> Home > Community > Ispirazioni Per La Casa > Come i ponti termici rendono poco efficiente la tua casa

Come i ponti termici rendono poco efficiente la tua casa

avatar
Redazione

Quando si parla di ponte termico la definizione precisa si riferisce a un punto dell'involucro edilizio che mostra una flusso di calore tra esterno e interno maggiore rispetto al resto delle strutture provocando così dei punti freddi. In pratica in alcune aree della struttura si verificano una discontinuità nel passaggio di calore: sono zone della struttura che in inverno lasciano entrare aria fredda e uscire quella calda e in estate il contrario. Ecco la risposta semplificata alla classica domanda cos’è il ponte termico. Il punto fondamentale è che questo fenomeno causa poi una serie di problemi che vanno dalla comparsa di muffa e di condensa alla dispersione termica. Ecco perché è importante interrompere ogni ponte termico con soluzioni adeguate.

 

La muffa può essere una delle conseguenze di un ponte termico non correttoLa muffa può essere una delle conseguenze di un ponte termico non corretto

Ponte termico: cos'è, cause e soluzioni

 

In inverno i ponti termici provocano dispersione termica e l’umidità interna incontrando superfici più fredde si trasforma in acqua dando luogo alla formazione di condensa. Ecco il motivo scatenante che provoca la formazione di muffa e la proliferazione di batteri: disagi che comportando problemi di tipo estetico e igienico, ma soprattutto che sono dannosi per la salute. E in estate accade il contrario, con uno spreco di elettricità prodotta per generare all’interno arai fresca che invece diventa calda a causa della presenza di ponti termici. Ecco perché quando ci si trova di fronte a un ponte termico è corretto dire che va assolutamente eliminato. Le cause del ponte termico spaziano tra differenti possibilità. A volte si verificano perché sono stati utilizzati materiali sbagliati durante la costruzione, altre volte il problema si crea a causa di una discontinuità geometrica, fenomeno frequente soprattutto negli spigoli tra parete e solaio e tra muro e infissi. Una delle situazioni più classica è quella di ritrovare il problema vicino a finestre, balconi o in prossimità degli angoli. Sono questi i punti deboli di un edificio, dove più spesso si creano dei ponti termici. Per eliminare un ponte termico correttamente bisogna attuare delle modifiche sostanziali. Va corretto il ponte termico di finestre e balconi sostituendo i vecchi infissi inadeguati con finestre con doppi vetri termoisolanti, meglio se intelaiate in serramenti che hanno una bassa conducibilità termica. Quando la muffa si crea in prossimità di finestre con le tapparelle è bene andare a coibentare il cassonetto delle tapparelle. Si tratta di un’operazione rapida e abbastanza semplice che si può realizzare anche con il fai da te, dopo essersi procurati i pannelli isolanti.Le finestre con doppi vetri sono una soluzione per il ponte termico - Idea Leroy MerlinLe finestre con doppi vetri sono una soluzione per il ponte termico - Idea Leroy Merlin

Ponte termico corretto con la coibentazione

 

Quando si tratta di proteggere una casa dai ponti termici, la parola d’ordine è coibentare. Le travi, i pilastri di congiunzione di cemento armato e le parti sporgenti, come i balconi di calcestruzzo, sono i punti deboli. Per evitare i ponti termici vanno coibentati alla perfezione. Sono questi infatti i punti dove si può interrompere l’isolamento che crea così i ponti termici. Se ci sono, con una termocamera si evidenzieranno subito gli abbassamenti di temperatura. Una buona soluzione in questo caso è ricorrere alla creazione di un cappotto termico. Si tratta di un intervento più complesso della semplice coibentazione del cassonetto delle tapparelle, perché consiste nel rivestire il muro dell’abitazione con apposite lastre isolanti, ma è possibile comunque realizzare un cappotto interno fai da te. Fortunatamente, come tutti i lavori di ristrutturazione mirati a migliorare l’efficienza energetica di una casa, questi lavori rientrano nei benefici fiscali offerti dall’Ecobonus: è stata confermata infatti dal governo la detrazione al 65 % per i lavori di riqualificazione energetica.

 

Cos'è e come correggere un ponte termicoCos'è e come correggere un ponte termico

Scopri quanto puoi risparmiare cambiando gli infissi di casa e migliorare così l’efficienza energetica della tua abitazione.

Su Leroymerlin.it utilizziamo i cookies per assicurarti la migliore esperienza possibile, per fornirti offerte e servizi personalizzati e per compilare statistiche sui visitatori al fine di migliorare la tua esperienza sul sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi la nostra Cookie Policy

Imposta i cookie