Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere i mobili per lavanderia

Scegliere i mobili per arredare il locale lavanderia o semplicemente per nascondere la lavatrice nell'unico bagno della casa è un fattore decisivo se vuoi rendere funzionale i tuoi spazi. Per capire come procedere leggi la nostra guida: ti aiuteremo a sfruttare l'ambiente a disposizione suggerendoti molteplici soluzioni, rendendolo pratico ma anche accogliente e piacevole da utilizzare.

green quotes opensNel caso tu abbia a disposizione un piccolo spazio, scegli soluzioni che si sviluppano in altezza.green quotes closes


Organizzare bene gli spazi con i mobili per lavanderia

Organizzare bene gli spazi con i mobili per lavanderia

Forse i tuoi amici non visiteranno mai il locale che hai intenzione di organizzare ma le attenzioni che dedicherai alla scelta del mobile per la lavanderia di casa sono fondamentali per avere uno spazio in cui svolgere le attività comodamente. Se hai la possibilità di adibire una stanza a lavanderia ti consigliamo di scegliere mobili che si sviluppino sia orizzontalmente, contenendo anche l'asse da stiro e lo stendibiancheria, che verticalmente per guadagnare ulteriore spazio. Nel caso, invece, che tu abbia a disposizione un piccolo spazio, in cucina o nell'unico bagno, scegli soluzioni che si sviluppino solo in altezza oppure un mobile lavanderia che contenga la lavatrice, l'eventuale asciugatrice e tutto ciò che ti occorre.

SCOPRI SUBITO I MOBILI PER LAVANDERIA


Il mobile per lavatrice

Il mobile per lavatrice

La prima cosa che devi stabilire è se i mobili per la lavanderia avranno una collocazione interna o esterna alla casa. Se disponi di spazi esterni puoi optare per mobili in pvc che sono perfetti perché alla bella estetica uniscono una funzione protettiva, appositamente studiata per l'esterno. In questo modo la polvere, la pioggia e il vento non danneggeranno la lavatrice che sarà integrata in un mobile che potrai mantenere pulito e in ordine facilmente. Sono in commercio anche coperture in plastica o in tessuto resistente, ma non te le consigliamo perché con il tempo diventano difficili da pulire e soprattutto perché non offrono una protezione adeguata. Non va dimenticato, infatti, che le schede e i circuiti non hanno sistemi protettivi idonei agli spazi esterni e la struttura delle lavatrici non è concepita perché sia collocata all'esterno. Quindi se organizzi una lavanderia sul terrazzo, ti suggeriamo di acquistare un mobile a prova di intemperie.

Nel caso, invece, tu debba arredare un locale di servizio ma anche un sottoscala, un piccolo bagno o una zona dalle dimensioni ridotte, scegli mobili a colonna: dopo aver posizionato la lavatrice, potrai sfruttare le spazio verticalmente con ceste di vimini, piani di lavoro e cassettiere.

Puoi trovare ottime soluzioni acquistando mobili per lavatrici a 2 ante che dispongono di comoda chiusura rallentata. In alcuni modelli potrai trovare funzionali ante a scomparsa. Se lo spazio lo permette potrai combinare mobili bagno con lavatrice, con alcuni complementi d'arredo che ti consentiranno di allestire una lavanderia funzionale. Anche lo spazio più angusto con questi arredi diventa accogliente e ben organizzato.


Il mobile per lavatrice e asciugatrice

Il mobile per lavatrice e asciugatrice

Non sempre si ha a disposizione uno spazio esterno per stendere. A volte l'asciugatrice è una scelta obbligata se il balcone affaccia su una via molto trafficata dove polvere e smog sporcherebbero la biancheria pulita. Oggi è disponibile un arredo per lavanderia che si sviluppa in altezza e contiene sia la lavatrice che l'asciugatrice, consentendo di sfruttare al meglio lo spazio. In questo modo non solo darai un tocco di raffinatezza all'ambiente ma potrai nascondere i due grossi elettrodomestici: anche se le nuove linee sono sempre più di design, rimane esteticamente più gradevole un mobile raffinato, appositamente studiato.

I modelli a disposizione sono numerosi: puoi sceglierli a due o quattro ante, con l'apertura rototraslante che riduce l'ingombro e accessoriati con eleganti maniglie cromate. Se hai un bagno davvero piccolo utilizza i mobili a colonna senza le ante: potranno essere lasciati a giorno e saranno ugualmente funzionali. Le case e soprattutto i bagni sono sempre più piccoli, ma i mobili per lavatrice e asciugatrice possono essere inseriti anche in uno spazio ristretto, scegliendo la profondità in base allo spazio a disposizione.


Il mobile con lavatoio

Il mobile con lavatoio

Moderno, allegro e dalle linee pulite, il lavatoio con il mobile è un pezzo di design in cui coincidono funzionalità ed estetica. Il lavatoio può essere considerato uno dei mobili base se desideri allestire una lavanderia, anche se i moderni programmi della lavatrice permettono di non lavare più a mano. Tuttavia, il lavatoio si rivela di grande utilità quando si ha un solo indumento da lavare e non si vuole attendere il pieno carico della lavatrice.

