Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere la vasca da bagno

La vasca è la protagonista di un bagno all'insegna del benessere e del relax. In questa guida ti aiutiamo a scegliere la vasca da bagno giusta tra le diverse installazioni, a incasso, pannellata, freestanding, e tra possibili forme, dimensioni e materiali.

green quotes opensLa vasca freestanding, must del contemporaneo, in versione romantica, vintage o moderna ed essenziale, ci porta lontani dalle pareti, per dare al bagno un suo momento di protagonismo.green quotes closes


I diversi tipi di vasca da bagno

Per prima cosa, scegli che tipo di vasca puoi installare nel tuo bagno, a seconda degli spazi che hai a disposizione e della possibilità di fare lavori murari. Le vasche possono essere a pannellate, da incasso o a centro stanza (freestanding).

Scegli una vasca da bagno:

Vasca pannellata

Vasca pannellata

È la soluzione ideale se desideri installare una vasca da bagno, e in futuro rimuoverla, senza eseguire lavori di muratura. È una scelta consigliata anche in caso di sostituzione di una vecchia vasca incasso se non hai le vecchie piastrelle a disposizione. Per le vasche pannellate sono necessari (e spesso inclusi) i pannelli, il telaio o i piedini di supporto della vasca.

Vasca da incasso

Vasca da incasso

È la modalità più comune di installazione. La vasca viene posizionata e poi rivestita con una struttura in muratura, alta circa 55-60 cm, piastrellabile successivamente.

Vasca da bagno freestanding

Vasca da bagno freestanding

È ideale in bagni spaziosi dove la vasca diventa protagonista, da posizionare al centro della stanza o lontano delle pareti. Di forte impatto estetico e dal design retrò o moderno.

green quotes opensVerifica con il nostro artigiano cosa permette l’impianto esistente e quanto sia adattabile. Fatto ciò, scegli la tipologia e la forma più consona ai tuoi desideri!green quotes closes


Quali forme e dimensioni scegliere per le vasche da bagno

Quanto è grande il tuo bagno? In base alle dimensioni dell’ambiente, valuta la forma e le dimensioni della tua vasca da bagno ideale. In un bagno spazioso la scelta è ampia; in ambienti di piccole dimensioni, opta per vasche da bagno piccole, compatte o asimmetriche.

Scegli la forma e la dimensione più adatta:

Vasca da bagno rettangolare

Vasca da bagno rettangolare

Il formato più tradizionale. La lunghezza delle vasche rettangolari va da 100 cm, per le più piccole con seduta integrata, fino 180 cm. Possono essere larghe 70-75 cm, ma ci sono modelli che arrivano fino a 90 cm. Si prestano a tutti i tipi di installazione, a incasso, pannellata o freestanding.

Vasca da bagno ovale

Vasca da bagno ovale

Le vasche ovali possono avere dimensioni simili a quelle rettangolari, ma si collocano solo al centro stanza e lontano dalle pareti. Sono ideali per bagni di medie e grandi dimensioni. L’estetica è l’elemento principale di queste vasche, e può essere più romantica e tradizionale o ultramoderna.

Vasca da bagno angolare

Vasca da bagno angolare

Le vasche da bagno angolari si posizionano in un angolo del bagno e ottimizzano gli spazi. Sono molto comode perché la loro forma permette di adagiarti comodamente come desideri. Sono consigliate per bagni di medie e grandi dimensioni. Possono essere a incasso o pannellate.

Vasca da bagno asimmetrica

Vasca da bagno asimmetrica

Una soluzione estetica e di design. Queste vasche sono funzionali perché si installano a parete o ad angolo, consentendo di ottimizzare gli spazi. Possono essere a incasso o pannellate. Verifica se ti occorre con direzione sinistra o destra in base alla posizione dove andrai a collocarla.

Qualche consiglio per la scelta delle dimensioni della vasca da bagno:

  • oltre che dello spazio di cui disponi, tieni conto della tua altezza e di quella degli altri componenti della famiglia, così da potere stare tutti comodi.

  • la posizione in vasca è semisdraiata: una misura di 160 cm è solitamente sufficiente per potersi immergere comodamente, lasciando fuori solo spalle e testa, per godere di un piacevole e rilassante bagno.

