Visore la scelta facile
GUIDE ALLA SCELTA

Come scegliere un’idropulitrice

Il pavimento della terrazza avrebbe bisogno di una bella pulita? E che dire della facciata, della bici o dell’auto, coperte di sporco, fango e incrostazioni? E allora, via libera alle grandi pulizie, purché con un alleato imprescindibile: l’idropulitrice. In questa guida ti diamo alcuni consigli per trovare il modello giusto per le tue esigenze.


Perché scegliere un'idropulitrice?

Perché scegliere un’idropulitrice

Un’idropulitrice è un attrezzo molto utile per la pulizia della casa, degli esterni e anche di veicoli come biciclette e automobili. Il suo funzionamento permette di erogare acqua ad alta pressione, in grado di rimuovere anche lo sporco incrostato. L’idropulitrice non va confusa con il pulitore a vapore che, invece, utilizza il calore del vapore acqueo per sciogliere lo sporco.

SCOPRI LE IDROPULITRICI

Un’idropulitrice è perfetta per:

  • pulizia ordinaria: lavare le biciclette, i mobili da giardino, l'auto.

  • pulizia profonda e periodica: lavare pavimentazioni di terrazze e vialetti.

  • pulizia straordinaria in punti difficilmente accessibili: tetti, facciate e pareti esterne.

 

L'idropulitrice offre molti vantaggi:

  • ti fa risparmiare tempo per pulire lo sporco incrostato.

  • è un metodo di pulizia ecologico perché l’efficacia del getto d’acqua ad alta pressione ti permette di usare meno detersivi.

  • al contrario di quanto potresti pensare, le idropulitrici fanno risparmiare fino al 75% di acqua. Esse consumano circa 400 litri all’ora, mentre un normale tubo da giardino consuma fino a 3500 L/h

  • si usa facilmente: basta un tubo da giardino e una presa elettrica a cui collegarla. Se scegli un modello a scoppio o a batteria il collegamento elettrico non serve.

  • puoi aggiungere diversi accessori: spazzole, lance, ugelli e altri accessori per lavori specifici.

  • la puoi riporre facilmente, scegliendo tra i modelli di idropulitrici più piccoli e compatti.

  • puoi trovare facilmente l’idropulitrice che fa per le tue tasche: ce n’è per tutti i budget.

 


Quali caratteristiche deve avere un’idropulitrice?

Quali caratteristiche deve avere un’idropulitrice?

Per distinguere un modello da un altro e per capire quale idropulitrice è più adatta alle tue esigenze devi tenere conto di alcune caratteristiche tecniche molto importanti.

  • pressione: da 110 a oltre i 200 bar.

  • possibilità di avere acqua calda, oltre ad acqua fredda.

  • alimentazione: elettrica o a scoppio o a batteria.

  • portata: il numero di litri che vengono erogati in un’ora.

  • potenza: in Watt per i modelli elettrici, in HP o CC per i modelli a scoppio.

SCOPRI LE IDROPULITRICI

La pressione:

La pressione è la forza con quale l'acqua viene erogata ed è espressa in bar. Maggiore è la pressione, più facile è la pulizia. Scegli in base al tipo di lavoro che vuoi svolgere:

  • per pulire sporco generico e fango fresco da biciclette, mobili, utensili e balconi: ti consigliamo un’idropulitrice con potenza fino a 120 bar.

  • per disincrostare fango secco, muffe, muschio, incrostazioni, calce e cemento da auto, moto, camper, terrazzi e muri, ti consigliamo un’idropulitrice con potenza fino a 160 bar. Questa pressione è sufficiente anche per lavori più specifici, ad esempio sabbiare e sturare i tubi.

  • per rimuovere fango secco, muffe, muschio, incrostazioni, calce e cemento da mezzi agricoli, camion, facciate, officine, pavimentazioni, piazzali e aree industriali ti occorre un modello più potente, con pressione superiore a 200 bar.

  • per sgrassare olio, grasso, incrostazioni da mezzi agricoli, camion, facciate, officine e piazzali e aree industriali orientati per un modello che eroghi acqua calda.

 

Alimentazione:

  • per brevi periodi di tempo e per lavori in ambito domestico: scegli un’idropulitrice elettrica. Più sarà potente, minor tempo impiegherai per lavare la superficie interessata.

  • per utilizzo continuo e per lavori in luoghi senza allacciamento elettrico: utilizza un’idropulitrice a scoppio; maggiore sarà la potenza, minore sarà il tempo che impiegherai per lavare la superficie interessata.
leggi di più

Portata:

La portata indica il numero di litri di acqua erogati in un certo lasso di tempo. Convenzionalmente si parla di litri all'ora (l/h). Maggiore è la portata, minore è il tempo di lavoro. In linea generale, i modelli più economici o comunque di uso domestico offrono una portata di 300 l/h. I modelli di fascia alta offrono una portata di 600 l/h e oltre.

 

Potenza:

La potenza di un’idropulitrice è sempre in proporzione alla pressione e alla portata. Quanto più l’idropulitrice è potente tanto più sarà veloce ed efficiente. Per i modelli elettrici, la potenza è espressa in Watt (W). Sono disponibili idropulitrici tra 1.400 W e 4.000 W, a seconda del modello. I modelli a scoppio sono molto più potenti delle idropulitrici elettriche e la potenza del motore si indica con HP o CC.

 

Materiale del corpo della pompa:

  • materiali plastici: adatti per uso occasionale.

  • alluminio: leggero e resistente all'ossidazione.

  • ottone: offre la massima resistenza all'ossidazione e ai detergenti chimici.

 

Materiale della lancia:

  • acciaio: adatto per uso occasionale.

  • acciaio inossidabile: resistente alla corrosione.

 

Materiale del tubo:

  • PVC: durevole e adatto per usi domestici.

  • armato: resistente allo schiacciamento e alle torsioni, adatto per uso intensivo.

 

I consigli per la sicurezza e la manutenzione:

  • prima di ogni utilizzo: per i motori a scoppio verifica i livelli dei liquidi, la pulizia delle prese d’aria, la stabilità della lama.

  • durante l’utilizzo: ogni 30 minuti di lavoro ti consigliamo di fare una pausa per evitare il surriscaldamento del motore.

  • dopo ogni utilizzo: pulisci le prese d’aria e, se presente, il filtro. Per i modelli termici controlla le candele. Rimuovi i residui di erba e muschi dalla macchina.

  • per lavorare in sicurezza ricordati di usare sempre: visiere in plastica e occhiali protettivi, scarpe antinfortunistica, guanti, cuffie o tappi.

Quali sono gli accessori dell'idropulitrice?

Ci sono molteplici accessori che facilitano l’uso dell’idropulitrici o che svolgono compiti specifici. Con l’acquisto dell’idropulitrice di solito sono inclusi in dotazione degli accessori come lance e ugelli. Accessori più specifici si possono acquistare a parte.

  • ugelli: possono essere rotanti, piatti, regolabili, con serbatoio schiumogeno.

  • spazzole: fisse, rotanti e telescopiche.

  • pistole e lance, anche telescopiche.

  • accessori specifici: lavapavimenti, sturatubi o sabbianti per rimuovere ruggine e vernice.

SCOPRI TUTTI GLI ACCESSORI

 

Detergenti per idropulitrici:

Per una pulizia più efficace, puoi aggiungere detergenti specifici per i vari materiali all’interno della macchina, in un contenitore a parte nel quale si immerge il tubo di carico, oppure in un ugello con schiumogeno al quale è collegato un piccolo recipiente per il detergente.

SCOPRI TUTTI I DETERGENTI