Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere antitarlo e trattamenti per legno

Il legno è un materiale molto resistente e per questo molto usato in esterno e interno. Sottoposto a svariati fattori di aggressione, fisica e biologica, con il tempo può deteriorarsi. Come trattarlo per mantenerlo al meglio? In questa guida ti aiutiamo scegliere un trattamento protettivo e antitarlo per legno.

green quotes opensCon la bella stagione arriva la voglia di rinnovare il giardino! Il legno esterno ha bisogno di trattamenti specifici per mantenersi sano e bello nel tempo.green quotes closes


Perché occorre un antitarlo o un trattamento per il legno?

Trattamenti per legno esterno

Il legno ha bisogno di trattamenti periodici con prodotti che lo proteggano e lo mantengano bello nel tempo. Per scegliere il prodotto giusto bisogna prima stabilire l’oggetto in legno da trattare, identificare se è posto in interno o in esterno e comprendere il fattore di aggressione a cui è esposto.

Oggetti in legno posti in esterno - come casette da giardino, pergole, gazebi e mobili da giardino - o in interno – come porte da interno, perline scuri e persiane, travi a vista - sono sottoposti a diversi tipi di aggressione.

SCOPRI TUTTI I TRATTAMENTI PER LEGNO ESTERNO

Aggressioni fisiche:

  • acqua e umidità: piogge, nevicate, gelo. Il legno assorbe l’umidità e con il tempo si annerisce, si gonfia e può marcire. Inoltre, il legno è sensibile agli sbalzi di temperatura.

  • sole e raggi UV: i raggi del sole seccano il legno e con il tempo lo ingrigiscono. Il calore, inoltre, crea fessure nel legno.

  • urti e colpi: il legno è morbido e si graffia facilmente. Tavoli e mobili per giardino vengono spostati spesso e sono realizzati in legni pregiati o esotici, come il teak o l’iroko, molto belli ma più delicati.

 

Aggressioni biologiche:

  • muffe: attaccano e si diffondono sulla superficie. Si possono rimuovere spazzolando e carteggiando il legno.

  • funghi: l’umidità favorisce la formazione di funghi. Di tipo cromogeno, non distruggono il legno ma alterano il suo colore rendendolo azzurrastro. Di marcescenza, si nutrono delle cellule del legno e distruggono la sua struttura.

  • insetti xilofagi: i capricorni delle case e i tarli si nutrono del legno e scavano piccole gallerie al suo interno. Gli insetti più nocivi sono le termiti, si nutrono della cellulosa del legno, ma anche di carta e tessuto. Riescono a scavare profonde gallerie anche in cemento, gesso e plastica pur di raggiungere il legno. Se ci sono dei fori (2-7 mm) è segno che il legno è stato infestato e potrebbero esserci uova depositate al suo interno.

Quali trattamenti per legno esterno scegliere?

Prodotti per trattare il legno

I trattamenti per il legno possono essere preventivi, curativi o di manutenzione periodica. Molti trattamenti sono indicati per prevenire quasi tutti i danni da fattori esterni o biologici. Se il legno è già danneggiato necessita di un trattamento specifico e curativo. Alcuni prodotti sono indicati come manutenzione e si possono usare una volta all’anno o all’occorrenza.

Scegli un trattamento curativo e protettivo:

Antitarlo

Antitarlo

È un trattamento preventivo e curativo contro funghi, muffe e insetti xilofagi (tarli, termiti) che si applica sulla superficie grezza o sverniciata e pulita. È indicato per tutti gli oggetti in legno all’interno e all’esterno, come perline, travi a vista, casette da giardino, pavimenti e infissi. Ti consigliamo di usare un antitarlo a solvente per esterni e uno ad acqua per interni. L’antitarlo si applica a pennello, a immersione, in spray e con cannula per un’applicazione mirata nei fori.

SCOPRI TUTTI GLI ANTITARLO

Impregnante per legno

Impregnante per legno

Si applica su superficie grezza o sverniciata e pulita. Penetra nel legno e lo protegge da umidità, pioggia, neve, sole e raggi UV. Abbellisce senza coprire la venatura naturale del legno. Non crea una pellicola perché penetra in profondità, quindi non screpola. Per questo si può rinnovare il trattamento con una nuova applicazione senza dover sverniciare.

VEDI TUTTI GLI IMPREGNANTI

Flatting

Flatting

Si applica su superficie grezza, impregnata o verniciata. Decora e protegge anche se il clima è estremo, marino o di montagna. A differenza dell’impregnante, non penetra nel legno ma crea una pellicola protettiva sulla superficie.

VAI AI FLATTING

Scegli un prodotto di pulizia e manutenzione periodica:

Olio protettivo per legno esterno

Olio protettivo per legno esterno

Perfetto per fare manutenzione periodica in modo facile. Si applica su legno grezzo o impregnato, ma non verniciato, lo nutre, lo protegge dai raggi UV e dalle intemperie e ne impedisce l’ingrigimento. Impermeabilizza il legno da acqua e umidità, lo lascia respirare e ne valorizza ed esalta l’aspetto naturale. È ideale per pergole, gazebo, finestre, porte da esterno, infissi e pavimentazione esterna in legno. Puoi scegliere tra tonalità ambrate o incolore. Si applica con pennello o panno.

Olio per mobili da giardino

Olio per mobili da giardino

Per una facile manutenzione dei mobili da giardino in legno. Nutre il legno, lo ravviva e ne impedisce l’ingrigimento. Lo protegge da raggi UV, dalle intemperie e da macchie di sporco e di cibo. Impermeabilizza il legno da acqua e umidità, lo lascia respirare e ne valorizza ed esalta l’aspetto naturale. Ideale per arredamento da esterno, tavoli, sedie e panche. Puoi scegliere tra tonalità miele o ambrate o incolore. Si applica con pennello, panno o spray.

Detergenti e schiarenti per legno esterno

Detergenti e schiarenti per legno esterno

È ideale per la pavimentazione esterna in legno, per pulire a fondo la superficie e ripristinare il colore naturale del legno che si è ingrigito con il tempo a causa di sole, salsedine o cloro.


Come applicare il trattamento per legno

Applica l'antitarlo:

  • legno grezzo: carteggia la superficie per assicurarti che sia pulita e per aprire bene i pori del legno in modo che il trattamento possa penetrare a fondo. Rimuovi i residui di polvere con un panno.

  • legno già impregnato o verniciato: riportalo a nuovo utilizzando lo sverniciatore. Una volta che la superficie è pulita e asciutta, applica l’antitarlo con pennello, rullo o spray. Puoi inserire il trattamento direttamente nei fori con una cannula o utilizzando una siringa.

  • mobili verniciati: non occorre sverniciare il mobile. Pulisci la superficie e applica l’antitarlo spray. Puoi inserire il trattamento direttamente nei fori con una cannula o utilizzando una siringa.

Tempo di posa: lascia riposare il legno per almeno 15 giorni. Se hai scelto un prodotto a solvente, avvolgi il mobile o il manufatto trattato con dei teli di plastica per potenziare l’effetto del trattamento. In casi più gravi, puoi ripetere l’applicazione.

 

Stuccatura:

Una volta completato il ciclo di trattamento, puoi procedere stuccando i fori con dello stucco per legno o con lo stick di cera e in seguito verniciare il legno.

 

Protettivi e oli per legno:

Applica l’olio su legno grezzo, trattato con olio o impregnato ma non verniciato o smaltato. Rinnova l’applicazione con l’olio o con il protettivo ogni anno o comunque ogni volta che il legno appare ingrigito. Ti consigliamo di usare un pennello o un panno.