  • se cerchi vasca da bagno piccola, valuta una vasca freestanding o angolare: queste hanno delle forme e delle altezze che consentono una seduta comoda, pur avendo dimensioni più compatte.

  • se il momento del bagno è sacro e vuoi renderlo ancora più perfetto, puoi completare la tua vasca da bagno con un poggiatesta.

Quali materiale preferire per una vasca da bagno

I materiali con cui sono fatte le vasche da bagno ne caratterizzano la resistenza, la sicurezza, la facilità di pulizia ma anche l’estetica.

 

Acrilico:

È un materiale leggero, facile da movimentare e da installare, comunemente usato per le vasche da bagno. Offre un elevato grado di antiscivolo e sicurezza anche con una finitura liscia ed esteticamente moderna, senza aggiunta di rilievi antiscivolo. È antibatterico poiché non è poroso e lo sporco non si accumula. È anche facile da pulire e da manutenere nel tempo perché è resistente ai graffi e agli urti. È caldo al tatto e confortevole. L’Acrilico Lucite® è un composito di qualità superiore che mantiene un colore particolarmente brillante e inalterato nel tempo.

 

Marmoresina:

È un materiale composito di minerali e resine, naturale ed ecologico, riciclabile al 100%. Mantiene a lungo la temperatura e, non essendo un materiale poroso, è antibatterico e facile da pulire. Il suo aspetto ricorda quello del marmo naturale ed è reso lucido e brillante grazie a uno strato protettivo (gel coat) che lo rende resistente a graffi, urti e macchie.

 

Resina:

È un materiale sintetico modellabile che permette di realizzare forme originali e tutti i tipi di colori, di finitura opaca o brillante. Durevole nel tempo perché resiste ai graffi e agli urti e si può facilmente riparare, inoltre il suo colore e aspetto rimangono inalterati nel tempo. È antibatterico e si pulisce facilmente con detergenti non aggressivi. È anche molto confortevole, caldo al tatto, sicuro e antiscivolo.

 

Solid Surface:

È un materiale composito che unisce tri-idrato di alluminio e resina, e che come l’acrilico e la resina può essere tinto in pasta per ottenere tutti i tipi di colore. È molto leggero, resistente all’usura, antibatterico e antimacchia grazie alla sua superfice non porosa. È apprezzato e impiegato nel design e in architettura, conosciuto con nomi commerciali diversi, per la sua finitura vellutata al tatto e per la caratteristica di prestarsi a lavorazioni e modellazioni particolari.

 

Acciaio smaltato:

È un materiale leggero e resistente, che si adatta bene ai cambi di temperatura. Sebbene resistente, poiché è rivestito con uno smalto, potrebbe scheggiarsi con forti urti. Per questo motivo, lo spessore dello smalto deve essere di almeno 4 mm per essere di buona qualità. Le vasche in acciaio sono più fredde al tatto e quindi meno confortevoli.

 

Ghisa smaltata:

È molto resistente e si adatta bene ai cambi di temperatura. Anche se fredda al tatto, è più isolante dell’acciaio, quindi mantiene la temperatura dell’acqua calda più a lungo. È però un materiale pesante e non viene più utilizzato se non per le vasche centro stanza di design retrò.

 

Materiale dei pannelli:

Le vasche pannellate possono avere pannelli in acrilico o in legno. I pannelli in legno sono disponibili in diverse tinte di essenze come rovere sbiancato, teak e wengé. I pannelli in acrilico, oltre al classico bianco, possono essere realizzati in diversi colori.


Una vasca da bagno con doccia, con le pareti vasca

Combinare vasca e doccia è la soluzione ideale se non vuoi rinunciare al piacere e alla comodità di ognuna delle due funzioni, soprattutto se il tuo bagno è di piccole dimensioni. Con le pareti vasca puoi trasformare la tua vasca da bagno in uno spazio doccia. Le pareti per vasca offrono benessere, funzionalità e design e possono essere a copertura parziale o totale.

leggi di più
lato fisso

La soluzione più semplice è quella di una sola lastra, fissa o girevole, da applicare sul bordo della vasca, fissando una delle estremità alla parete.

pareti pieghevoli

Combina più pannelli pieghevoli per realizzare un’intera parete e chiudere tutto il lato lungo della vasca.

autoportante

Se vuoi chiudere completamente la vasca, scegli una struttura autoportante, da fissare e con apertura scorrevole.

parete scorrevole

Se la vasca è ricavata in una nicchia, un’unica parete scorrevole fa al caso tuo.


