Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere una piscina idromassaggio da esterno

Le piscine fuori terra sono una soluzione economica e più facile da installare, rispetto alle piscine interrate. Si possono posizionare in qualsiasi punto del giardino perché non richiedono lavori particolari. Alcuni tipi possono essere smontati e riposti alla fine della stagione. In questa guida ti aiutiamo a scegliere la piscina fuori terra della forma e dimensione giusta per le tue esigenze.


Cos'è una piscina idromassaggio?

Cos'è una piscina idromassaggio?

La minipiscina, come suggerisce il termine, è una piscina di dimensioni ridotte dotata di bocche o aperture dalle quali fuoriescono getti d'acqua o aria. Grazie ai getti, l'utilizzatore può regalarsi massaggi in acqua calda. Sebbene questo sia il principale utilizzo dell'idromassaggio da esterno, ovvero donare relax e benessere a chi lo utilizza, una minipiscina idromassaggio potrebbe anche essere scelta per un utilizzo specifico, a sfondo sportivo.

Il massaggio prodotto da un idromassaggio da esterno può avere un obbiettivo che non è solo il relax ma anche la terapia vera e propria. I getti, infatti, sono collocati in aree specifiche della vasca che corrispondono a precisi muscoli e articolazioni.

SCOPRI TUTTE LE PISCINE IDROMASSAGGIO DA ESTERNO

Perché scegliere una piscina idromassaggio

Le ragioni per cui scegliere una piscina idromassaggio da esterno si distinguono in:

  • terapeutiche: Se si ha bisogno di una minipiscina spa per alleviare i sintomi di dolori o patologie è consigliabile optare per piscine idromassaggio da esterno con getti d'acqua. Il getto d'acqua, infatti, è perfetto per ottenere un immediato sollievo a chi soffre di mal di schiena o problemi alle articolazioni.

  • ludiche: se vuoi costruire una spazio in cui rilassarti all'aperto o goderti l'esterno con amici o con i familiari puoi anche optare per una piscina idromassaggio da esterno con getti d'aria, ovvero uno strumento che utilizza la tecnologia Airpool.

In entrambi i casi ogni minipiscina spa può essere accessoriata con altri elementi, grazie ai quali si aggiungono la musicoterapia, cromoterapia o anche aromaterapia.

 

SCARICA LA TABELLA COMPARATIVA DELLE MINIPISCINE


Meglio una minipiscina idromassaggio o una vasca idromassaggio? Le differenze

Meglio una minipiscina idromassaggio o una vasca idromassaggio? Le differenze

Si confonde spesso la minipiscina idromassaggio con la vasca idromassaggio ma, in realtà, si tratta di due strumenti diversi. Anzitutto, la minipiscina idromassaggio possiede una riserva d'acqua sempre disponibile, esattamente come avviene per le piscine tradizionali. L'acqua può essere filtrata con i comuni sistemi di filtraggio. La vasca idromassaggio, invece, viene riempita e svuotata dell'acqua necessaria all'occorrenza.

La minipiscina idromassaggio poi, a differenza di una vasca idromassaggio, può:

  • ospitare un maggior numero di ospiti.

  • avere una forma ergonomica.

  • mantenere l'acqua a una temperatura fissa.

  • prevedere diversi tipi di massaggio.

  • essere installata anche all'esterno.

SCEGLI LA TUA PISCINA IDROMASSAGGIO

Piscina idromassaggio: quali sono i benefici per il corpo

L'idromassaggio che si realizza all'interno di una minipiscina spa porta con sé diversi benefici al corpo umano. In modo particolare, i benefici delle vasche idromassaggio da esterno possono essere goduti da tutti coloro che hanno problemi legati alla schiena e alle articolazioni.

In chi non presenta particolari patologie, invece, l'idromassaggio di una minipiscina consente di rilassare i muscoli e quindi godere di un momento di relax. La presenza di differenti programmi e di diversi livelli del getto di aria e acqua consente di ottenere un effetto energizzante o calmante, a seconda delle necessità.

Nello specifico, la tecnica dell'idromassaggio:

  • tonifica e rilassa i muscoli.

  • migliora la circolazione sanguigna.

  • ha un effetto drenante e aiuta a eliminare le tossine.

  • allevia i dolori a schiena e articolazioni.

  • dilata i pori e agevola l'eliminazione delle impurità.

  • rilassa e scaccia lo stress.

  • ha un effetto calmante sull'emicrania.

 

Caratteristiche da considerare per scegliere un idromassaggio da esterno:

Se sei pronto a scegliere la tua piscina idromassaggio, dovrai considerare alcuni elementi importanti. Solo in questo modo potrai ottenere la mini piscina idromassaggio perfetta per le tue esigenze. Valuta, quindi:

  • se la piscina idromassaggio è a incasso o fuori terra.

  • la tecnologia utilizzata nell'idromassaggio da esterno, se Airpool o Whirlpool.

  • il numero di persone che l'idromassaggio da esterno può accogliere.

  • la presenza di funzioni speciali.

