Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere i fitosanitari per la difesa e cura delle piante

Quando le tue piante si ammalano o vengono attaccate da insetti o altri parassiti animali, è necessario intervenire subito. Molti prodotti fitosanitari possono curare le tue piante e risolvere rapidamente il problema, per scegliere quello giusto devi accertarti del tipo o di malattia o di parassita.


Cosa sono i fitosanitari PFPO?

Cosa sono i fitosanitari PFPO?

I prodotti che tutti possono usare e che si trovano in libera vendita nei nostri negozi sono i fitosanitari di tipo PFPO, ovvero per piante ornamentali e per piante alimentari (la maggior parte anche coltivazione biologica). Questi prodotti hanno una formulazione che comprende una concentrazione molto bassa di principio attivo (< 2%) e quindi possono essere usati anche da non professionisti.

VEDI SUBITO TUTTI I TRATTAMENTI FITOSANITARI

Questi prodotti si suddividono in base alla loro funzione tra:

  • insetticidi: lotta contro gli insetti dannosi (mosche, tignole, afidi, cocciniglie, ecc.)

  • acaricidi: lotta contro gli acari (ragnetto rosso, giallo, ecc.)

  • fungicidi o anticrittogamici: lotta alle malattie delle piante causate da funghi (peronospora, oidio, botrite, ecc.)

  • nematocidi: lotta ai nematodi o anguillule.

  • limacidi o molluschicidi: lotta contro le lumache (senza guscio) e le chiocciole (con guscio)

  • diserbanti o erbicidi: per eliminare e ridurre le erbe infestanti.

 

I fitosanitari PFPO sono composti normalmente da tre elementi:

  • il principio attivo o sostanza attiva: agisce nei confronti del parassita che si vuole controllare.

  • coadiuvanti: influiscono positivamente sull’efficacia delle sostanze attive e ne migliorano la distribuzione (solventi, emulsionanti, antischiuma ecc.).

  • coformulanti: riducono la concentrazione della sostanza attiva (sostanze inerti e diluenti come ad esempio l’acqua).

Come mantenere sano il tuo giardino, terrazzo o orto

Ti sei accorto che le tue piante sono oggetto di attacco da parte di insetti oppure è in corso qualche malattia o formazione di funghi? Identifica subito la causa per scegliere il trattamento più corretto e agire tempestivamente. Alcuni prodotti sono specifici, altri sono polivalenti anche in forma preventiva.

Scegli un trattamento per insetti e animali infestanti:

Larve e lepidotteri

Larve e lepidotteri

Sono le larve che nascono dalle uova di farfalle e falene e sono piuttosto voraci! Masticano soprattutto le foglie di cavoli, lattughe, cipolle e altri tipi di piante e frutti.

Mosche bianche

Mosche bianche

Piccoli insetti di circa 3 mm che si nutrono della linfa estratta da foglie e steli più teneri. Anche allo stadio di larve sono molto voraci e attaccano all’interno di serre soprattutto pomodori, cavolfiori e altri ortaggi, rose e stelle di Natale.

Ragnetto rosso

Ragnetto rosso

Minuscoli acari che si insediano nella faccia inferiore della foglia, dove intessono finissime tele. Dove sono presenti, il fogliame diventa di colore pallido e grigiastro, diradandosi con l’andare del tempo. Proliferano negli ambienti caldi e secchi.

Limacee

Limacee

Lumache (senza guscio) e chiocciole (con guscio) sono molto comuni in zone con clima umido, questi molluschi amano particolarmente la lattuga e tutte le piante con steli e foglie teneri. Si tengono lontane con esche lumachicide.

Tarli e insetti xilofagi

Tarli e insetti xilofagi

Si nutrono del legno e attaccano tutte piante del giardino o del frutteto perforandole dall’interno. Ci si accorge della presenza di questi parassiti quando è troppo tardi, perché hanno ormai danneggiato molto il fusto della pianta. È meglio intervenire quindi non appena ci si accorge della loro presenza.

Afidi

Afidi

Sono minuscoli insetti di colore verde chiaro, grigio o nero, che si nutrono della linfa delle piante e le debilitano. Producono una secrezione, la melata, che attira poi formiche o causa la formazione di malattie fungine, come la fumaggine. Gli afidi proliferano soprattutto in ambienti caldi e umidi, dove la vegetazione è molto fitta e manca aria o acqua sufficiente per tutte le piante. Un’insetticida molto efficace e naturale al 100% è a base di piretro.

