Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere le macchine da giardino

Per mantenere il tuo giardino bello e sano ci vuole impegno e anche fatica. Puoi ridurre lo sforzo e ottenere risultati ottimi scegliendo gli attrezzi giusti e, soprattutto, attrezzi che funzionano a motore. Vediamo, in questa guida, una carrellata delle principali macchine da giardino e dei relativi utilizzi.


Per preparare il prato? Fondamentale è l’arieggiatore

Per preparare il prato? Fondamentale è l’arieggiatore

Nel tempo, l'erba si ricopre di foglie morte, muschi, radici e piante infestanti. Lasciare il prato in questo stato soffoca il terreno e genera un'eccessiva acidità. Due volte all'anno, in primavera e in autunno, è molto importante effettuare il passaggio di un arieggiatore o scarificatore per mantenere il prato sano. Questo attrezzo può essere manuale, elettrico o a scoppio..

SCOPRI GLI ARIEGGIATORI

leggi di più

Segui i nostri consigli per scegliere il modello più adatto a te:

Arieggiatori manuali

Arieggiatori manuali

Per arieggiare lo strato superficiale del prato rimuovendo i muschi puoi utilizzare un arieggiatore manuale. È una soluzione ideale per brevi interventi in superfici inferiori ai 100 mq. Poiché la spinta manuale può risultare faticosa, scegli un modello di arieggiatore manuale con ruote. Dopo aver passato l’arieggiatore, rimuovi i rifiuti vegetali con un rastrello.

SCOPRI GLI ARIEGGIATORI MANUALI

Arieggiatori elettrici

Arieggiatori elettrici

Se devi arieggiare un prato di medie dimensioni, dai 100 ai 500 mq, ti consigliamo di usare un arieggiatore elettrico. Rimuoverà senza fatica le erbe infestanti e i muschi dallo strato superficiale del terreno. Inoltre, l’arieggiatore elettrico richiede pochissima manutenzione: basterà pulire con uno straccio umido i denti e la lama, sempre a spina staccata! L’unico svantaggio di questa soluzione è che è necessario avere una presa di corrente nei paraggi, e questo potrebbe limitarti nei movimenti. Ti consigliamo di munirti di una prolunga per esterni. ​

DAI UN’OCCHIATA AGLI ARIEGGIATORI ELETTRICI

Arieggiatori a scoppio

Arieggiatori a scoppio

Per effettuare un lavoro di arieggiatura e pulizia di muschi e infestanti su superfici più grandi e per prati oltre i 500 mq puoi usare un arieggiatore a scoppio. La maggiore potenza del motore e l’efficacia della lama garantiscono la riuscita del lavoro senza fatica. Rispetto ai modelli elettrici, gli arieggiatori a scoppio permette una maggiore libertà di movimento e nessuna limitazione nell’affrontare anche spazi molto ampi.

VEDI GLI ARIEGGIATORI A SCOPPIO

Le caratteristiche tecniche di cui tenere conto nella scelta:

  • larghezza di lavoro: varia da 30 a 50 cm, a seconda dei modelli. Per grandi superfici, orientati su modelli con una larghezza maggiore.

  • profondità di lavoro: in alcuni modelli può essere regolabile. Una buona profondità di lavoro (13-14 mm) rimuove meglio muschi e infestanti.

  • manubrio regolabile in altezza: aumenta la comodità durante l’uso e riduce la fatica.

  • cesto di raccolta: di capacità variabile, a seconda dei modelli, da 30 a 60 Lt, permette di raccogliere i residui vegetali facilmente.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: per i motori a scoppio verifica i livelli dei liquidi, la pulizia delle prese d’aria, la stabilità della lama.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovi i residui di erba e muschi dalla macchina.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Per dissodare il terreno occorre una motozappa

Per dissodare il terreno occorre una motozappa

Il prato impeccabile dei tuoi vicini ti fa venir voglia di avere anche tu un bello spazio esterno. Per risparmiare tempo e fatica, è meglio sostituire la vanga e la zappa con una macchina specifica per dissodare e preparare il terreno prima di piantare siepi e piante, ovvero la motozappa elettrica o a scoppio o il motocoltivatore.