Miscelatori e rubinetti per vasche da bagno

Miscelatori e rubinetti per vasche da bagno

I rubinetti per vasca hanno un pulsante o un pistone che serve a deviare il flusso d’acqua alla doccetta o alla canna per riempire la vasca. Possono essere fissati a parete o a bordo vasca. Inoltre, puoi completare la vasca con una colonna doccia o pannello con idromassaggio.

leggi di più

I rubinetti possono essere:

Rubinetto bicomando

Rubinetto bicomando

Il classico rubinetto con due manopole distinte per regolare acqua fredda e calda.

Miscelatore manuale

Miscelatore manuale

Ha un’unica maniglia per aprire, chiudere e regolare la temperatura e la quantità di acqua erogata.

Miscelatore termostatico

Miscelatore termostatico

Ti permette di impostare la temperatura dell’acqua ideale e di mantenerla costante anche quando ci sono sbalzi di pressione, evitando così di dovere correggere continuamente la regolazione della temperatura.

  • Alcuni modelli dispongongono di un tasto di sicurezza che blocca la temperatura a 38°, impedendo così di aumentarla inavvertitamente e di scottarsi.

  • Cold touch è sistema di sicurezza utile soprattutto con gli anziani e i bambini. Il corpo del miscelatore rimane freddo così da evitare di scottarsi toccandolo.

  • Il riduttore di portata regola il flusso e consente di ridurre il consumo dell'acqua fino al 50%.

Posa e installazione

In base alla soluzione che hai scelto e alle tue capacità di bricolage, puoi installare la vasca da solo o rivolgerti al nostro servizio di posa.

 

Vasca pannellata: con un po’ di metodo e precisione, potrai installarla da solo. È facile: monta il sistema di scarico, la rubinetteria, posa la vasca e realizza il rivestimento.

DAI UN’OCCHIATA AL TUTORIAL E IMPARA A INSTALLARE LA VASCA DA BAGNO

 

Tu scegli, alla posa ci pensiamo noi. I nostri artigiani sono a disposizione per un sopralluogo, un preventivo e per rinnovare il tuo bagno.

SCOPRI IL SERVIZIO POSA E INSTALLAZIONE


Agevolazioni fiscali

Iva Ridotta:

Posa con noi. Ti rimborsiamo fino al 10%. Questo risparmio è possibile grazie all’IVA ridotta solo se acquisti sia il prodotto che la sua posa e se il valore della posa è almeno corrispondente al valore del prodotto.

 

Detrazioni fiscali:

La ristrutturazione del bagno permette di usufruire delle detrazioni fiscali in vigore.

LEGGI DI PIÙ SULLE AGEVOLAZIONI FISCALI


Come pulire e manutenere la vasca da bagno

Pulisci periodicamente la vasca, rubinetti, doccette e altri parti in metallo per eliminare il calcare e farli durare nel tempo. Segui questi semplici accorgimenti:

  • per le vasche in acrilico, usa solo detergenti neutri o aceto bianco ed evita solventi e prodotti chimici. Puoi rinnovare la brillantezza della superficie usando piccole quantità di pasta abrasiva su un panno morbido.

  • per le vasche in marmoresina, resina e Solid Surface: usa un panno umido e un detergente delicato. Non usare detergenti aggressivi e spugne abrasive. In caso di graffi, puoi carteggiare leggermente con carta abrasiva finissima (grana 800-1200). Per ripristinare la lucentezza originaria, passa infine un panno soffice e della pasta lucidante. Segui sempre le indicazioni del produttore.

  • pulisci i rubinetti, deviatori e altri parti in metallo con detergente delicato, acqua e sapone o aceto.

  • per eliminare il calcare non usare detergenti contenenti acido cloridrico, acido acetico o candeggina né materiali abrasivi. Ti consigliamo l’uso di pulitori specifici.