Cocciniglie

Cocciniglie

Questi piccoli insetti succhiatori si attaccano a varie parti della pianta per nutrirsi di linfa e altre sostanze vegetali, creando gravi danni strutturali alla pianta e causandone anche la morte. Producono uno scudo esterno che li protegge e li rende resistenti all’azione dei comuni insetticidi. Producono poi una secrezione, la melata, che causa a sua volta la comparsa della fumaggine, di cui abbiamo parlato sopra: un fungo che si nutre appunto di melata.

Scegli un trattamento contro una malattia:

Muffa (Botrite, peronospora)

Muffa (Botrite, peronospora)

Forma delle macchie di colore verde pallido o gialle sulle foglie, sugli steli e sui frutti che con il passare del tempo diventano marroni. Si forma quando ci sono temperature basse e umide, molta pioggia e nebbia. Colpisce particolarmente lattuga, pomodori, patate e zucchine e altri ortaggi.

Oidio (mal bianco)

Oidio (mal bianco)

Si presenta come una polvere color cenere, e dall’odore simile a quello dei funghi, sulle foglie, su germogli e boccioli di fiori. Frequente soprattutto nelle piante di cetriolo, zucchina, zucca, vigne, roseti e piante da frutto. Si forma con le temperature miti della primavera e dell’autunno.

Ruggine e ticchiolatura

Ruggine e ticchiolatura

La riconoscerai facilmente per i piccoli puntini e la polvere di colore arancione che si formano sulle foglie, soprattutto con temperature moderate (intorno ai 20°) e in ambienti umidi. Colpisce soprattutto aglio, menta, uva spina, cotogno e roseti.

Scegli un trattamento per funghi:

Marciume radicale

Marciume radicale

È una malattia fungina che colpisce molti tipi di piante, da fiore e da frutto. I primi sintomi sono la comparsa di macchie scure che poi tendono a ingiallire. Le radici invece anneriscono e marciscono non fornendo più adeguato sostegno alla pianta. La causa del marciume radicale può essere l’eccessiva irrigazione e il ristagno idrico, un terriccio infestato o la vicinanza con piante malate.

Fumaggine

Fumaggine

Una patologia delle piante causate sempre da proliferare di funghi di vario genere. In particolare colpisce piante ornamentali, agrumi e piante da frutto, soprattutto le mele. Questi funghi non si nutrono della pianta ma della melata, una sostanza prodotta dagli insetti, afidi e cocciniglie. Si riconosce per le macchie chiaramente sagomate e visibili sulle foglie o per le macchie scure che si formano sui frutti. I prodotti indicati per questo tipo di fungo sono a base di solfato di rame.


Quale formulazione dei fitosanitari scegliere

Quale formulazione dei fitosanitari scegliere

I fitosanitari sono disponibili in diverse formulazioni: liquide, in polvere, in granuli. Possono essere già pronte per l’uso, da sciogliere o da spargere sul terreno.

Le soluzioni liquide o pronte all’uso sono certamente più pratiche e adatte a usi domestici, piccoli balconi o terrazzi. Le formulazioni concentrate, in polvere o in granuli, sono invece più convenienti e adatte per trattamenti su vaste superfici.

Scegli la formulazione tra:

  • liquida: solitamente da diluire o pronta all’uso, certamente la soluzione più semplice da usare.

  • spray: la versione spray dei prodotti è la più semplice da usare e permette un'applicazione localizzata.

  • polvere: idrosolubili da preparare con acqua, sono più convenienti rispetto ai prodotti liquidi ma occorre fare attenzione ai dosaggi e al rischio di inalazione. Il liquido preparato può essere vaporizzato con pompa a spalla.

  • granuli: si dosano facilmente, non generano polvere quindi non sono rischiose nell’uso. Si sciolgono facilmente in acqua.

  • microcapsule: sono sostanze già emulsionate in acqua ricoperte da una microcapsula polimerica che si scioglie gradualmente a contatto con il terreno.

 

Diluizione

Verifica sempre sulla confezione il dosaggio consigliato. Se l’indicazione riporta l/ha si riferisce a litri per ettaro (1litri per 10000 mq).