  • la presenza di accessori funzionali.

Tipologie di minipiscine

Le piscine idromassaggio da esterno in commercio possono rientrare in una delle seguenti due categorie: a incasso o fuori terra.

Piscina idromassaggio a incasso

Piscina idromassaggio a incasso

Questa tipologia di minipiscina ha bisogno di uno spazio dedicato ed è un'installazione fissa. Posizionabile all'interno o all'esterno della tua casa, puoi scegliere di far installare una minipiscina spa a incasso sia nella formula interrata che semi interrata. Sul mercato esistono delle vasche idromassaggio da esterno che posseggono un sistema che permette il recupero dell'acqua, ovvero l'anti-traboccamento. In questo modo è possibile evitare, o perlomeno, rendere minime le perdite di acqua.

Vasche idromassaggio da esterno fuori terra

Vasche idromassaggio da esterno fuori terra

A differenza delle piscine idromassaggio a incasso, quelle fuori terra hanno una struttura mobile. Pertanto, queste piscine possono essere spostate una volta che sono state completamente svuotate dall'acqua. Unica limitazione per l'installazione di una piscina idromassaggio da esterno fuori terra è la presenza di una base perfettamente piana. Fra i modelli fuori terra potrai scegliere una:

  • piscina idromassaggio gonfiabile: rispetto a modelli a guscio o a incasso, questa tipologie di piscine è più economica. La struttura è spesso in PVC laminato, quindi, una volta svuotata dall'acqua è facilmente spostabile in un'altra posizione. Il peso di una minipiscina spa gonfiabile è esiguo.

  • piscina idromassaggio con guscio rigido: è una mini-piscina idromassaggio con una struttura esterna rigida, per lo più in materiale acrilico rivestito con composito di legno oppure legno naturale. La struttura più pesante di questa piscina impone l'individuazione di uno spazio che può accoglierla in maniera stabile. In linea generale, un modello pensato per 5 persone pesa circa 250 Kg e necessita di circa 1200 litri d'acqua.

Come funziona una piscina idromassaggio

Le principali caratteristiche di una minipiscina spa sono quelle di mantenere la temperatura dell'acqua sempre costante e di essere dotata di bocchette per l'idromassaggio. La vasca riesce a mantenere inalterata la temperatura dell'acqua mediante un sistema di ricircolo che filtra l'acqua e la reimmette in vasca mediante le bocchette. Il funzionamento di una minipiscina spa, quindi, dipende da:

  • pompa di filtraggio: aspira l'acqua e la reimmette in vasca. Essa è composta da un motore, una pompa e un filtro.

  • filtri: hanno la funzione di pulire l'acqua aspirata e reintrodurla in vasca come acqua pulita. Una minipiscina idromassaggio di grandi dimensioni possiede al suo interno filtri a sabbia, ovvero i filtri delle piscine tradizionali.

  • skimmer: ripulisce la superficie dell'acqua in vasca dalle impurità;

  • riscaldatore: è un dispositivo elettrico grazie al quale la temperatura è sempre costante. L'utilizzatore può impostare la temperatura dell'acqua tra i 25 e i 40°. Il riscaldatore ha una potenza variabile che dipende dalla quantità di acqua da riscaldare.

  • bocche per idromassaggio: immettono l'acqua a pressione e possono produrre effetti diversi;

  • programmi: interni al sistema possono essere diversi. L'utilizzatore può impostare la tipologia di massaggio e la sua durata.

  • pompe per i massaggi: esse producono i getti. Esse sono indicate come booster. Il loro numero varia a seconda delle dimensioni della vasca.

  • blower: sono le pompe per la produzione delle bolle. Le bolle d'aria prodotte all'interno dell'acqua devono avere anche un sistema di riscaldamento per impedire che le bolle d'aria raffreddino l'acqua. Il numero di blower dipende dalle dimensioni della vasca.

Vasche idromassaggio: ad aria o ad acqua?

Vasche idromassaggio: ad aria o ad acqua?

Come detto in precedenza le vasche idromassaggio da esterno possono essere dotate di tecnologia Airpool, ovvero a getto d'aria, o Whirlpool, ossia a getto d'acqua.

  • airpool: questa tecnologia non ha fini terapeutici. Le bolle d'aria prodotte nell'acqua aiutano a rilassarsi e a ottenere benefici a livello di riduzione di stress e benessere psicofisico.

  • whirlpool: è la tecnologia a bolle d'acqua, comunemente utilizzata per la balneoterapia. L'utilizzatore può spostare i getti e indirizzarli verso le zone dolenti, come schiena, lombi, spalle o arti.

SCOPRI TUTTE LE PISCINE IDROMASSAGGIO DISPONIBILI


Come scegliere le dimensioni di una piscina idromassaggio da esterno

Come scegliere le dimensioni di una piscina idromassaggio da esterno

Una minipiscina spa può avere:

  • 2 posti: è ideale per le coppie. Di dimensioni ridotte è indicata come piscina da terrazzo oppure può essere installata in un balcone più grande. Le dimensioni sono di circa 120 cm.