DAI UN’OCCHIATA ALLE MOTOZAPPE

leggi di più

Scegli la tipologia più adatta al lavoro che devi svolgere:

Motozappa elettrica

Motozappa elettrica

Per lavorare il terreno di una piccola superficie, entro i 300 mq, puoi usare una motozappa elettrica. Scegli una motozappa con lama larga fino a 40 cm e profondità di lavoro di almeno 10 cm. Piccola e maneggevole, ti consentirà di dissodare superficialmente il terreno, arieggiare, rimuovere le infestanti con un budget contenuto. Le motozappe elettriche fanno poco rumore e richiedono pochissima manutenzione. Un unico limite: accertati di avere una presa elettrica nelle vicinanze e premunisciti di una prolunga per esterni della lunghezza adatta.

DAI UN’OCCHIATA ALLE MOTOZAPPE ELETTRICHE

Motozappa a scoppio

Motozappa a scoppio

Se devi svolgere lavori prolungati su superfici più ampie, tra i 300 e i 600 mq, ti consigliamo una motozappa a scoppio. L’assenza di cavi e prolunghe e soprattutto la maggiore potenza del motore a scoppio ti permetteranno di lavorare con buona mobilità e senza troppa fatica. Scegli una motozappa con lama larga fino a 60 cm e profondità di lavoro di almeno. 20 cm. Rispetto alle motozappe elettriche, le motozappe a scoppio sono più pesanti e rumorose. Inoltre, poiché funzionano a benzina richiedono alcuni accorgimenti e manutenzioni periodiche.

VAI ALLE MOTOZAPPE A SCOPPIO

Motocoltivatore

Motocoltivatore

Se devi lavorare un terreno con una superficie molto ampia, oltre i 600 mq, allora scegli un motocoltivatore a scoppio. È molto potente, efficiente e stabile ed è quindi consigliato per dissodare il terreno in profondità, rimuovendo anche pietre e radici profonde. Dopo il suo passaggio, il terreno sarà perfettamente arato e pronto per la piantumazione. Scegli un motocoltivatore con lama larga circa 80 cm e profondità di lavoro oltre 20 cm.

GUARDA I MOTOCOLTIVATORI A SCOPPIO

Le caratteristiche tecniche di cui tenere conto nella scelta:

  • larghezza delle frese: da 40 fino a oltre a 80 cm, a seconda dei modelli. Per grandi superfici, orientati su modelli con una larghezza maggiore.

  • profondità di lavoro: va da 10 fino oltre a 40 cm.

  • numero di frese e diametro della fresa: il numero di frese varia da 2 a 6, così come la loro grandezza può variare a seconda dei modelli.

  • potenza del motore: 3 HP sono sufficienti per lavorare un terreno fino a 1000 mq. Per terreni più grandi, orientati verso modelli più potenti, con minimo 5 HP.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: per i motori a scoppio verifica i livelli dei liquidi, la pulizia delle prese d’aria, la stabilità della lama.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovere i residui terrosi da lame e scocca.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Tieni in ordine il prato con il tagliaerba

Tieni in ordine il prato con il tagliaerba

Per scegliere il tagliaerba che fa per te, la prima domanda che devi porti è quanto è grande la superficie del tuo giardino e di che tipo di terreno si tratta, se è libero o se ha molti ostacoli (come alberi, aiuole, piscine e casette), se è in piano o in pendenza, e infine se c'è una presa di corrente.

VAI AI TAGLIAERBA

leggi di più

Scegli la tipologia più adatta al lavoro che devi svolgere:

Tagliaerba manuale

Tagliaerba manuale

Non ha motore e funziona solo con spinta manuale. È consigliato nei giardini con erba ornamentale fino a 100 mq, senza pendenze né sassi. Semplice e leggero, il tagliaerba manuale è costituito da due ruote, da una lama elicoidale e da una struttura con manico per spingerla. Necessita di poca manutenzione, basta semplicemente pulirlo e rimuovere l’erba dopo ogni taglio. Non avendo motore, è la soluzione più silenziosa.

