigli molto utili per aiutarti nella scelta.


Lavastoviglie a libera installazione o lavastoviglie da incasso?

Ci sono 3 tipi di lavastoviglie:

Lavastoviglie libera installazione

Lavastoviglie libera installazione

È dotata di uno sportello già rivestito (il più delle volte di colore bianco o acciaio inox) e può essere incassata in una nicchia o posizionata liberamente in cucina.

Lavastoviglie da incasso

Lavastoviglie da incasso a scomparsa

Ha un pannello di controllo accessibile sul bordo superiore dell’anta ed è progettata per essere incassata in una nicchia. L’anta di questo tipo di lavastoviglie va completata con un frontale dello stesso materiale e colore del resto della cucina. Grazie a questo accorgimento risulterà armoniosamente integrata nella cucina stessa.

Lavastoviglie da incasso con frontalino a vista

Lavastoviglie da incasso con frontalino a vista

Soluzione poco utilizzata sul nostro mercato, è simile a quella da incasso. Prevede il rivestimento dell’anta lavastoviglie con un frontale decorativo identico al resto della cucina, ma differisce dalla precedente per avere i comandi posizionati frontalmente sul lato superiore dell’anta. Questa caratteristica permette di avere un display più grande e un maggior numero di comandi, ma va a scapito dell’estetica “pulita” della cucina.


Dimensioni della lavastoviglie e numero di coperti

Dimensioni della lavastoviglie e numero di coperti

A seconda della capacità della lavastoviglie, lo spazio necessario per la sua installazione sarà diverso. È necessario calcolare 45 cm di larghezza per un modello da 9 a 10 coperti e circa 60 cm per un modello con 12 o più coperti.

Per la profondità è necessario calcolare 60 cm (assicurati di tenere conto dell’ingombro dei tubi di ingresso e di uscita sul retro dell'apparecchio).

Per l’altezza, le lavastoviglie da incasso sono progettate per essere inserite sotto il piano di lavoro della cucina e la loro altezza è inferiore a 85 cm. Le lavastoviglie libera installazione possono essere leggeremente più alte ma hanno solitamente i piedini regolabili per da adattarsi all'altezza del piano di lavoro.

Sono disponibili anche modelli di lavastoviglie compatte, che, grazie al loro ingombro minimo, consentono di risparmiare spazio. Una lavastoviglie piccola può contenere da 8 a 10 coperti a seconda dei modelli: una soluzione più che adatta per due persone senza occupare troppo spazio all’interno di una cucina poco spaziosa.

SCEGLI LA LAVASTOVIGLIE ADATTA ALLE TUE ESIGENZE


Come orientarsi grazie all'etichetta energetica della lavastoviglie

Come orientarsi grazie all'etichetta energetica della lavastoviglie

Questa etichetta fornisce informazioni sui diversi criteri per aiutarti a confrontare i prodotti e a scegliere la tua lavastoviglie:

  • la classe energetica, da A+++ a D. Ti consigliamo di preferire dispositivi almeno di classe A+ in grado di garantire un risparmio di energia elettrica e un basso consumo d’acqua.

  • il consumo di energia elettrica annuo in chilowattora: un dispositivo di classe A++ garantisce un basso consumo di energia elettrica.

  • il consumo di acqua annuo in litri: un dispositivo di classe A++ garantisce un basso consumo di acqua.

  • la classe di efficienza dell’asciugatura è rappresentata da una lettera da A a G, dove la A è la classe con l'asciugatura più efficiente.

  • la capacità espressa in numero di coperti.

  • il livello di rumore espresso in decibel: le lavastoviglie diventano sempre meno rumorose, il che è particolarmente importante se si ha una cucina open space con vista sul soggiorno. Devi sapere che al di sotto dei 42 decibel l’elettrodomestico è quasi silenzioso.

I cicli di lavaggio e la programmazione

I cicli di lavaggio e la programmazione

Non dimenticare di pensare alla facilità d'uso della tua lavastoviglie e ai suoi programmi di lavaggio. Il ciclo normale è il più utilizzato quotidianamente, ma in caso di stoviglie molto sporche conviene (in tutti i sensi) spesso eseguire un ciclo intensivo, anche se la tua lavastoviglie è classe A++.

Ti consigliamo di scegliere un apparecchio con almeno 5 programmi: automatico, normale, intensivo e rapido, il programma risparmio energetico e la funzione partenza ritardata.

I programmi più comuni sono:

  • programma automatico: misura esattamente la giusta quantità di acqua e di energia elettrica di cui necessita l’elettrodomestico per lavare le stoviglie, adattandosi al grado di sporco.

  • lavaggio a 50°C: si tratta del programma normale, standard, quello più comunemente utilizzato. Pulisce molto bene le stoviglie abbastanza sporche.

  • programma risparmio energetico: se i tuoi piatti non sono molto sporchi, utilizza questo programma per risparmiare energia. È un programma ottimo anche per risparmiare tempo o in caso di stoviglie fragili in quanto lava più rapidamente e a temperature più basse.

  • lavaggio intensivo: da utilizzare per pulire stoviglie molto sporche di diversi giorni. È un programma molto utilizzato nei ristoranti per avere posate più pulite possibili. Attenzione, però: un lavaggio intensivo può potenzialmente danneggiare o addirittura rompere le stoviglie fragili (porcellana e cristallo).

  • risciacquo: è un programma breve e a risparmio energetico che consente di lavare lo sporco più ostinato e di evitare che questo col tempo si attacchi alle stoviglie.

  • partenza ritardata: programma che permette di pianificare un lavaggio ad un certo orario previsto.

  • programma notte: è utile quando prevedi di avviare la lavastoviglie di notte e non vuoi che faccia troppo rumore. L'elettrodomestico impiegherà più tempo per completare il suo compito, ma farà meno rumore (38 decibel per i modelli più silenziosi).

 

Altre opzioni rendono più comodo l'uso quotidiano:

  • pannello di programmazione: permette di scegliere un programma e di vedere quale di essi è in esecuzione.

  • opzione anti traboccamento: opzione integrata praticamente in quasi tutte le lavastoviglie, gestisce il livello di riempimento del serbatoio. Senza questa opzione, non è raro sperimentare problemi di perdite d'acqua.

  • regolazione dell'altezza dei cestelli: la posizione dei cestelli può essere regolata su alcune lavastoviglie. Questa opzione è pratica per posizionare le tue stoviglie in maniera ottimale, risparmiando spazio e quindi organizzando meglio l'interno dell'elettrodomestico.