  • 4 posti: ideale per le famiglie con bambini. Installabile in giardino o su un terrazzo ha dimensioni che raggiungono i 140/150 cm circa.

  • 6 posti: ideale per le famiglie che necessitano di più spazio o di coppie che amano divertirsi e rilassarsi con gli amici. Lo spazio necessario per installarle è di circa 160 cm per lato.

  • fino a 10 posti: circa di 200 cm per lato queste piscine sono adatte al divertimento in gruppo.

SCEGLI LA PISCINA IDROMASSAGGIO DELLE GIUSTE DIMENSIONI


Le funzioni speciali disponibili in una minipiscina spa

Le funzioni speciali disponibili in una minipiscina spa
  • idroterapia: è l'idromassaggio in senso stretto. Per avere un'idroterapia ottimale è importante valutare la posizione delle bocchette massaggianti;

  • cromoterapia: è la terapia che si fonda sull'uso delle colorazioni diverse della luce per regalare serenità o energia. Le luci utilizzate per colorare l'acqua delle piscine idromassaggio da esterno sono a led. La cromoterapia utilizza il giallo per stimolare la mente, l'arancione per tonificare, il rosso per aumentare i livelli di energia e infine i colori freddi, come il blu e il verde, per rilassare;

  • aromaterapia: si fonda sull'uso di estratti di erbe medicamentose per cancellare lo stress e restituire benessere.

  • musicoterapia: è la terapia che si basa sull'esecuzione di brani rilassanti per donare relax. Il sistema audio è integrato nella vasca idromassaggio da esterno: i brani possono essere selezionati mediante programmi preimpostati.

SELEZIONA LA TUA MINIPISCINA SPA CON FUNZIONI SPECIALI


Vasche idromassaggio da esterno: accessori utili

Vasche idromassaggio da esterno: accessori utili

Accessoriare una vasca idromassaggio da esterno è un'ottima idea, soprattutto se si vuole avere uno spazio confortevole, pratico da usare e comodo per tutti. Vi sono accessori che possono essere ritenuti davvero necessari per migliorare l'usabilità della vasca, altri che rendono più semplice il suo utilizzo.

Tra gli accessori indispensabili per proteggere e preservare la tua mini-piscina idromassaggio a lungo vi è la copertura isotermica. Essa è particolarmente utile se si opta per una piscina idromassaggio gonfiabile: essa, infatti, ne riduce i futuri consumi energetici.

Altri accessori utili sono:

  • uno o più corrimano d'ingresso

  • uno o più gradini per entrare in vasca

  • uno o più cuscini

  • mensole d'appoggio

SCEGLI GLI ACCESSORI PER RENDERE LA TUA PISCINA IDROMASSAGGIO PERFETTA


Consigli per la pulizia e la manutenzione di una minipiscina

Una minipiscina idromassaggio necessita di una manutenzione ordinaria, che consente di assicurare a questo strumento una lunga vita.

Tra le prime opere di manutenzione da eseguire vi è sicuramente il controllo periodico del Ph dell'acqua. Esso consente di valutarne la qualità. Per assicurarti che l'acqua sia di buona qualità il Ph deve essere compreso fra 7 e 7,4. Nel caso in cui la tua acqua abbia un valore non compreso fra 7 e 7,4 puoi ricorrere a prodotti correttori che la riequilibreranno in pochissimo tempo.

Oltre al Ph devi controllare il tasso di durezza del calcio presente nell'acqua, ovvero il livello idrometrico, che deve essere compreso fra 10 e 20° F. Nel caso di acqua troppo dura puoi aggiungere un prodotto anticalcare specifico ogni volta che riempi la vasca per utilizzarla. Controlla anche il tasso alcalino, il quale deve essere uguale a 15° F.

Periodicamente, puoi effettuare una disinfezione generale, ripulendo l'acqua con ossigeno attivo oppure ricorrendo al bromo. Se hai scelto una piscina idromassaggio da esterno di grandi dimensioni puoi aggiungere saltuariamente un prodotto chiarificante specifico per piscine assieme a un antialghe: essi impediranno il formarsi di sporcizia da ristagno in vasca.

Filtri, skimmer e scocca devono essere lavati con prodotti e spugne non abrasivi e la vasca va svuotata e riempita nuovamente ogni due mesi.

In alcuni casi potresti accorgerti che l'acqua della minipiscina tende a intorbidirsi: in questa eventualità puoi decidere di svuotare la mini-piscina e riempirla nuovamente, facendo attenzione ad aumentare il ciclo delle filtrazioni. Se invece hai sostituito l'acqua da poco, ricorri a una disinfezione generale con ossigeno attivo e bromo. In questo caso, aggiungi in acqua anche un chiarificante. Anche dopo aver disinfestato l'acqua ricordati di aumentare il tempo del filtraggio. Una disinfezione naturale a cui puoi ricorrere è quella che prevede l'uso dell'ozono. L'ozonizzazione, che mescola l'ozono all'aria è disponibile solo su alcuni modelli.