SCOPRI TUTTI I TAGLIAERBA MANUALI

Tagliaerba elettrico

Tagliaerba elettrico

È leggero, maneggevole e dal prezzo contenuto. Richiede poca manutenzione e pulizia. È una soluzione pratica se hai poca dimestichezza con l’avviamento e la manutenzione dei motori a scoppio. È ideale per essere usato nei giardini condominiali o di città perché è silenzioso e non emette odori sgradevoli. Verifica di avere nelle vicinanze un collegamento alla presa elettrica.

SCOPRI TUTTI I TAGLIAERBA ELETTRICI

Tagliaerba a batteria

Tagliaerba a batteria

Permette la massima libertà e maneggevolezza, non richiedendo l’utilizzo di un cavo elettrico. Necessita di poca manutenzione e pulizia. È adatto per giardini di medie e grandi dimensioni. È ideale per essere usato nei giardini condominiali o di città perché è silenzioso e non emette odori sgradevoli.

GUARDA TUTTI I TAGLIAERBA A BATTERIA

Tagliaerba a scoppio

Tagliaerba a scoppio

È la soluzione più potente, che consente una grande libertà di movimento. È la più adatta per prati di grandi dimensioni, oltre i 1000 mq, utilizzi frequenti e lavori più gravosi, come il taglio di prati con erba alta (anche fino a 40 cm) ed erba rustica. Per superfici oltre 1600 mq potrebbe essere consigliato l’utilizzo di un trattorino. I tagliaerba a scoppio sono più rumorosi dei tagliaerba elettrici o a batteria, tuttavia il loro utilizzo è generalmente destinato a giardini e prati più lontani dalle abitazioni. Richiedono alcune semplici operazioni di pulizia e manutenzione per garantirne l’efficienza negli anni.

VEDI TUTTI I TAGLIAERBA A SCOPPIO

Robot rasaerba

Robot rasaerba

È la soluzione ideale se desideri tenere il tuo prato sempre in perfetto ordine senza fare fatica. I robot tagliaerba possono essere programmati per superare gli ostacoli, come alberi, aiuole, piscine, casette da giardino, etc. Possono tagliare erba anche su terreni con pendenze fino al 55 %. In base alle caratteristiche di ogni modello, possono prestarsi a essere utilizzati su superfici piccole e grandi, da 150 mq fino a 5000 mq. Sono molto silenziosi e possono lavorare ad ogni ora senza disturbare i vicini.

SCOPRI TUTTI I ROBOT RASAERBA

Le caratteristiche tecniche di cui tenere conto nella scelta:

  • potenza: indica la capacità di azionare le lame di grandi lunghezze per svolgere tagli più impegnativi. Per i modelli a filo si misura in Watt. Per i tagliaerba a batteria e i robot la potenza dipende dal voltaggio della batteria. Per i tagliaerba a scoppio, la potenza è correlata alla cilindrata del motore.

  • tipo di taglio: può essere elicoidale, rotativo o rotativo con cuscino d’aria.

  • larghezza di taglio: dipende dalla dimensione della lama e dalla potenza della macchina per poterla azionare. Più è ampia, più consente di tagliare grandi superfici.

LEGGI DI PIÙ NELLA GUIDA SUI TAGLIAERBA

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: per i motori a scoppio verifica i livelli dei liquidi, la pulizia delle prese d’aria, la stabilità della lama. A inizio stagione ti consigliamo di controllare l’affilatura della lama.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovi i residui terrosi da lame e scocca. Ti consigliamo di affilare la lama almeno una volta a stagione.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Per le rifiniture, il tagliabordi

Per le rifiniture, il tagliabordi

Ora che hai tagliato il tuo prato con un tagliaerba, ti sarai accorto che ci sono dei punti in cui la macchina non riesce a ottenere un risultato perfetto. Infatti, per i lavori di finitura, come i cordoli e le aiuole, ti sarà di grande aiuto il tagliabordi. Il tagliabordi ha un motore nella parte inferiore del manico che aziona una bobina di filo di nylon. Questo taglia l’erba ruotando rapidamente. Anche in questo caso possono esserci macchine elettriche a filo, a batteria oppure a scoppio con motore a due tempi.