Il mobile con lavatoio ha una altezza media di 84 cm e può avere ante a scomparsa o a battente. L'interno consente di razionalizzazione lo spazio a tuo piacimento e le varie dimensioni in commercio permettono di trovare il mobile adatto a soddisfare qualunque esigenza. Alcune tipologie di questi arredi possono essere utilizzate all'esterno, mentre altre sono idonee sia all'ambiente esterno che interno: sono i diversi materiali a fare la differenza.


La scelta del lavatoio

La scelta del lavatoio

Forse ti sarà capitato di vedere quei vecchi e grandi lavatoi in muratura che venivano usati all'aperto, nelle campagne, in un tempo ormai lontano. Oggi che il lavatoio conosce una seconda vita e viene inserito con sempre maggiore frequenza nelle moderne lavanderie, puoi scegliere dimensioni che ne permettono l'inserimento in qualunque struttura. Fondamentalmente i lavatoi della lavanderia devono essere pratici e comodi, resistenti ed esteticamente gradevoli. Molti sono corredati da un asse di lavaggio in legno massello o in polipropilene che agevola il bucato a mano.


Armadietti e cassettoni

Armadietti e cassettoni

Puoi realizzare un sistema componibile in cui troveranno posto sia gli armadietti che i cassettoni. Negli armadietti potrai riporre i detersivi e le scorte, il ferro da stiro e, dove è possibile, anche un tavolo da stiro scorrevole. I cassettoni potranno contenere ceste per la biancheria che attende di essere stirata o per la biancheria che stai per lavare, già suddivisa in capi colorati e bianchi. Scegli armadietti con le ante a scomparsa se hai poco posto perché rappresentano una soluzione salva spazio. Pensando a come arredare la lavanderia dovrai tenere a mente che questi spazi devono essere piacevoli da vedere e da utilizzare, facili da pulire, ordinati e funzionali.


I mobili della lavanderia: quali materiali preferire

Il lato estetico e la funzionalità dei mobili della lavanderia vanno di pari passo: sempre più belli e pratici, sono indispensabili per una corretta gestione della pulizia e della stiratura dell'abbigliamento. Inoltre, sono semplici da installare e regalano all'ambiente una piacevole allegria. Ma quali sono i materiali da preferire? Per i mobili della lavanderia: legno, MDF e nobilitato.

leggi di più

Mobili in legno

Esaltano l'ambiente, sono confortevoli e possono essere gradevolmente abbinati agli arredi presenti anche se di materiali differenti. Inoltre, sono resistenti, robusti e durano nel tempo. Il prestigio che conferiscono alla lavanderia è innegabile ma il legno necessita di attenzioni perché la sua bellezza rimanga inalterata. Ricorda che i legni duri hanno una maggiore resistenza meccanica e generalmente derivano dagli alberi di ciliegio, noce e quercia, mentre tra i legni teneri sono compresi il pioppo, il tiglio e l'abete. È il materiale più costoso.

 

Mobili in MDF

Si tratta di pannelli in fibra di legno di ottima qualità che derivano dagli scarti del legno. Con il termine MDF si intende pannelli a media densità che grazie alle resine e ai collanti sono compatti e solidi. Puoi scegliere la finitura lucida o quella opaca: nel primo caso darai una maggiore luminosità alla stanza mentre con la finitura opaca realizzerai un vano più sofisticato ed elegante. Questo materiale è molto utilizzato perché è stabile, meno costoso del legno e resiste all'umidità.

 

Nobilitato

Il nobilitato è, invece, un pannello truciolare di legno che viene rivestito con due lamine di legno e per questo motivo è detto anche pannello melamminico. Si caratterizza per la resistenza ai graffi, per la facilità con cui si pulisce, per la lunga durata nel tempo e per l'economicità.

 

Per i lavatoi, i materiali tra cui puoi scegliere sono tutti pregevoli. Tra questi trovi:

  • ceramica

  • resina

  • plastica termoindurente

Con il lavatoio in ceramica ti assicuri eleganza e durata nel tempo, difficilmente personalizzabile permette però la massima igiene. Se lo collochi nel bagno lo abbini facilmente ai servizi già esistenti e può fungere da lavabo. Inoltre, puoi abbinarlo ad un mobile portabiancheria o porta lavatrice. Se scegli la resina potrai disporre di un lavatoio altrettanto resistente che è perfetto anche all'esterno, dove sopporta senza problemi variazioni di temperatura. Nel caso tu intenda privilegiare il lavatoio in plastica termoindurente avrai sostanzialmente un lavabo in resina e polveri minerali, che ha una eleganza superiore a quella dell'acrilico e dove eventuali graffi possono essere eliminati facilmente. Qualunque sia la tua scelta potrai rendere efficienti e ben organizzati gli spazi della lavanderia.