GUARDA TUTTI I TAGLIABORDI

leggi di più

Scegli il tagliabordi più adatto in base al lavoro da svolgere:

  • per tagliare erba bassa fino a10 cm: puoi scegliere un tagliabordi elettrico con capacità di taglio fino a 25 cm e una potenza di 350W.

  • per tagliare erba bassa, densa e alta oltre i 10 cm: scegli un tagliabordi elettrico fino a 36 cm, a filo con potenza di circa 550 W o a batteria.

  • per tagliare erba bassa, densa, e piccoli arbusti o sterpaglie: scegli un tagliabordi con capacità di taglio superiore ai 36 e con potenza superiore a 550W oppure opta per un modello a scoppio con motore a 2 tempi (a miscela).

  • per lavori più gravosi e lunghi: ti consigliamo di scegliere un decespugliatore. È più potente ed efficiente.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: verifica la pulizia delle prese d’aria e la quantità di filo ancora disponibile. Per i motori a scoppio ricordati di acquistare l'additivo da miscelare nel carburante.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore e per verificare la disponibilità del filo.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovi i residui di erba tagliata dal portafilo per evitare la formazione di incrostazioni.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Il decespugliatore: per cespugli, rovi, punti difficili da raggiungere

Il decespugliatore: per cespugli, rovi, punti difficili da raggiungere

Il decespugliatore è una macchina che si presta per tagliare cespugli, falciare i rovi e tagliare le sterpaglie e l'erba alta in punti difficili da raggiungere, ad esempio lungo i fossi o a ridosso di muri, cordoli, tronchi di piante. Ci sono due sistemi di taglio: con due fili di nylon o con disco di taglio. Alcuni modelli permettono di scegliere il sistema di taglio più adatto di volta in volta in base al lavoro da svolgere.

Il decespugliatore può essere elettrico, a batteria e a scoppio, a benzina o a miscela. Il suo motore si trova sul retro di un manico su cui sono poste due maniglie o un doppio manubrio.

VEDI TUTTI I DECESPUGLIATORI

leggi di più

Scegli la tipologia più adatta al lavoro da svolgere:

  • tagliare erba bassa e alta: puoi utilizzare un decespugliatore elettrico, a batteria o a scoppio, con filo. Non è necessario il disco da taglio.

  • tagliare erba bassa, alta e sterpaglie: puoi utilizzare un decespugliatore elettrico a scoppio o con filo. La possibilità di montare un disco da taglio faciliterà il lavoro.

  • tutti i tipi di taglio: la possibilità di intercambiare l’accessorio di taglio permette di affrontare ogni tipologia di erba e sterpaglie, facilitando anche il lavoro di piccole potature.

  • per lavori di breve durata in spazi limitati: ti consigliamo un decespugliatore elettrico o a batteria per una maggiore libertà di movimento.

  • per lavori di lunga durata in ampi spazi: ti consigliamo un decespugliatore a scoppio per una maggiore autonomia.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: verifica la pulizia delle prese d’aria e la quantità di filo ancora disponibile. Per i motori a scoppio ricordati di acquistare l'additivo da miscelare nel carburante.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore e per verificare la disponibilità del filo.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovi i residui di erba tagliata dal portafilo per evitare la formazione di incrostazioni.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Un tagliasiepi per tenere in ordine siepi e alberi

Un tagliasiepi per tenere in ordine siepi e alberi

Sicuramente una bella siepe fitta ti proteggerà dagli sguardi indiscreti, tuttavia è sempre meglio tenerla in ordine e ben curata con regolari potature. Lo stesso dicasi per alberi e arbusti. Una potatura regolare, a seconda del tipo di pianta, ti aiuterà a farli crescere sani.

I tagliasiepi sono costituiti da un blocco motore che aziona due lame dentate; possono essere a funzionamento elettrico, a filo o a batteria, e a scoppio.

VEDI TUTTI I TAGLIASIEPI

leggi di più

Scegli la tipologia più adatta al lavoro che devi svolgere:

Tagliasiepi elettrico

Tagliasiepi elettrico

Funziona con corrente elettrica e ha una potenza del motore che varia da 400 a 700 W. Il tagliasiepi elettrico non emette fumi di scarico, è silenzioso ed è efficiente dal punto di vista energetico. È leggero è facile da usare. È la tipologia generalmente più economica, inoltre non richiede manutenzione. È una scelta ideale per lavori non troppo impegnativi. Infatti, è necessario avere una presa di corrente nei pressi dell’area di lavoro. Tieni conto del fatto che il cavo di alimentazione può interferire o limitare i tuoi movimenti.

GUARDA TUTTI I TAGLIASIEPI ELETTRICI

Tagliasiepi a batteria

Tagliasiepi a batteria

Il tagliasiepi a batteria è più maneggevole e ti consente di lavorare liberamente. È più pesante: al peso dell’attrezzo va aggiunto il peso della batteria (da 2 a 3 kg). È efficiente dal punto di vista energetico e non richiede molta manutenzione. È una scelta consigliata per lavori non troppo impegnativi, tenendo conto della durata della batteria (60-90 minuti a seconda dei modelli).

VEDI TUTTI I TAGLIASIEPI A BATTERIA

Tagliasiepi a scoppio

Tagliasiepi a scoppio

Il tagliasiepi a scoppio o termico funziona con un motore a 2 tempi o a 4 tempi. Per il motore a 2 tempi, si utilizza una miscela di olio e benzina nello stesso serbatoio. Mentre nel caso di un motore a 4 tempi, ci sono 2 serbatoi separati, uno per la benzina e uno per l’olio. Il tagliasiepi termico non avendo nessun filo concede di avere la massima libertà di movimento. Inoltre, è la tipologia di macchina più potente ed è quindi quella più adatta per tagliare rami più spessi e siepi folte. È un ottimo investimento se hai necessità di svolgere regolarmente i tuoi lavori di manutenzione di siepi in giardini di medie o grandi dimensioni. Per mantenerlo in buone condizioni è necessario svolgere qualche operazione di pulizia e manutenzione.

SCOPRI TUTTI I TAGLIASIEPI A SCOPPIO

Le caratteristiche tecniche di cui tenere conto nella scelta:

  • sistema di taglio: può essere singolo o doppio. Nel caso di un taglio singolo, è solo la lama superiore a muoversi. Se il taglio è doppio, due lame si intersecano. Quest’ultimo sistema di taglio garantisce una migliore qualità di taglio e meno vibrazioni durante il lavoro.

  • capacità di taglio: si intende la distanza tra i denti e corrisponde allo spessore di siepi e rami. Per rami fini fino a 18 mm scegli un passo dei denti di 18 mm. Per rami fino a 26 mm, scegli un passo di denti equivalenti. Per rami più grandi, fino a 35 mm, cerca un passo di denti di egual misura. Se i rami che vuoi tagliare sono molto grossi, opta per una motosega.

  • lunghezza della lama: sceglila in base alla profondità della siepe da tagliare. Una lama lunga consente di fare meno passaggi e di tagliare dritto più facilmente. Per realizzare e tagli curvi o forme arrotondate, opta per un modello più compatto e maneggevole.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: ingrassa l’asse di scorrimento della lama, verifica la pulizia delle prese d’aria. Per i motori a scoppio ricordati di acquistare l’additivo da miscelare nel carburante.

  • durante l’utilizzo: ogni ora di lavoro fai una pausa in modo da evitare il surriscaldamento del motore. In caso di taglio prolungato, soprattutto di siepi resinose, passa l’antiresina sulla lama per una maggior facilità di taglio.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla la candele. Pulisci la lama con l’antiresina e lubrifica il porta lama.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Per potare gli alberi? Un’elettrosega o una motosega

Per potare gli alberi? Un’elettrosega o una motosega

La motosega è una macchina da giardinaggio potente ed efficace per i lavori di potatura. È ideale per tagliare rami più spessi di 3 cm, di alberi e arbusti, laddove un tagliasiepi è inadatto. A differenza del tagliasiepi, la motosega non ha una lama bensì una catena tagliente che scorre con un movimento ad anello, come la catena di una bicicletta, su una barra di guida. Per mantenere la macchina efficiente nel tempo, assicurati di passare periodicamente dell’olio sulla catena.

SCOPRI TUTTE LE ELETTROSEGHE E MOTOSEGHE

leggi di più

Scegli la tipologia più adatta al lavoro che devi svolgere:

Elettrosega a filo

Elettrosega a filo

È indicata per brevi lavori di potatura, porzionatura e abbattimento tronchi di diametro inferiore ai 40 cm. Non emette fumi, fa poco rumore e consuma poca energia. Pratica e leggera, è facile da usare e richiede poca manutenzione. È necessario avere una presa di corrente e una prolunga vicino all'area di lavoro. Il cavo di alimentazione può interferire con i tuoi movimenti. In questo caso, opta per una motosega con batteria dotata di una buona autonomia.

DAI UN’OCCHIATA ALLE ELETTROSEGHE A FILO

Elettrosega a batteria

Elettrosega a batteria

L’elettrosega a batteria è la più maneggevole e consente di lavorare liberamente. Consuma poca energia e il suo funzionamento è molto semplice e richiede poca manutenzione. È tuttavia meno potente di una motosega elettrica a filo e per questo è consigliata per il taglio di rami e tronchi con diametro non superiore a 20-30 cm. Inoltre, la durata della batteria è limitata e richiede frequenti cariche. Ti consigliamo di tenere una batteria carica di scorta per lavori più lunghi.

VAI ALLE ELETTROSEGHE A BATTERIA

Motosega termica

Motosega termica

Il suo motore a 2 tempi utilizza una miscela di benzina senza piombo e il 2% di olio sintetico. È la tipologia che offre una maggiore potenza, autonomia e migliori prestazioni. Permette di affrontare lavori di lunga durata e di tagliare tronchi di diametro superiore ai 40 cm. Non avendo filo, ti permetterà di lavorare in modo facile e veloce e di muoverti in grandi spazi senza dover ricorrere a prolunghe. Come tutte le macchine a scoppio, anche la motosega è più rumorosa ed emette odori. Ha un costo maggiore e richiede l’acquisto del carburante nonché una manutenzione regolare.

VEDI TUTTE LE MOTOSEGHE

Le caratteristiche tecniche di cui tenere conto nella scelta:

  • potenza: indica la capacità di far muovere la catena lungo la barra di guida. Per i modelli a filo si misura in Watt, per quelli a batteria dipende dal voltaggio della batteria. Per le motoseghe a scoppio, la potenza è correlata alla cilindrata del motore.

  • capacità di taglio: dipende dalla catena e dalla barra di guida. Scegli un modello con maggiore capacità di taglio se dovrai tagliare grossi tronchi.

  • lunghezza della barra di guida: più lunga è la barra di guida, maggiore è la potenza della macchina ma anche il suo peso.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: ingrassa il porta lama, controlla l’olio della catena e verifica la corretta tensione della catena.

  • ricordati: se la catena è troppo tesa rischia di spezzarsi, se troppo allentata rischia di sfilarsi dal porta lama. Per i motori a scoppio ricorda di acquistare l’additivo da miscelare nel carburante.

  • durante l’utilizzo: ogni 4 ore di lavoro o quando il taglio diventa difficoltoso, ricordati di affilare la catena.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla la candela.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.